Maturità 2017: 5 modi per sfruttare le vacanze di Pasqua
Condividi su

Maturità 2017: 5 modi per sfruttare le vacanze di Pasqua

Di Selena
pubblicato il 11 aprile

La Maturità è alle porte: ecco allora qualche modo interessante e, giuriamo, anche divertente, per studiare anche durante le vacanze di Pasqua

Maturità 2017: 5 modi per sfruttare le vacanze di Pasqua

Maturità 2017: come studiare nelle vacanze di Pasqua

Finalmente le vacanze di Pasqua. Finalmente un po’ di relax. Finalmente si può dormire un po’ di più. Già… tutto bello, non fosse che se siete in quinta e per voi il fantasma della Maturità 2017 aleggia nell’aria come una sorta di presenza costante e inquietante. Non c’è tregua per chi deve affrontare la Maturità 2017 infatti, e anche le vacanze di Pasqua diventano un buon momento per prepararsi al meglio. Vediamo allora insieme in che modi si possono sfruttare al meglio questi giorni di festa per arrivare preparatissimi alla Maturità 2017.

Compiti per le vacanze di Pasqua? No problem con i nostri temi svolti! Leggi qui:

Tesina Maturità 2017: a Pasqua bisogna mettersi sotto

Una buona idea per sfruttare al meglio le vacanze di Pasqua e prepararsi così alla Maturità 2017 è quella di iniziare a fare la tesina, studiando al meglio i collegamenti tra le materie e il fil rouge del vostro percorso multidisciplinare.
Ecco qualche dritta per ottimizzare al meglio gli sforzi e non passare tutto il tempo libero cercando disperatamete di finire la tesina.

  • Scegliete bene l’argomento: è inutile scegliere un argomento fighissimo, ma difficile e di cui non siete particolarmente appassionati. Anche se il vostro scopo è quello di stupire la commissione, cercate di non mettervi i bastoni tra le ruote da soli! Scegliete quindi un tema che vi piaccia particolarmente, vedrete che così facendo trovare i collegamenti tra le materie sarà ancora più semplice.
  • Tenete d’occhio l’attualità: se non avete un tema che vi affascina particolarmente per la tesina della Maturità 2017 è bene controllare sempre l’attualità. Anche se non sarà il massimo del divertimento guardate i telegiornali o i programmi di approfondimento come Report, magari potete trovare uno spunto!
  • Occhio ai Collegamenti! Ricordatevi che non è necessario per forza unire tutte le materie. Attenzione, non vi stiamo dicendo di collegare solo due materie per la tua tesina per la Maturità 2017, ma se non riuscite a collegarle proprio tutte non vi preoccupate. In questa prima fase provate a ragionare in modo autonomo e, una volta tornati a scuola, chiedete aiuto ai prof. Siamo certi che vedendo la vostra buona volontà vi aiuterranno!
  • Pensate già all’Orale: visto che dovrai esporre la tesina della Maturità 2017 e poi dovrai saper rispondere alle eventuali domande dei commissari, allenatevi fin da ora. Le vacanze di Pasqua, potrebbero essere un momento perfetto!
  • Usate Internet: se hai difficoltà con i collegamenti o con l’argomento della tua tesina per la Maturità 2017, internet potrebbe essere un ottimo alleato. Fai attenzione però a non copiare proprio completamente una tesina online. Alla fine è solo Pasqua, hai tutto il tempo necessario per fare un buon lavoro senza copiare.

Cerchi tesine svolte pronte da scaricare, consigli o dritte? Anche questa volta ScuolaZoo non ti lascia solo! Trovi tutto qui:

Maturità 2017: Pasqua è un buon momento per pensare alla prima prova

La Prima Prova per la Maturità 2017, è il primo step in cui ci si imbatte. Durante le vacanze di Pasqua potreste così decidere, oltre a svolgere la tesina, di portarvi un po’ avanti e iniziare a studiare le possibili tracce per la Prima Prova che il MIUR potrebbe sottoporvi. Inoltre, analizzare bene come si svolgono le diverse tracce è sempre utile per non trovarsi impreparati durante la Prima Prova e durante le simulazioni che dovrete affrontare nelle prossime sttimane (e che probabilmente faranno media!!!).
Per saperne di più date un’occhiata alla:

Troverete consigli per lo svolgimento, tototema e tracce svolte!

Maturità 2017: rimettersi in pari nelle vacanze di Pasqua è importante

In queste vacanze di Pasqua vi abbiamo già suggerito un paio di modi per portarvi avanti in vista della Maturità 2017 e immaginiamo che già non ne possiate più! Lo capiamo: pensate solo alle sorprese delle uova di cioccolato e alla scampagnata di Pasquetta.
In realtà c’è un’altra cosa che potete fare per sfruttare al meglio la situazione in vista dell’Esame di Stato: controllare il programma. Se ci sono degli argomenti o delle materie in cui siete rimasti indietro, è bene recuperare. Le vacanze di Pasqua sono il momento adatto per farlo: così non avrete ansia dopo e sarete in pari!

Maturità 2017? Ok, ma le vacanze di Pasqua si passano con gli amici

Va bene lo studio, va bene l’ansia per la Maturità 2017, ma Pasqua e le sue vacanza sono anche sinonimo di amicizia e divertimento. Allora durante questi giorni di break studiate, ma magari fatelo con gli amici. Prepararsi all’esame di Maturità 2017 in gruppo è sempre una buona tecnica: potete tirarvi su di morale nei momenti tristi, svagarvi durante le pause e soprattutto aiutarvi per la tesina!
Alla fine di quest’anno prenderete strade diverse, quindi ritagliatevi un po’ di tempo per stare tutti insieme!!!

Ansia da Maturità 2017: le vacanze di Pasqua servono a riposarsi prima del “gran finale”

Nemmeno fosse una gara, questa Maturità 2017 si avvicina inesorabilmente e voi state facendo l’impossibile per arrivarci preparati e in tempo. Vi abbiamo così suggerito come sfruttare al meglio queste vacanze di Pasqua: potete preparare la tesina, studiare come svolgere al meglio la Prima Prova, rimettervi in pari col programma. Già, ma non vi abbiamo ancora detto la cosa più importante: riposatevi!

Sembra un controsenso, ma oltre allo studio nelle vacanze di Pasqua dovete assolutamente trovare il tempo di rilassarvi e godervi un po’ di relax perchè, è inutile negarlo, da qui in poi sarà un vero e proprio “Tour De Force”.

 

Selena
Sono Selena Marvaldi, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio intitolato "La Spuntatina".
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità