Prima Prova 2018 sulle elezioni in Italia: tracce svolte
Condividi su

Prima Prova 2018 sulle elezioni in Italia: tracce svolte

Di Sofia Batini
pubblicato il 12 gennaio

Prima Prova 2018: ti stai chiedendo cosa scrivere in un’eventuale traccia sulle elezioni del 4 marzo in Italia alla Maturità? Ecco tutti i consigli per svolgere un saggio breve, un articolo di giornale e un tema d’attualità.

Prima Prova 2018 sulle elezioni in Italia: tracce svolte

Maturità 2018: tracce svolte sulle elezioni politiche in Italia

La Prima Prova di Maturità 2018 potrà sembrarti ancora lontana, ma non è troppo presto per iniziare a prepararti, soprattutto per quanto riguarda gli argomenti d’attualità che potrebbero essere scelti dal Miur come tracce per lo scritto d’italiano. Uno dei temi più caldi nel toto-tema di quest’anno riguarda le elezioni politiche del 4 marzo 2018, con il quale si andrà a rinnovare il Parlamento italiano. Nel caso il Ministero decidesse di assegnarti una traccia sulle elezioni in Italia (questo non possiamo saperlo, ma è bene essere aggiornati), è importante conoscere la nostra Costituzione, l’ordinamento italiano, sapere cos’è una repubblica parlamentare, come funzionano le elezioni in Italia e qual è la situazione politica italiana attuale. In particolare, le elezioni potrebbero essere oggetto di un saggio breve, di un articolo di giornale o di un tema d’attualità: cosa scrivere in ognuno di questi casi? Noi di ScuolaZoo siamo qui per aiutarti: di seguito troverai scaletta e consigli per svolgere le diverse tracce sulle elezioni in vista della Prima Prova 2018.

Per conoscere nello specifico quando si voterà, perché, quali sono i partiti e i candidati e chi vincerà le elezioni politiche 2018 non perdere:

Prima Prova 2018: saggio breve sulle elezioni politiche

La tipologia B dà la possibilità agli studenti di scegliere, su un dato argomento, di scrivere un saggio breve o un articolo di giornale. Il saggio breve è uno dei tipi di testo con cui i maturandi hanno più familiarità, in quanto durante le superiori se ne scrivono molti, ma è necessario fare attenzione a non perdersi nessuna delle sue specificità. In particolare, ricordati che è necessario utilizzare e citare nel tema i documenti che ti sono forniti dal Miur. Ecco quindi come strutturare un saggio breve sulle elezioni:

  • Titolo e destinatario: in qualsiasi saggio breve, non deve mancare il titolo (deciso da te, il consiglio è di sceglierlo alla fine, ma ricordati di inserirlo!) e la consegna, cioè la rivista/giornale a cui invieresti idealmente il saggio breve per la pubblicazione.
  • Introduzione: molto dipende da come imposterai il saggio breve. Puoi decidere di partire direttamente dai dati delle ultime elezioni (chi ha vinto, quando si sono tenute etc) oppure iniziare parlando dell’importanza del voto in un Paese democratico.
  • Svolgimento: nella parte centrale del testo devi, facendo anche riferimento ai documenti presenti nella traccia, sostenere le argomentazioni a favore della tua tesi principale, spiegando come si è delineata la compagine attuale del sistema politico italiano o, in caso di una traccia più generale sul diritto di voto e la democrazia, puoi fare un excursus storico su come, in Italia, si sia arrivati al suffragio universale.
  • Conclusione: infine, puoi sottolineare anche i concetti di instabilità politica e di sfiducia della popolazione nei confronti dei governanti, cercando di proporre alcune soluzioni alla spinosa questione.

Prima Prova Maturità 2018: cosa scrivere un articolo di giornale sulle elezioni

Al saggio breve preferisci l’articolo di giornale? La buona notizia è che, nel caso il Miur inserisca una traccia sulle elezioni come tipologia B, potrai decidere da solo se scegliere il saggio breve e l’articolo di giornale. Mentre il saggio breve si avvale di documenti ed è un testo molto formale e articolato, un articolo di giornale è generalmente molto più breve e ha una sua struttura specifica. Vediamo insieme come strutturare un esempio di articolo di giornale sulle elezioni politiche in Italia.

  • Titolo: ogni articolo di giornale deve contenere un titolo che catturi l’attenzione del lettore (ma che rispecchi il contenuto del testo) e che potrai decidere una volta ultimato il testo.
  • Sottotitolo: gli articoli contengono anche un sottotitolo, cioè una spiegazione più dettagliata, seppure breve, del contenuto dell’articolo (max due righe).
  • Pubblicazione: importante anche indicare il tipo di pubblicazione scelta, in quanto il tono e il taglio dell’articolo cambiano molto dal giornale su cui idealmente si scriverebbe l’articolo. In questo caso puoi scegliere un quotidiano nazionale o locale, il giornale della scuola oppure una rivista specializzata in diritto o in attualità e politica italiana.
  • Introduzione: nella prima parte dell’articolo, non possono mancare i riferimenti alle 5 W del giornalismo: What, Who, When, Where e Why, ossia dovrai indicare subito quando si sono tenute le elezioni, di che tipo di elezioni si trattava e chi ha vinto.
  • Svolgimento: nello svolgimento, devi selezionare e scrivere, in modo analitico e oggettivo, come sono andate le elezioni, quali sono le conseguenze e gli scenari politici che si aprono, riportando anche citazioni, se disponibili (sempre tra virgolette e con fonte citata). Le opinioni devono essere il più possibile equilibrate, cercando di riportare le visioni contrapposte o i fatti in apparente opposizione. Le frasi devono essere brevi, accattivanti e imparziali il più possibile.
  • Conclusione: nella parte conclusiva, riporta una citazione o estratto di un’intervista particolarmente accattivante o fai riferimento agli sviluppi futuri: quali saranno i provvedimenti presi dal nuovo Governo? In che direzione andrà l’Italia nei prossimi cinque anni con la nuova legislatura?

Trecce Prima Prova Maturità 2018: tema d’attualità sulle elezioni

Il tema è la tipologia di testo più conosciuta da tutti gli studenti, ma avendo una struttura meno specifica rispetto a saggio breve e articolo di giornale e soprattutto non disponendo di testi forniti dal Miur su cui basare il tuo testo,prendere un ottimo voto può non essere così facile. Come evitare di scrivere banalità o andare fuori tema? Ecco i consigli per te per strutturare un tema di attualità sulle elezioni politiche:

  • Introduzione: nella prima parte del tuo tema, puoi iniziare dai risultati delle ultime elezioni politiche oppure da una citazione che riassuma o spieghi la situazione politica italiana oggi.
  • Svolgimento: nella parte centrale del tuo tema, dovrai specificare quando si è votato, quali sono stati i partiti in corsa e come mai si è arrivati all’attuale compagine parlamentare e, di conseguenza, al governo. Puoi anche parlare dei primi provvedimenti presi dal nuovo governo e del relativo programma elettorale.
  • Conclusione: nella parte conclusiva, puoi esprimere una tua opinione personale sui motivi che hanno spinto la popolazione italiana a scegliere il partito/coalizione vincente o commentare il futuro politico dell’Italia, cercando comunque sempre di mantenere un tono equilibrato.

(Credits: Pixabay)

Leggi altri articoli in Prima Prova Maturità Maturità