Condividi
Marziale, Liber III, Epigrammi, 67
Condividi su

Marziale, Liber III, Epigrammi, 67

Di Redazione ScuolaZoo
pubblicato il 02 settembre

Traduzione latino, Marziale : Epigrammi Liber lii 67

Tra pochi giorni hai un’importante verifica di latino su Epigrammi Liber lii 67 di Marziale e non hai ancora studiato? Ti senti impreparato e temi il debito in latino? Non preoccuparti, noi di ScuolaZoo abbiamo la soluzione per te : ecco qui il testo in latino e la traduzione di questo brano di Marziale.

Testo Epigrammi Liber lii 67

Cessatis, pueri, nihilque nostis, Vaterno Rasinaque pigriores, Quorum per vada tarda navigantes Lentos tinguitis ad celeuma remos. Iam prono Phaethonte sudat Aethon
Exarsitque dies, et hora lassos
Interiungit equos meridiana.
At vos tam placidas vagi per undas
Tuta luditis otium carina.
10 Non nautas puto vos, sed Argonautas.

Traduzione Epigrammi Liber lii 67 di Marziale

Ve la prendete comoda, schiavi, e non avete discernimento, più pigri del Vaterno e Rasina. Navigando per le tarde correnti di essi immergete lenti i remi al comando cadenzato del capociurma. Già Fetonte è al declino e Aitione gronda sudore, il giorno s’è fatto torrido e l’ora pomeridiana lascia riposare i cavalli stanchi. Ma voi errabondi per le onde calme vi date all’ozio sul naviglio sicuro. Non vi considero naviganti, ma Argo-nauti (doppio senso basato sul significato dell’agg. greco argos= pigro, indolente)

 

 

Redazione ScuolaZoo