Web e istruzione, arriva Wikipedia in classe

Parte il progetto "Wiki va a scuola" per portare Wikipedia nelle classi. L'obiettivo? Far conoscere il web ai giovani studenti imparando a leggere e usare il contenuto dell'enciclopedia digitale.



Web e istruzione, arriva Wikipedia in classeWeb e istruzione, arriva Wikipedia in classe. Wikimedia Italia ha lanciato “Wiki va a scuola!”, il progetto che, in seguito a quel processo di digitalizzazione dell’insegnamento che già si è avviato, si pone l’obiettivo di far capire ai giovani studenti come funziona Internet, come usarlo correttamente e soprattutto come “farlo”.

A spiegare il possibile ruolo di Wikipedia è stata Frieda Brioschi, presidente del gruppo Wikimedia Italia e laureata in informatica: “Insegniamo ai ragazzi come scrivere i contenuti e come usare Wikipedia, perché usare bene Wikipedia significa imparare a non subire internet. Le nuove generazioni di nativi digitali non si porranno nemmeno più il problema di chi produce contenuti per il web: se li trovano già lì. E invece hanno bisogno di scoprire che se vogliono, anche loro possono scrivere una voce di Wikipedia, avendo la stessa autorevolezza del compagno di banco”.

Ma perché è necessario conoscere Internet? Prendere parte in modo attivo, come protagonista, alla crescita di un fenomeno simile vuol dire innanzitutto sviluppare un senso critico che permetta di individuare le informazioni valide in quello sterminato insieme di dati che ogni giorno ci raggiungono. Conoscere ciò che si maneggia vuol dire in definitiva sapersi difendere ed essere in grado di non dipendere passivamente dal web. Nel caso di Wikipedia poi, la scuola è un ottimo mezzo per cui avvicinare i ragazzi alla cultura e alla partecipazione di questo grande progetto enciclopedico internazionale.

Che rapporto avete voi con Internet? Vi sentite immuni o ingenuamente dipendete da ciò che leggete sullo schermo e che date per vero e prezioso, quasi fosse oro colato? Vi sentite in grado di distinguere le informazioni veritiere dalle burle? Raccontateci il vostro punto di vista!

Riccardo Gemma & Simone Cioè


Notizie simili