Carnevale Viareggio 2018: programma, eventi, quando andare e storia
Condividi su

Carnevale Viareggio 2018: programma, eventi, quando andare e storia

Di Selena
pubblicato il 13 febbraio

Il Carnevale di Viareggio con i suoi carri allegorici è uno dei più belli d’Italia: ecco allora cosa sapere sulla sua storia e soprattutto gli eventi e il programma completo per l’edizione 2018.

Carnevale Viareggio 2018: programma, eventi, quando andare e storia

Carnevale 2018 Viareggio: la festa più colorata d’Italia

Il Carnevale di Viareggio 2018 è uno di quegli eventi famosissimi in tutta Italia, che dona nuova vita alla celebre città toscana ogni anno. L’appuntamento per il 2018 è dal 27 gennaio al 17 febbraio e in questi giorni Viareggio sarà animata da svariati corsi mascherati, carri allegorici e tanti eventi che si snoderanno per tutta la città, soprattutto sui famosi viali a mare. Quest’anno il Carnevale di Viareggio festeggia 145 anni e lo fa in grande stile: ecco allora che se avete organizzato una gita in questa città nel periodo tra il martedì e il giovedì grasso, è bene essere informati sul programma completo degli eventi del Carnevale 2018 di Viareggio e sulla storia che si cela dietro a tanto divertimento.

Volete scoprire quali sono gli altri eventi di Carnevale 2018 in Italia? Leggete qui:

carnevale-viareggio-2018 (1)

Carnevale Viareggio 2018 programma ed eventi principali

Sono tantissimi gli eventi in programma per il Carnevale di Viareggio 2018, ma alcuni, più di altri sono veramente importanti ed imperdibili. Vediamo quali sono:

  • Primo Corso Mascherato: sabato 27 gennaio alle 16:00
  • Secondo Corso Mascherato: domenica 4 febbraio alle 15:00
  • Terzo Corso Mascherato: domenica 11 febbraio alle 15:00
  • Quarto Corso Mascherato: martedì 13 febbraio alle 17:00
  • Quinto Corso Mascherato: sabato 17 febbraio alle 17:00

Questi corsi mascherati sono caratteristici del Carnevale di Viareggio: tantissimi carri allegorici di cartapesta sfileranno per le vie della città animandole con coriandoli, piccoli spettacoli e musica. Importantissima è poi la gara dei carri allegorici di prima categoria che verranno premiati nella giornata di chiusura.

Il programma completo del Carnevale 2018 a Viareggio

Gli eventi in programma per il Carnevale 2018 di Viareggio sono tantissimi che si vanno ad aggiungere ai classici corsi mascherati che vi abbiamo elencato sopra. Vediamo allora insieme gli altri appuntamenti più interessanti da non perdersi:

  • Giovedì 25 gennaio: 12° Festival di Burlamacco, una gara canora che sceglie la canzone ufficiale del Carnevale di Viareggio 2018.
  • Sabato 3 febbraio: “Mascherate”, storia fotografica delle caratteristiche mascherate di gruppo che animano il Carnevale a Viareggio dalla su fondazione a oggi.
  • Domenica 4 febbraio: Canoe in Maschera, dal lago al mare una sfilata di imbarcazioni mascherate a tema carnevalesco.
  • Sabato 17 febbraio: Carnevale Ruggente con la seconda esposizione di auto d’epoca.

Ovviamente sono previsti anche dei laboratori di cartapesta per i bambini, fuochi d’artificio e molte mostre itineranti dedicate al tema del carnevale. Per scoprire il programma completo del Carnevale di Viareggio 2018 potete cliccare qui: http://viareggio.ilcarnevale.com/

Date e quando andare a Viareggio per il Carnevale 2018

Le date del Carnevale di Viareggio 2018 vanno dal 27 gennaio al 17 febbraio e, se avete la possibilità di recarvi in questa città per festeggiare con la gente del posto, sicuramente non ve ne pentirete! Ci sono però dei giorni che, più di altri, meritano di essere scelti per godere in pieno del Carnevale di Viareggio 2018. Vediamo quali abbiamo scelto per voi:

  • Sabato 27 gennaio: è il giorno clou del Carnevale di Viareggio con il Primo Corso Mascherato in cui si scopriranno tutti i carri allegorici realizzati per l’edizione 2018.
  • Domenica 4 febbraio: in occasione della regata di imbarcazioni intitolata “Canoe in maschera”, potrete godere di uno spettacolo completamente diverso al classico Carnevale di Viareggio.
  • Sabato 17 febbraio: è il giorno del Quinto Corso Mascherato, nonchè l’ultimo e quello di chiusura per il Carnevale di Viareggio 2018. È proprio quando tutto è finito che si dà spazio al divertimento senza limiti!

Storia Carnevale di Viareggio: origini ed evoluzione

Centoquarantacinque anni di storia: 145 carnevali, Viareggio è pronta a festeggiare questo importante risultato, ma prima è interessante sapere quando è nato il Carnevale di Viareggio. Tutto risale al 1873  quando venne dato il via alla prima edizione di questo spettacolo: l’idea fu di alcuni giovani di Viareggio che, in occasione del Martedì Grasso, pensarono di fare una sfilata. Fu la prima esperienza, piacque moltissimo e così, ogni anno, si decise di riproporla.

La svolta arrivò nel 1921 quando il Carnevale di Viareggio iniziò a diventare un fenomeno mediatico conosciuto un po’ ovunque in Italia e si promosse con la rivista ufficiale intitolata Viareggio in Maschera. Sempre in quell’anno poi si decise di aggiungere un po’ di musica alle sfilate, elemento oggi imprescindibile su ogni carro. Nel 1923 i carri di cartapesta, fino a quel momento statici, si iniziarono a muovere: il primo fu quello di Pierrot che iniziò con un semplice movimento delle ciglia. La festa proseguì, anno dopo anno, fino al 1930 quando il Carnevale di Viareggio ebbe anche la sua maschera ufficiale il Burlamacco che iniziò ad apparire anche sulle riviste e sui poster.

Dopo la pausa dovuta alla Seconda Guerra Mondiale, il Carnevale di Viareggio ebbe nuova vita nel 1946 e, nel 1954 divenne il primo Carnevale trasmesso in diretta televisiva esterna della Rai. Da allora fino ad oggi il Carnevale di Viareggio ha mantenuto la struttura classica, con i carri e le sfilate, ma ogni anno si migliora con delle maschere sempre più ispirate alla società e al mondo di oggi.

(Foto credits: Pixabay)

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Scuola