Maturità 2017: come si calcolano i crediti scolastici?
Condividi su

Maturità 2017: come si calcolano i crediti scolastici?

Di Selena
pubblicato il 17 maggio

Crediti scolastici, crediti formativi: sei siucuro di sapere tutto sulla base da cui partirà il tuo corso di maturità? Scopriamolo insieme.

Maturità 2017: come si calcolano i crediti scolastici?

Maturità 2017: come calcolare i crediti scolastici

Quanto sono importanti i crediti per la Maturità 2017 al fine di ottenere un buon voto? Noi di ScuolaZoo stiamo facendo il possibile per aiutarvi a ottenere il voto massimo con tesine mozzafiato per l’esame orale, suggerimenti sulle eventuali tracce proposte dal MIUR per la Prima Prova e guide sulla Seconda e Terza Prova.
Ovviamente, però, un po’ dipende anche da voi e dai crediti scolastici (da non confondere con i crediti formativi) con cui vi presentate alla Maturità. Insomm, per ottenere il  voto massimo alla Maturità, oltre a svolgere al meglio le prove dovete anche accumulare un buon numero di crediti negli ultimi tre anni di scuola superiore. Vediamo quali sono i criteri per l’assegnazione e se è ancora possibile fare qualcosa in questo ultimo mese di scuola!

Se ti sei perso le ultime news sulla Maturità 2017 leggi anche:

crediti maturità

Crediti scolastici Maturità 2017: quanto contano

Che cosa sono questi crediti? Influiscono veramente sul voto della Maturità? E poi, onestamente, quanto conta il voto della Maturità? Sono tante domande che, probabilmente, tutti voi maturandi vi state ponendo, ma vediamo di rispondere a tutte queste domande un po’ per volta.

Prima di tutto i crediti scolastici sono dei punti che i professori assegnano a voi alunni durante lo scrutinio finale nel corso degli ultimi tre anni di superiori. Vengono stabiliti a seconda del rendimento complessivo di ognuno di voi in tutte le materie, compresa la condotta. Questi crediti accumulati andranno poi ad aggiungersi al voto finale della Maturità e contribuiranno al punteggio finale.

Crediti Maturità 2017: come si calcolano?

Per rispondere alla domanda come si calcolano i crediti scolastici intanto bisogna sapere che vanno da un minimo di 3 a un massimo di 9 all’anno per un totale di 25 crediti massimi con cui presentarsi alla Maturità. Come dicevamo, tutto dipende dalla media. A seconda dei tuoi voti e dell’impegno, i prof decideranno se assegnarvi il massimo o il minimo dei crediti scolastici della fascia in cui rientrate.
Vediamoli insieme:

Come si calcolano i crediti scolastici per la Maturità al 1° anno

  • media del 6 –> 3 o 4 crediti
  • media tra il 6 e il 7 –> 4 o 5 crediti
  • media tra il 7 e l’8 –> 5 o 6 crediti
  • media tra l’8 il 9 –> 6 o 7 crediti
  • media tra il 9 e il 10 –> 7 o 8 crediti

Come si calcolano i crediti scolastici per la Maturità al 2° anno

  1. media del 6 –> 3 o 4 crediti
  2. media tra il 6 e il 7 –> 4 o 5 crediti
  3. media tra il 7 e l’8 –> 5 o 6 crediti
  4. media tra l’8 il 9 –> 6 o 7 crediti
  5. media tra il 9 e il 10 –> 7 o 8 crediti

Come si calcolano i crediti scolastici per la Maturità al 3° anno

  • media del 6 –> 4 o 5 crediti
  • media tra il 6 e il 7 –> 5 o 6 crediti
  • media tra il 7 e l’8 –> 6 o 7 crediti
  • media tra l’8 il 9 –>7 o 8 crediti
  • media tra il 9 e il 10 –> 8 o 9 crediti

Ricordatevi poi che i prof prenderanno in considerazione anche la frequenza scolastica, l’interesse, la partecipazione e gli eventuali crediti formativi.

Maturità 2017: cosa sono i crediti formativi?

In vista della Maturità 2017 cerchiamo di non fare confusione tra crediti formativi e crediti scolastici. I crediti formativi infatti sono un punteggio che viene assegnato a seconda delle esperienze fatte da voi durante l’anno, ma al di fuori dell’ambiente scolastico. Per capirci, si possono prendere crediti formativi per aver frequentato un corso di musica, di lingua, di informatica… Dopo averli svolti vi verrà dato un attestato e un punteggio stabilito dal Consiglio di Classe. Questi crediti formativi quindi non influenzano direttamente il vostro punteggio alla Maturità.

Selena
Sono Selena Marvaldi, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio intitolato "La Spuntatina".
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità