Seconda Prova Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia Maturità 2018
Condividi su

Seconda Prova Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia Maturità 2018

Di Sofia Batini
pubblicato il 12 gennaio

Maturità 2018, Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia, Seconda Prova: ecco la guida completa alle tracce, come studiare e su cosa prepararsi.

Seconda Prova Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia Maturità 2018

Seconda Prova Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia Maturità 2018

Mancano ancora alcuni mesi alla Maturità 2018, ma l’ansia accompagna già numerosi studenti, soprattutto quando si pensa alla Seconda Prova . La data fissata per il secondo scritto d’Esame di Stato è il 21 giugno, ma a preoccupare al momento i maturandi, inclusi quelli dell’Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia è soprattutto l’incognita materia: quale sarà quella scelta dal Miur?

Prima di parlare della materia di seconda prova, però, facciamo un piccolo passo indietro: non hai ancora ben capito come funziona la seconda prova? Innanzitutto, devi sapere che questo scritto, nonostante sia elaborato dal Miur a livello nazionale, è diverso a seconda dell’indirizzo scolastico frequentato. La materia su cui verterà la prova è scelta dal Ministero tra le discipline d’indirizzo di ogni scuola e verrà comunicata ai ragazzi nei mesi precedenti la Maturità, si pensa verso la fine di gennaio – inizio febbraio (anche se non c’è una data certa).

I maturandi dell‘Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia sono tra l’altro un po’ svantaggiati per due motivi: le materie caratterizzanti sono tante e diverse a seconda delle varie articolazioni (quindi fino all’annuncio del Miur, c’è il buio più totale sulla materia da affrontare); inoltre, è una delle scuole nate solo di recente, con la Riforma Gelmini, quindi la relativa seconda prova esiste solo dal 2015. Sei quindi giustificato ad avere diversi dubbi: vediamo subito di chiarirli, scoprendo tutto sulla Seconda Prova dell’Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia!

Non vuoi perderti niente su date, materie e commissari esterni della Seconda Prova di Maturità 2018? Leggi qui:

meccanica meccatronica energia 2017

Materie Seconda Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia Maturità 2018

L’Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia è articolato in vari indirizzi:

  • Meccanica e Meccatronica
  • Meccanica e Meccatronica opzione Tecnologie dell’occhiale
  • Meccanica e Meccatronica opzione Tecnologie delle materie plastiche
  • Energia

Ogni indirizzo ha più di una materia caratterizzante tra cui il Miur sceglierà, si spera nelle prossime settimane, quella che sarà oggetto di Seconda Prova di Maturità 2018. Il Ministero, in occasione della Maturità 2017, decise di proporre Disegno, Progettazione e organizzazione industriale per l’indirizzo Meccanica e meccatronica e per l’opzione Tecnologie dell’occhiale, mentre scelse Tecnologie meccaniche e plasturgiche per l’opzione Tecnologie delle materie plastiche e Impianti energetici, disegno e progettazione per l’articolazione Energia. Il Miur farà le stesse scelte anche quest’anno per l’Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia?

Seconda Prova Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia Maturità 2018: le tracce e cosa portare

Tutte le tracce di Seconda Prova dell’Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia, nonostante la diversa materia, hanno una struttura molto simile ed articolata in due parti: una prima parte in cui è necessario risolvere e svolgere un problema e la seconda parte in cui i maturandi dovranno scegliere di rispondere a due quesiti tra i quattro proposti. Nello specifico:

Traccia Seconda Prova Meccanica, Meccatronica ed Energia: Disegno, Progettazione e organizzazione industriale

La prova di Disegno, Progettazione e organizzazione industriale è divisa in due parti: nella prima parte, basandoti su di un disegno o uno schema, dovrai trovare i dati mancanti, fare un disegno esecutivo, descrivere il ciclo di lavorazione e seguire tutti gli altri comandi. Nella seconda parte dovrai invece rispondere a due quesiti a scelta sui quattro proposti. La prova ha una durata di 6 ore. E’ consentito l’uso di tavole numeriche, manuali tecnici e di calcolatrici non programmabili.

Traccia Seconda Prova Meccanica, Meccatronica ed Energia: Disegno, Progettazione e organizzazione industriale

La struttura è la stessa di quella descritta in precedenza, ma le tecniche da utilizzare riguardano la produzione e la progettazione di occhiali. Questa seconda prova ha una durata di 6 ore e sarà consentito usare manuali tecnici, calcolatrici non programmabili e, se la Commissione lo ritenesse opportuneo, anche l’utilizzo di software specifici per il disegno.

Traccia Seconda Prova Meccanica, Meccatronica ed Energia: Tecnologie meccaniche e plasturgiche

La traccia è incentrata sulla lavorazione delle materie plastiche: nella prima parte sarà necessario fare il disegno necessario, calcolare stime del fabbisogno materiale, scegliere una taglia per il prodotto. Nella seconda parte invece bisognerà rispondere a 2 dei 4 quesiti proposti. La prova ha una durata massima di 6 ore ed è consentito l’uso di manuali tecnici e di calcolatrici non programmabili.

Traccia Seconda Prova Meccanica, Meccatronica ed Energia: Impianti energetici, disegno e progettazione

Anche questa traccia è composta da due parti: nella prima parte ti sarà chiesto di analizzare dei motori elettrici, progettare degli impianti energetici, valutare la manutenzione degli impianti o le prestazioni. Nella seconda parte invece bisognerà rispondere a 2 dei 4 quesiti proposti. La prova ha una durata massima di 6 ore ed è consentito l’uso di manuali tecnici e calcolatrici non programmabili.

Traccia Seconda Prova Meccanica, Meccatronica ed Energia: Meccanica, macchine ed energia

L’ultima traccia possibile è quella di Meccanica, macchine ed energia: anche in questo caso dovrai risolvere un problema su un argomento della materia in questione e rispondere a due dei quattro quesiti presenti nella traccia. La prova ha una durata massima di 6 ore ed è consentito l‘uso di tavole numeriche, manuali tecnici e calcolatrici non programmabili.

Seconda Prova Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia Maturità 2018: come prepararsi

Per fare una buona prova di Meccanica, Meccatronica ed Energia è necessario essersi esercitati durante l’anno e avere appreso le competenze tecniche necessarie a svolgere le tracce. In vista della seconda prova, quindi, ecco qualche consiglio su come prepararsi in questi mesi che ti separano dall’esame:

  • Fai una tabella di marcia con cui suddividere gli argomenti teorici da ripassare così da essere sicuro di ricoprire tutto il programma;
  • Fai riassunti, schemi e mappe concettuali da usare per il ripasso finale e inseriscili in un raccoglitore così da avere tutto il programma ordinato;
  • Fai mente locale sui passaggi che ti provocano problemi e chiedi al professore/professoressa di rispiegare l’argomento;
  • Interrogati sempre sugli errori che commetti nei compiti e nelle verifiche e cerca di capire dove e perché sbagli;
  • Fai pratica giornalmente con esercizi di progettazione, calcolo e analisi tecnica;
  • Utilizza le simulazioni e le prove degli anni precedenti per allenarti in vista della Seconda Prova.

Seconda Prova Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia Maturità 2018: le prove degli anni precedenti

In vista della Maturità 2018, è importantissimo allenarsi con le prove degli anni precedenti così da familiarizzare con la tipologia di prova, la difficoltà della traccia e i tempi in cui svolgere la prova. Per esercitarti, ecco le seconde prove di I.T. Meccanica, Meccatronica ed Energia degli anni precedenti:

Leggi altri articoli in Seconda Prova Maturità Maturità