Madre si scatena in discoteca e dimentica i 4 figli. Poi si giustifica mentendo: ”Sono stata stuprata”

Per non avere dei guai con i suoi genitori, è finita per averne con la legge. Una mamma 27enne, Emma, è rientrata un casa da una serata in discoteca, dicendo di aver subito una violenza sessuale ... -Guarda le Foto-

CARDIFF – Per non avere dei guai con i suoi genitori, è finita per averne con la legge. Succede a Cardiff, in Galles, dove una mamma 27enne, Emma Jones, è rientrata un casa da una serata in discoteca, dicendo di aver subito una violenza sessuale da due uomini. In realtà la donna stava mentendo, per giustificare l’incredibile ritardo ai nonni, a cui aveva lasciato in custodia i suoi quattro figli.

Emma doveva fare ritorno alle ore 23, invece rincasando alle 4 del mattino aveva suscitato la preoccupazione dei familiari, aumentata dalla sua menzogna sullo stupro. Soltanto dopo qualche domanda degli agenti della polizia di Cardiff, la donna ha confessato di aver mentito per non finire nei guai con i genitori. Il giudice Stephen Hopkins, ha commentato così al The Sun: «Ogni falsa accusa di stupro aumenta ancor di più il male per chi lo ha subito veramente».

* Fonte Leggo

Madre si scatena in discoteca e dimentica i 4 figli. Poi si giustifica mentendo: ''Sono stata stuprata''

Madre si scatena in discoteca e dimentica i 4 figli. Poi si giustifica mentendo: ''Sono stata stuprata''

Vedi anche:

Figlia 14enne non vuole rifarsi il seno. La madre: ''Spero che cambi idea''

Notizie simili