Saggio breve Prima Prova Maturità 2018: tutte le tracce
Condividi su

Saggio breve Prima Prova Maturità 2018: tutte le tracce

Di Redazione ScuolaZoo
pubblicato il 15 settembre

Prima Prova Maturità 2018 non ti temo: ecco la guida alle tracce del saggio breve per consegnare uno svolgimento perfetto all’Esame di Stato.

Saggio breve Prima Prova Maturità 2018: tutte le tracce

Saggio breve Prima Prova 2018: tracce e indicazioni per lo svolgimento

L’Esame di Maturità è ancora lontano, ma, stai sicuro che il 20 giugno, data della Prima Prova 2018, arriverà in un batter d’occhio. In vista dalla Maturità 2018, quindi, è bene arrivare preparato ad affontare le tracce possibili scelte dal Miur. Tra le varie tipologie di tracce che potrai scegliere in prima prova, una delle più popolari è il saggio breve. Essere in grado di saper svolgere il saggio breve è un grande vantaggio perché questo significa automaticamente avere quattro tracce in più tra cui scegliere: la Tipologia B, ossia quella per cui è previsto lo svolgimento o in forma di saggio breve o in forma di articolo di giornale, comprende infatti a sua volta quattro sottocategorie.
Insomma, aver capito come si scrive un saggio breve alla Maturità potrebbe davvero salvarti la vita nel caso il Miur non proponesse tracce molto interessanti per la prima prova.
Tutto sta nel capire come si fa un saggio breve, qual è la sua struttura tipica e come si deve impostare la scaletta. Può sembrare facile ma non lo è, e infatti scommettiamo che i prof molte volte non valutano lo svolgimento come vorreste. Le tracce per esercitarsi in classe spesso generano più confusione che altro, ma per fortuna ci siamo qui noi con la nostra guida allo svolgimento delle tracce del saggio breve per la Prima Prova 2018.

Non perderti tutte le news risorse per lo svolgimento delle Tracce della Prima Prova 2018:

Saggio breve: la struttura

Iniziamo quindi rispondendo alla domanda base: qual ‘è la struttura di un saggio breve? Cerchiamo di capire qual è la scaletta da seguire durante lo svolgimento. Ecco uno schema utile in tre semplici passaggi:

  • Iniziate il saggio breve con un’INTRODUZIONE: fin dalle prime righe deve essere chiara la vostra posizione rispetto all’argomento su cui state scrivendo il saggio e, quindi, rispetto ai documenti che il Miur vi ha fornito con la traccia. Potete confutare una teoria, affermare una teoria o semplicemente esplicarla (senza dare giudizi di merito). Per decidere tra queste tre strade leggete attentamente la documentazione a vostra disposizione e cercate di capire in che modo i vari brani possono collegarsi tra loro.
  • Proseguite lo svolgimento del saggio breve con la TRATTAZIONE: questa deve essere la parte più lunga del saggio, quella in cui argomentate quanto accennato nell’introduzione citando i brani che fanno parte della traccia. Prendetevi pure tempo: questa parte dello svolgimento occupa i 3/4 del totale e quindi non riducetela ad un mero elenco di citazioni una dopo l’altra, ma fate sentire la vostra voce.
  • Infine, è il momento della CONCLUSIONE: se il vostro saggio breve segue un filo logico non avrete alcun problema a tirare le somme. Cercate di esprimervi sempre in modo appropriato e di non farvi cogliere (proprio alla fine!) da un attacco di soggettività!

Saggio breve: come si scrive?

Ora che avete le idee più chiare sulla struttura, passiamo ad indicazioni un po’ più pratiche e cerchiamo di rispondere ad una serie di domande che potrebbero assalirvi il giorno della Prima Prova di fronte alle tracce selezionate dal Ministero per il saggio breve.

  • Come si sceglie l’argomento?

    Per prima cosa leggete con attenzione le tracce e poi ricordatevi che quando si scrive un saggio breve bisogna sapere di più di quello che vi viene presentato. Quindi durante l’anno cercate di informarvi sempre su maggiori argomenti di attualità e di avere molti interessi. Il giorno della Prima Prova, invece,pensate bene a cosa sareste in grado di aggiungere al testo oltre a quello che vi viene già fornito.

  • Come si inizia a scrivere un saggio breve?

    Bene, arriviamo a una delle parti più complicate. Davanti a voi avrete 4/5 documenti che dovrete leggere con cura (magari anche un paio di volte, magari sottolineando i tratti più importanti e magari prendendo delle note a margine!). Come regolarsi? Il saggio breve,prima di tutto, non deve essere un semplice insieme di citazioni. Quello non sarebbe in alcun modo un saggio. Per questo prima di iniziare dovete scegliere una Tesi e dividere i documenti in base a come si pongono rispetto alla vostra idea. Attenti: dovete anche riuscire ad inserire conoscenze personali!

  • Con che stile si scrive un saggio breve?

    Un saggio breve, proprio come dice il nome, è un saggio. Lo stile deve essere complesso, ricco di subordinate e di periodi ben costruiti, proprio al contrario dell’articolo di giornale. Cercate di tenere presente che il pubblico a cui vi rivolgete è un insieme di esperti dell’argomento che state trattando, quindi concentratevi e scegliete le parole con moltissima cura.

  • Quanto deve essere lungo un saggio breve?

    Mentre un articolo di giornale deve essere abbastanza conciso, il saggio può dilungarsi un po’ di più. Cercate di restare sempre entro le 5 facciate di metà foglio protocollo, perché qualche professore potrebbe arrabbiarsi se fosse più lungo. Vi consiglio, comunque, di scriverne almeno 4, cercando di spiegare bene qualche sia la vostra tesi e quali siano le argomentazioni a favore della vostra tesi.

Saggio breve tracce: le tipologie

Siamo certi che va già meglio: ora il saggio breve non sembra più così impossibile da svolgere. Questa è la buona notizia. Quella cativa, invece, è che le indicazioni non sono finite qui. Dovete avere ancora un po’ di pazienza perché c’è un’altra informazione fondamentale da tenere a mente: il giorno della Prima Prova della Maturità 2017, come ho accennato, vi troverete di fronte a 4 diverse tracce tra cui scegliere.
Eccole:

Saggio breve Prima Prova 2018: tracce svolte

Ora che hai tutto chiaro non ti resta che esrcitarti con le tracce più attese per la Prima Prova della Maturità 2018 e provare a svilupparle, grazie ai nostri svolgimenti, in forma di saggio breve. Ecco tutto quello di cui hai bisogno:

Saggio breve Maturità 2017: tracce degli anni precedenti

Per capire al meglio come svolgere le diverse tipologie di saggio breve e iniziare a familiarizzare con le tracce del Miur, ho pensato di raccogliere per voi le tracce della Prima Prova 2017 e 2016 che sono perfette per esercitarsi.
Le trovate qui sotto:

Redazione ScuolaZoo
Leggi altri articoli in Prima Prova Maturità Maturità