Saggio breve socio-economico: svolgimento e guida alle tracce di Prima Prova
Condividi su

Saggio breve socio-economico: svolgimento e guida alle tracce di Prima Prova

Di Selena
pubblicato il 19 settembre

Alla Maturità vi sentite forti in sociologia, economia o diritto? La traccia di Prima Prova perfetta per voi è il saggio socio-economico: ecco come svolgerlo

Saggio breve socio-economico: svolgimento e guida alle tracce di Prima Prova

Saggio breve socio-economico: guida per la Prima Prova 2018

La famigerata Prima Prova per la Maturità 2018 è ancora lontana, ma non è mai troppo presto per iniziare a esercitarsi visto che scrivere un saggio breve può avere le sue difficoltà. Le tracce scelte dal MIUR per il saggio breve o articolo di giornale sono quattro, e una di questi verterà su un argomento di ambito socio-economico. Probabilmente, se siete bravissimi con le materie di tipo economico, oppure amate il marketing e dopo cena invece di guardare l’ultima serie tv uscita su Netflix preferite studiare l’evoluzione della società in base al progresso, beh, non ci sono dubbi. Probabilmente la traccia del MIUR più adatta a voi da scegliere il prossimo 20 giugno è il saggio breve socio-economico.

Il punto, però, è che essere appassionati non basta: la Tipologia B richiede una certa dimestichezza nel gestire i documenti e un’ottima conoscenza dello schema che è alla base di ogni saggio breve. Per questo ci siamo qui noi!
In questa guida scopriremo insieme come si svolge il saggio breve  socio-economico e, in più, analizzeremo la traccia degli anni scorsi (2017 e 2016) utilizzandole come esempio per capire meglio come svolgere questo saggio. Infine, vi daremo anche una serie di consigli e suggerimenti su come cercare di portare a casa 15/15esimi!

Non perderti tutte le news risorse per lo svolgimento delle Tracce della Prima Prova 2018:

maturità 2017

Fonte Pixabay

Saggio breve socio-economico: cosa sapere su questa traccia

Se, dopo avere letto le tracce del MIUR per la Prima Prova 2018, avete capito che il saggio breve socio-economico è ciò che fa per voi, rimboccatevi le maniche e cercate di far ordine tra i documenti che vi hanno fornito.

Infatti, per tutte le tipologie di saggio beve, oltre al protocollo dove scrivere il vostro tema, i professori vi forniranno una serie di documenti da analizzare (si va da citazioni storiche a relazioni elaborate da studiosi, da economi o sociologi, passando per articoli di giornale che trattano di un determinato tipo di evoluzione sociale…).

Partendo da questi testi, dopo averli letti accuratamente, potrete elaborare il testo finale. In generale alla Maturità, per quanto faccia paura, difficilmente vi chiederanno di affrontare un tema o un periodo storico di cui non avete proprio mai sentito parlare, quindi se scegliete questa traccia assicuratevi di ricordarvi qualcosa inerente all’argomento, in modo da ampliare il vostro testo con conoscenze personali e non basandosi solo su quanto scritto nei documenti che vi consegneranno.

Saggio breve socio-economico Maturità: tracce degli anni precedenti

Per capire meglio l’argomento che dovrete affrontare se scegliete la traccia del Saggio breve socio-economico per la Prima Prova della Maturità 2018, ecco a voi una carrellata di tracce degli anni precedenti. Prendendo spunto da quanto hanno dovuto affrontare i vostri colleghi negli anni passati sarà più facile capire cosa succederà a voi per questa Prima Prova 2018.

  • Prima Prova Maturità 2017: Saggio Breve Ambito Socio Economico Prima Prova 2017 svolto: sulle moderne realtà economiche
  • Prima Prova Maturità 2016: Saggio breve: “Crescita, sviluppo e progresso sociale. È il PIL misura di tutto?”
  • Prima Prova Maturità 2015: Saggio breve: “Le sfide del XXI secolo e le competenze del cittadino nella vita economica e sociale”
  • Prima Prova Maturità 2014: Saggio breve: “Le nuove responsabilità”
  • Prima Prova Maturità 2013: Saggio breve “Stato, mercato e democrazia”
  • Prima Prova Maturità 2012: Saggio breve “I giovani e la crisi”

Saggio breve socio-economico: lo schema per la struttura

Dopo avere letto tutte le treacce fornite dal MIUR ritenete che il saggio breve socio-economico per la Prima Prova della Maturità 2018 sia perfetto per voi perchè parlando di diritto, sociologia o economica vi sentite perfettamente a vostro agio? Bene! Avete fatto una scelta e quindi il foglio bianco davanti a voi dovrebbe fare un po’ meno paura! Per svolgere comunque una buona Prima Prova il suggerimento che vi diamo è quello di realizzare uno schema iniziale per capire come suddividere il vostro lavoro e non dimenticare di scrivere qualcosa!

Come prima cosa bisogna leggere e rileggere molto attentamente i documenti che vi hanno fornito i professori, perchè da lì potrete elaborare il testo senza troppi errori e, soprattutto senza uscire fuori tema. Suddividete i documenti in ordine cronologico e poi cercate di dividerli a seconda degli argomenti e della tesi che portano avanti. Poi arriva il momento di fare uno schema, solitamente si può suddividere così:

  • Introduzione: presentazione dell’argomento socio-economico di cui andrete a scrivere
  • Tesi: esponete il vostro pensiero a riguardo e lo spiegate accuratamente, portando a sostengo della vostra argomentazione anche i testi che avete trovato nei documenti.
  • Antitesi: sempre prendendo spunto dai documenti forniti in sede di Prima Prova, potrete scegliere le tesi contrarie alla vostra per elaborare una antitesi senza inventare cose giusto per riempire il protocollo!
  • Sintesi: ora che avete esposto tesi e antitesi è il momento di spiegare come avete elaborato questo saggio e, per farlo, pensate di dover spiegare alla commissione che cosa hai scritto nel tuo saggio breve. È molto semplice, ma ricordatevi di dare enfasi e maggior peso alla vostra tesi, per sostenerla al meglio.
  • Conclusione: nel saggio socio-economico gli argomenti sono spesso supportati da dati storici o economici, ma è pur sempre una analisi soggettiva. Quindi, pur rimanendo il più possibile legati alla concretezza e all’oggettività dei fatti, nella conclusione potete anche lasciarvi andare a qualche commento un po’ più soggettivo per supportare le vostre argomentazioni.

Saggio breve socio-economico Prima Prova Maturità 2018: come iniziare

Trovarsi seduti davanti al foglio bianco nella Prima Prova 2018 fa sempre paura. Anche se siete i più secchioni della classe! Se il tema, sotto certi punti di vista, lascia ampia possibilità di azione perchè potete scrivere ciò che volete, sempre rimanendo nei limiti dell’argomento prescelto, l’introduzione del vostro testo potrebbe farvi scattare il panico. Si pensa sempre che l’inizio debba essere ad effetto per far vedere quanto siete bravi, ma se avete quest’ansia da prestazione potreste anche scrivere qualche sciocchezza.

Un buon inizio per il vostro saggio breve socio-economico potrebbe essere anche semplicemente quello di inquadrare il periodo storico in cui si svolgono i fatti, oppure raccontare un episodio di impatto che avete letto nei documenti. Se poi vi viene il panico lasciate l’inizio per la fine! Non scherziamo: svolgete il resto del saggio breve socio-economico, una volta terminato avrete ben chiaro tutto quello di cui avete parlato e scrivere un’introduzione potrà essere più semplice.

Saggio breve socio-economico: come svolgere la traccia della Prima Prova

Ora, per aiutarvi il più possibile, vediamo concretamente come si deve svolgere il saggio breve socio-economico. Dopo l’introduzione la parte centrale con la tesi e l’antitesi è mediamente facile da gestire grazie allo schema che avete fatto prima di inziare e grazie al lavoro di selezione e sistemazione delle fonti. Cercate di tenere sempre a mente la vostra tesi e iniziate a scrivere la vostra super Prima Prova.

Per elaborare la tesi vi consigliamo quindi di rileggere tutti i documenti a vostra disposizione, sottolineare le parti per voi importanti e argomentare la tesi che avete scelto in modo chiaro, ma anche molto interessante per incuriosire chi legge. Se potete, a sostegno della vostra tesi non usate solo le argomentazioni che trovate nei documenti forniti in sede di esame, cercate di scavare nella memoria e trovare altri argomenti fatti in classe da poter scrivere a sostegno della vostra tesi.

Seconda parte cruciale per il vostro saggio breve socio-economico è la presentazione dell’antitesi: dovrete parlarne, oggettivamente, ma cercando di dimostrare come quelle argomentazioni non reggano. Per farlo quindi potreste portare ad esempio degli argomenti tratte proprio dai documenti che vi hanno fornito.

Volete ancora qualche altro consiglio a riguardo?

  • Cercate un titolo di impatto: il titolo è importante per catturare l’attenzione dei professori e della commissione, ma fatelo per ultimo. Dopo aver finito tutto il saggio avrete bene in mente su cosa puntare.
  • Nella conclusione cercate di stupire. Non perdete l’oggettività, ma scrivete nel modo più empatico possibile le vostre argomentazioni finali proprio per portare “dalla vostra” i lettori
  • Rileggete e controllate gli errori. Potete anche aver svolto il saggio socio-economico più bello della storia, ma se ci sono errori ortografici addio bei voti!

Saggio breve Socio-Economico: tracce svolte

Per comprendere al meglio come deve essere svolto un saggio breve socio-economico, adesso non vi resta che dare uno sguardo a un po’ di tracce svolte tratte dagli anni precedenti. Provate a fare un confronto con quanto avreste scritto voi o, più, semplicemente, leggetele con attenzione per fare pratica!

Selena
Sono Selena Marvaldi, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio intitolato "La Spuntatina".
Leggi altri articoli in Prima Prova Maturità Maturità