Condividi
Tema sulle donne ieri e oggi: spunti per una traccia e scaletta
Condividi su

Tema sulle donne ieri e oggi: spunti per una traccia e scaletta

Di Chiara Greco
pubblicato il 03 marzo

Le donne ieri e oggi: spunti e suggerimenti per una traccia svolta.

Tema sulle donne ieri e oggi: spunti per una traccia e scaletta

Tema svolto sulle donne ieri e oggi: cosa scrivere per una traccia

Tra pochi giorni è la Giornata della donna. L’8 marzo si usa festeggiare tutte le donne del mondo ma questa festività si è trasformata nel corso del tempo, diventando un momento in cui si dà risalto alla causa femminile che abbraccia diversi ambiti tematici: la violenza sulle donne e la disparità di genere nel mondo del lavoro, ad esempio. Più che parlare quindi di festa della donna, è ormai consueto usare la forma giornata della donna. Ma cosa si può raccontare in questa giornata particolare se la prof dovesse chiedere di scrivere un tema sulla donna ieri e oggi? Com’è cambiata la condizione della donna nel corso dei secoli e possiamo dire di essere arrivati finalmente ad una completa parità tra uomo e donna? In questo articolo vi daremo alcuni spunti per svolgere una traccia da 10 e lode.

donne ieri e oggi tracce svolte

La donna ieri e oggi: tema svolto e scaletta per tutte le scuole

La prof vi ha assegnato una traccia sulla figura della donna ieri e oggi? Non sapete cosa scrivere? Qui troverete gli spunti giusti per scrivere un tema perfetto.

Introduzione

Il tema centrale del vostro testo sarà il paragone tra la donna di ieri e quella di oggi. Nell’introduzione provate a porvi alcuni quesiti:

  • la situazione è cambiata?
  • come mai le donne continuano a lottare per i loro diritti nonostante la loro condizione sia mutata nel tempo?
  • è possibile che la disparità tra uomo e donna rimanga sempre e sia destinata solo a mutare con l’evolversi della società?

Fate un cappello in cui spiegate che la questione della donna cambia in base al periodo storico e al contesto socio-culturale in cui un soggetto vive, ancora oggi.

Svolgimento

Il ruolo della donna nella società ha subito una mutazione nel corso dei secoli e la sua condizione ha attraversato principalmente tre fasi:

  1. La donna come colei che doveva occuparsi della casa, dei figli e del marito. Non aveva alcun ruolo indipendente ed esterno a queste tre figure di riferimento. Era completamente sotto la tutela dell’uomo e non veniva considerata come un soggetto unico e dotato di personalità.
  2. Dal 1800 circa, il ruolo della donna inizia a cambiare, anche grazie ai diversi movimenti indipendentisti che prendono piede nelle diverse parti del mondo, tra cui quello delle Suffragette. In questo momento inizia ad essere vista come colei che può avere una sua identità, quindi le viene concesso di mantenere il suo cognome. La donna indipendente, però, viene ancora vista con una certa riluttanza. Fa paura e viene vista come qualcosa che non fa bene alla società.
  3. Oggi le donne hanno raggiunto un’indipendenza mai avuta prima. Sono autonome da un punto di vista economico e lavorano quasi al pari degli uomini. Ma perché questa parità non viene ancora percepita come tale? In realtà, le donne vivono diverse situazioni di disparità, sopratutto nel mondo del lavoro: le donne vengono assunte con meno frequenza delgi uomini e ricevono un salario più basso di loro. Questo accade perché vengono ancora viste come coloro che dovranno prima o poi rimanere a casa per accudire i loro figli. C’è la percezione che una donna non sia al 100% dedicata al lavoro e che, prima o poi, le toccherà fare i conti con la famiglia. Spesso, infatti, le donne sono quasi costrette a scegliere tra i figli e la carriera perché diversi ambienti lavorativi non offrono le condizioni perfette per poter conciliare le due cose.

Conclusione

Provate a fare un pronostico sulla situazione futura e su come si evolverà il ruolo della donna nel futuro. Cercate di immaginare quali sono i prossimi scenari e se miglioreranno rispetto ad oggi.

(Credits immagini: Unsplash)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in Suggerimenti Scuola Scuola