Bocconi: tra le migliori università del mondo per il Master in business
Condividi su

Bocconi: tra le migliori università del mondo per il Master in business

Di Enrica Denasio
pubblicato il 29 gennaio

L’università milanese Bocconi anche quest’anno si posiziona tra le migliori università europee e del mondo per il suo master in Business.

Bocconi: tra le migliori università del mondo per il Master in business

Nel 2015 la celebre università milanese Bocconi si era guadagnata il settimo posto nella classifica delle migliori scuole di business europee, ma la Bocconi non smette di stupire. Nonostante il 2016 sia appena iniziato l’università ha già guadagnato il nono posto per il miglior master di Business che un università possa offrire, avanzando di una posizione rispetto allo scorso anno e classificandosi in 25 posizione nella classifica internazionale dove, tra le prime classificate, troviamo quasi tutte università di paesi anglosassoni, in primis le americane come quella di Harvard o il Mit e poi quelle inglesi come la London Businnes School.

Ma qual è il segreto che sta sotto a tutto questo successo? Secondo il rettore della Bocconi e dei suoi colleghi, il segreto è principalmente l’internazionalità. Il fatto che gli studenti possano studiare e effettuare tirocini all’estero di frequente e il fatto di farli collaborare sempre con persone di altre culture dato che ci sono corsi frequentati da ragazzi di anche più di 30 etnie differenti li rende autonomi e più consapevoli di se stessi, in grado di essere persone migliori nel mondo del lavoro per le loro molteplici capacità.

Se volete saperne di più leggete anche Classifica università: scopri chi sono i laureati con gli stipendi più alti

E voi che università vorreste frequentare o frequentate? L’avete trovata nelle classifiche delle migliori università? Scrivetecelo all’indirizzo [email protected] o nei commenti qui sotto!

Enrica Denasio
Studentessa di Farmacia dell'Università di Torino. Segno zodiacale: Bilancia. Passerei il tempo a viaggiare, leggere, scrivere, cucinare (e mangiare) dolci e cantare nel coro dei Fizzy Black di cui faccio parte! Fermamente convinta nel potere della parola, dell'istruzione e delle donne e nell'uguaglianza dei diritti. Il mio motto: "Memento mori", ricordati che un giorno morirai. Un po' lugubre, ma un'ottimo incoraggiamento a vivere la vita appieno!
Leggi altri articoli in Orientamento Universitario Orientamento