Commissari esterni Maturità 2017: cosa decidono?
Condividi su

Commissari esterni Maturità 2017: cosa decidono?

Di Selena
pubblicato il 15 maggio

Commissari Esterni Maturità 2017: quanto pesa il loro giudizio e cosa decidono; ecco cosa vi serve sapere per ottenere dei buoni voti

Commissari esterni Maturità 2017: cosa decidono?

Commissari esterni Maturità 2017: quanto pesa il loro giudizio

L’avvicinarsi della Maturità 2017 porta con sé ansia, terrore e panico allo stato puro, sia che siate dei secchioni, sia che siate dei furbetti! Ma chi fa più paura sonoi Commissari Esterni che vi valuteranno e seguiranno durante lo svolgimento delle prove. Oltre al fatto che ancora non sappiamo chi sono (ma a breve scopriremo i nomi) e quindi ci spaventa l’idea di non conoscerli affatto, si aggiunge anche una domanda che pesa sulla testa dei maturandi come una Spada di Damocle. “Quanto pesa il loro giudizio?” e “Cosa decidono?”. Scopriamolo insieme

Per sapere tutto sui commissari esterni, leggi anche:

maturità 2017

Commissari esterni Maturità 2017: cosa sapere sul loro ruolo

La presenza dei Commissari Esterni durante la Maturità 2017 fa paura. Sono dei perfetti sconosciuti che si inseriscono a gamba tesa nel momento più delicato della vita di ogni studente. La domanda “Cosa decidono i Commissari esterni?” È quindi più che legittima.

Bisogna sapere che il giudizio dei Commissari Esterni sul punteggio finale della Maturità pesa più di quello dei professori interni. Perchè? Semplice: la commissione della Maturità vede al suo interno tre docenti interni, tre esterni e un presidente di commissione, esterno. Quattro contro tre dunque.

Poco importa dunque quanto stabilito dal MIUR: sebbene il voto finale di ogni prova scritta venga deciso dall’intera commissione, i professori che meglio conoscono gli alunni sono in minoranza. Il che, come ogni cosa può essere un bene come un male. Se qualche prof vi odia magari essere giudicati da un commissario esterno può far comodo. Al contrario se siete degli studenti modello e alla Maturità avete avuto una defaillance sarà dura spiegare ad un commissario esterno che in realtà siete dei piccoli geni.

Insomma, in ogni caso bisogna cercare di farsi amare dai professori, sia esterni che interni e sperare di fare bella figura sia alle prove scritte che all’Esame Orale dove il voto sarà sempre deciso in modo collegiale dai commissari esterni e interni.

Selena
Sono Selena Marvaldi, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio intitolato "La Spuntatina".
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità