Condividi
Bonus Cultura: per i 18 enni solo libri (niente musica e cinema)
Condividi su

Bonus Cultura: per i 18 enni solo libri (niente musica e cinema)

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 17 dicembre

Il Bonus cultura per i ragazzi di 18 anni ci sarà, ma i 500 euro non sono più destinati a spettacoli a teatro, concerti e cinema…

Bonus Cultura: per i 18 enni solo libri (niente musica e cinema)

Bonus cultura per i 2000: basta musica e concerti 

La legge di Bilancio 2019 ha confermato il Bonus cultura di 500 euro per i diciottenni introdotto nel 2016 dal Governo Renzi, tuttavia con una importante novità. Negli anni precedenti i ragazzi, dopo aver attivato la loro SPID, avevano la possibilità di acquistare tramite 18app concerti, musica e spettacoli a teatro, ma ora tutte le attività culturali sono state escluse. I soldi del Bonus cultura possono essere usati dai nati nel 2000 e 2001 solo per i libri e i testi scolastici. Volete saperne di più su questa decisione del governo riguardo al buono di 500 euro per chi ha compiuto 18 anni? Leggete il nostro articolo ScuolaZoo per scoprire come mai il Bonus cultura è stato limitato.

Il governo ha smentito la limitazione del Bonus cultura e ha dichiarato l’intenzione di ampliare le attività culturali su 18app!

Cosa devono fare i nati nel 2000 per ottenere il Bonus cultura? Scoprite qui come richiedere il vostro buono da 500 euro:

 

Bonus cultura: 500 euro di libri per i diciottenni

Se avete compiuto 18 anni e non vedevate l’ora di ricevere i 500 euro del Bonus cultura per acquistare il biglietto in prima fila al concerto del vostro cantante preferito, abbiamo una brutta notizia per voi. Il governo ha infatti confermato il Buono Renzi, ma a patto che venga speso solo in libri, scolastici o meno. Ciò significa che musica, cinema e teatro e le altre attività culturali non saranno più disponibili su 18app e quindi non potrete usare i 500 euro del Bonus cultura per acquistarli.
Tuttavia le statistiche dal 2016 (anno di attivazione del Bonus cultura) ad oggi mostrano che circa l’80% dei soldi per finanziare il buono sono stati usati dai diciottenni proprio per comprare testi scolastici, soprattutto universitari, ed altri libri come romanzi e fumetti. Questa tendenza è stata molto importante per l’industria culturale ed in particolare l’editoria.

(Crediti Immagini: Pixabay)

Isabelle Giacometti
21 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in News Scuola