Condividi
Persuasione di Jane Austen: tutto sul romanzo
Condividi su

Persuasione di Jane Austen: tutto sul romanzo

Di Raffaella Berardi
pubblicato il 20 settembre

Avete mai sentito parlare del romanzo Persuasione di Jane Austen? La vostra prof d’inglese vi ha assegnato un compito su quest’opera? Niente paura, siete nel posto giusto!

Persuasione di Jane Austen: tutto sul romanzo

Analisi Persuasione di Jane Austen: riassunto, trama, frasi

Tra gli scrittori più amati della letteratura mondiale un posto speciale nel cuore dei lettori lo occupa Jane Austen, autrice britannica e firma di alcuni dei più famosi romanzi della narrativa internazionale tra cui Persuasione, pubblicato postumo dal fratello della Austen morta nel 1817 all’età di 42 anni. La Austen inizierà a scrivere Persuasione subito dopo aver concluso Emma ma l’aggravarsi delle sue condizioni di salute (si suppone che la scrittrice fosse stata colpita dalla malattia di Addison a quel tempo incurabile) porteranno l’autrice a spegnersi all’età di soli 42 anni.
Oltre a Persuasione anche L’Abbazia di Northanger sarà dato alle stampe postumo dal fratello Henry che con la pubblicazione delle due opere rivelò al pubblico il nome della scrittrice fino a quel momento sconosciuto poiché Jane nei precedenti romanzi aveva nascosto la sua identità dietro informazioni vaghe. Passiamo adesso all’analisi di Persuasione con la trama, il riassunto e le frasi più belle!

State studiando Jane Austen e dovete svolgere qualche compito sulle altre opere? Qui trovate tutto il materiale:

Persuasione: il riassunto del romanzo di Jane Austen

La protagonista di Persuasione è Anne Elliot, orfana di madre e figlia di Sir Walter Elliot un uomo eccessivamente vanesio, orgoglioso del proprio rango e dedito alla lettura di un unico libro il “Baronetage”. A completare la famiglia ci sono Elizabeth, sorella maggiore di Anne, che si occupa della gestione della casa, e Mary la più piccola delle sorelle Elliot, moglie di Charles Musgrove figlio di un ricco e importante proprietario terriero.
Se vanagloria e boriosità caratterizzano il comportamento di Sir Elliot e delle figlie Elizabeth e Mary, che trattano con disprezzo chi appartiene a una classe sociale inferiore alla loro, per Anne la differenza tra classi non è rilevante e spesso l’atteggiamento del padre e delle sorelle è fonte d’imbarazzo per la ragazza che non gode di alcune di considerazione tra i suoi cari poiché a 27 anni, senza proposte di matrimonio all’orizzonte, sembra essere destinata a rimanere zitella.
La vita di Anne avrebbe probabilmente preso un’altra piega se alcuni anni prima un’amica di sua madre, Lady Russell, non avesse persuaso la ragazza a interrompere il fidanzamento con il Capitano Frederick Wentworth ufficiale di marina privo di nobili natali, povero e senza alcuna prospettiva futura che potesse garantire una vita agiata e degna di rispetto secondo i dettami dell’aristocratica famiglia Elliot. Dopo il doloroso rifiuto di Anne e la partenza dell’abbandonato Capitano Wentworth passando gli anni, otto per la precisione, e la totale incapacità nel gestire il patrimonio famigliare costringe Sir Elliot ad affittare la sua residenza all’Ammiraglio Croft e a sua moglie, sorella del Capitano Wentworth.
Con l’arrivo dei nuovi affittuari Anne scopre che il Capitano Wentworth ha fatto fortuna con le guerre contro Napoleone rovesciando così la sua posizione sociale grazie al premio di 25.000 sterline e mentre l’incontro tra i due sarà per Anne fonte d’imbarazzo tanto da non rivolgere la parola a Frederick, l’avvenente Capitano attirerà le attenzioni di Louisa e Henrietta, sorelle di Charles Musgrove.
Un giorno, durante un’escursione a Lyme organizzata per far visita al Capitano Harville e al Capitano Benwick, amici di Frederick, Louisa cade e batte violentemente la testa e mentre il panico non risparmia nessuno dei presenti Anne prende in mano le redini della situazione dimostrando un’inaspettata prontezza di spirito e fa chiamare il medico guadagnandosi così l’ammirazione del suo ex spasimante che in una precedente discussione aveva dichiarato di non sopportare le persone dal carattere debole e indeciso e di volere al suo fianco una donna determinata e intraprendente.
La ripresa di Louisa sarà lenta e mentre la ragazza si avvicinerà sempre di più al Capitano Benwick e sua sorella Henrietta tornerà ad accettare la corte del cugino, il pastore Charles Hayter, la scena si sposta a Bath, dove Sir Elliot, sua figlia Elizabeth e Mrs. Clay, figlia divorziata dall’amministratore di Sir Elliot, si sono trasferiti con l’obiettivo di rimettere in sesto la disastrosa economia famigliare dopo aver affittato ai Croft la tenuta di Kelly Lynch.
A Bath vive anche William, cugino ed erede di Sir Elliot, che tenta di riallacciare i rapporti con la famiglia dopo l’allonttamento causato dal matrimonio di quest’ultimo con una donna ricca ma socialmente inferiore e se Elizabeth pensa che dietro il riavvicinamento di William ci sia l’intenzione dell’uomo di chiederla in moglie appare presto chiaro l’interesse del cugino nei confronti di Anne che invece sembra non fidarsi fino in fondo nonostante Elliot si dimostri un perfetto gentiluomo.
I dubbi della protagonista trovano una risposta quando Anne incontra Mrs Smith, una sua vecchia compagna di collegio caduta in disgrazia, che le racconta di come William si sia comportato male con lei e il suo defunto marito lasciandola vedova e povera e mette in guardia Anne dal cugino che si sta riavvicinando a Sir Elliot solo perché teme che un eventuale matrimonio tra Sir Elliot e Mrs. Clay possa mettere in pericolo la sua eredità facendogli perdere ogni diritto.
Giunti a questo punto nulla può più impedire il riavvicinamento tra Anne e Frederick che riusciranno finalmente a coronare il loro sogno d’amore con l’approvazione della famiglia Elliot e di Lady Russell mentre il cugino William e Mrs. Clay si trasferiscono insieme a Londra.

Personaggi di Persuasione: l’analisi

Per comprendere meglio il romanzo di Jane Austen approfondiamo insieme le principali figure di Persuasione:

  • Anne Elliot: protagonista del romanzo Anne è una donna elegante, dolce e intelligente, che non gode di alcuna considerazione da parte della sua famiglia. Giunta all’età di 27 anni senza marito e senza alcuna proposta di matrimonio all’orizzonte Anne viene tenuta in disparte dal padre Sir Elliot e dalle sorelle Elizabeth e Mary che al contrario della ragazza mostrano con orgoglio l’appartenenza a un’alta posizione sociale e trattano con indifferenza chi appartiene a un ceto inferiore. All’età di 19 anni, spinta dalla famiglia, Anne rinuncia all’amore del Capitano Frederick Wentworth e alla possibilità di sposarsi a causa della povertà e delle scarse prospettive future di Wentworth.
  • Capitano Frederick Wentworth: protagonista maschile di Persuasione il Capitano Wentworth è innamorato, ricambiato, della diciannovenne Anne Elliot che persuasa dalla famiglia e dall’amica Lady Russell rompe il fidanzamento a causa del basso ceto sociale a cui Wentworth appartiene. Frederick farà fortuna grazie alle guerre contro Napoleone e incontrerà nuovamente Anne otto anni dopo la fine del loro fidanzamento.
  • Sir Walter Elliot: pieno di sé e vanitoso è il padre di Elizabeth, Anne e Mary. A causa della cattiva gestione del patrimonio famigliare contrae molti debiti e per risanarli decide di mettere in affitto la tenuta di Kelly Lynch per trasferirsi nella più piccola cittadina di Bath.
  • Elizabeth Elliot: figlia di Sir Walter Elliot alla morte della madre eredita la gestione della casa diventandone di fatto la padrona. Tra le tre sorelle Elliot è la preferita del padre con cui condivide l’orgoglio di appartenere a un’alta classe sociale.
  • Mary Elliot: figlia minore e capricciosa di Sir Walter Elliot è sposata con Charles Musgrove, figlio di un ricco e importante proprietario terriero.
  • Lady Russell: amica della defunta moglie di Sir Walter Elliot e confidente di Anne, è una donna sensibile e riservata ma attenta alle differenze tra classi sociali. Sarà lei a persuadere Anne affinché rompa il suo fidanzamento con il Capitano Frederick Wentworth.
  • Ammiraglio Croft: sposato con la sorella del Capitano Frederick Wentworth, sarà lui ad affittare la tenuta degli Elliot.
  • Louisa e Henrietta Musgrove: sorelle di Charles Musgrove subiscono il fascino del Capitano Frederick Wentworth ma nel corso della storia mentre Louisa cederà alla corte del Capitano Benwick, Henrietta sposerà suo cugino, il pastore Charles Hayter.
  • Charles Hayter: pastore e cugino dei fratelli Musgrove, sposerà sua cugina Henrietta.
  • Capitano Harville e Capitano Benwick: sono entrambi amici del Capitano Frederick. Il Capitano Benwick diventerà il corteggiatore di Louisa Musgrove.
  • Mrs. Clay: figlia, divorziata, dell’amministratore di Sir Walter Elliot. Si trasferirà a Londra con William Elliot.
  • William Elliot: cugino ed erede di Sir Walter Elliot, dopo un lungo allontanamento dalla famiglia a causa del matrimonio contratto con una donna ricca ma di ceto inferiore cerca di riallacciare i rapporti con Sir Elliot e le figlie provando a corteggiare Anne.
  • Mrs. Smith: ex compagna di collegio di Anne mette in guardia la protagonista sul comportamento di William Elliot.

Persuasione di Jane Austen: le frasi più belle del romanzo

Dopo il riassunto e l’analisi dei personaggi non resta che condividere alcune tra le frasi più belle di Persuasione, ecco le nostre preferite:

  • “E, per quanto non avesse alcuna ragione di supporre che i suoi occhi si posassero su di lei mentre parlava, Anne sentì che era assolutamente impossibile, conoscendolo come lo conosceva lei, immaginare che anche lui non ricordasse.”
  • “Uno non ama meno un luogo solo per averci sofferto, a meno che non sia stata tutta sofferenza, nient’altro che sofferenza.”
  • “Non vi è quasi alcun difetto fisico che un modo di fare simpatico non faccia a poco a poco perdonare.”
  • “Non posso più ascoltare tacendo. Devo parlarvi con i mezzi che ho a disposizione. Voi mi trafiggete l’anima. Io sono tra l’agonia e la speranza”
  • “Anne sperò di aver superato l’età di arrossire, ma certamente non aveva superato l’età delle emozioni”
  • “Le sarebbe piaciuto sapere con quali sentimenti egli considerasse un possibile incontro. Di indifferenza, forse, ammesso che in tali circostanze si potesse essere indifferenti. Ma sì! Doveva essere o indifferente o riluttante. Se avesse mai desiderato rivederla, non avrebbe avuto bisogno di aspettare fino ad ora”
  • “In gioventù era stata costretta alla prudenza, da adulta aveva imparato ad amare con passione; la naturale conseguenza di un inizio innaturale”
  • “ Vi offro di nuovo il mio cuore che è ancor più vostro di quando lo spezzaste quasi otto anni e mezzo or sono. Non abbiate l’ardire di affermare che l’uomo dimentica più in fretta della donna, che il suo amore finisce prima. Non ho amato che voi. Ingiusto posso essere stato, debole e risentito lo sono certamente stato, ma incostante mai. Per voi soltanto sono tornato a Bath e senza di voi non posso immaginare il mio futuro.

(Foto Cover, Persuasion – Clerkenwell Films, WGBH Boston / Interno, Persuasion – Clerkenwell Films, WGBH Boston)

Raffaella Berardi
Quando pensi di aver chiuso con tutto quello che gravita intorno al mondo scolastico ti ritrovi a scriverne. Aveva ragione mia nonna quando mi ripeteva sempre: "la vecchia a 100 anni ancora doveva imparare". Beh, io ho decisamente ancora tanto da imparare e ho deciso di farlo insieme a voi!
Leggi altri articoli in Copiare a Scuola Scuola