Sparatoria: la protesi al seno le salva la vita!

Lydia Carranza deve la vita al suo seno. La donna si era sottoposta a un intervento di chirurgia plastica per aumentare le dimensioni del suo decoltè anni fa. Il silicone sembra averla salvata lo scorso luglio durante una...

Lydia Carranza deve la vita al suo seno. La donna si era sottoposta a un intervento di chirurgia plastica per aumentare le dimensioni del suo decoltè anni fa. Il silicone sembra averla salvata lo scorso luglio durante una sparatoria nel suo ufficio. Un uomo armato voleva uccidere una collega della Carranza che si trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ma la pallottola è stata arrestata dalle protesi. “Se non avesse avuto gli impianti, forse non sarebbe viva adesso” dichiara il suo chirurgo plastico al Los Angeles Times. I frammenti del proiettile si sono fermati a pochi millimetri dal cuore e da altri organi vitali. Un ex poliziotto del dipartimento di Los Angeles non conferma totalmente le dichiarazioni del chirurgo, ma obbiettivamente non nega che il seno abbia decisamente attutito il colpo, rallentando la velocità della pallottola. Adesso Lydia Carranza cerca un chirurgo plastico per sostituire la protesi danneggiata. Ma conserverà quel pezzo di silicone che le ha salvato la vita.

* Fonte Virgilio

Sparatoria: la protesi al seno le salva la vita!