Palermo, impiegato accumula 200 ore di straordinario ‘spalando la neve’ ad agosto

Spalare neve nelle calde giornate di agosto è un lavoro difficile. Un impiegato della protezione civile di Palermo ha impiegato ben 200 ore di straordinario per riuscire a svolgere il duro compito. L'instancabile spalatore di neve è Salvatore Di Grazia, dipendente della provincia siciliana, che dall'inizio dell'anno ad oggi ha spalato neve accumulando una somma di ben ...



Spalare neve nelle calde giornate di agosto è un lavoro difficile. Un impiegato della protezione civile di Palermo ha impiegato ben 200 ore di straordinario per riuscire a svolgere il duro compito. L’instancabile spalatore di neve è Salvatore Di Grazia, dipendente della provincia siciliana, che dall’inizio dell’anno ad oggi ha spalato neve accumulando ben 5165 euro in più dagli straordinari nella sua busta paga.

L’ingiustizia però arriva sempre per un bravo ed instancabile lavoratore: un funzionario pignolo, che altrettanto duramente lavorano alla Provincia della Regione Sicilia, ha bloccato il pagamento degli straordinari lavori di spalamento della neve a Di Grazia. Forse ricordando che ad agosto le spiagge palermitane di neve ne vedono ben poca. Delusione immane per Di Grazia, che ormai aveva spalato neve per ben 415 ore di straordinario e che non vedrà neanche un soldo. A Di Grazia non resta altro che fare ricorso al Tar per recuperare quanto gli spetta. Chissà se intanto continuerà a fare il suo dovere e spalare la gelida neve estiva che copre le spiagge siciliane tutto l’anno.

* Fonte blitzquotidiano

Palermo, impiegato accumula 200 ore di straordinario 'spalando la neve' ad agosto