Condividi
Con l’ora solare dormiamo un’ora in più
Condividi su

Con l’ora solare dormiamo un’ora in più

Di Selena
pubblicato il 26 ottobre

Il cambio dell’ora è alle porte, ma dormiremo un’ora in più o una in meno?

Con l’ora solare dormiamo un’ora in più

Di cosa parliamo:

  • L’ora legale era stata istituita nel 1916 in Italia per rispondere alla richiesta di maggior luce per lavorare.
  • Si sta discutendo in Europa se abolirla o meno dal 2021: per il prossimo anno, tornerà in vigore il 29 marzo 2020.

Quando cambia l’ora?

Ci siamo, come ogni anno a fine ottobre arriva il consueto appuntamento con il cambio dell’ora. Nonostante le discussioni sull’abolire o meno l’ora legale, per quest’anno tutto resta come al solito e la notte tra il 26 e il 27 ottobre torniamo all’ora solare. Questo implica che dormiremo un’ora in più, che al mattino la luce arriverà prima, ma che alla sera il buio farà capolino nettamente in anticipo. La domanda che però molti si fanno a poche ore dall’arrivo dell’ora solare è una: le lancette dell’orologio dobbiamo spostarle avanti o indietro?

cambio-ora-solare-lancette-orologio-avanti-indietro (1)

Le lancette vanno avanti o indietro?

La notte tra sabato 26 e domenica 27 ottobre ci sarà il passaggio all’ora solare. Come vi abbiamo anticipato questo implica che la notte si dormirà un’ora in più e che al mattino ci sarà più luce già dalle prime ore dell’alba. Questo però come avviene? Semplice: portando le lancette indietro di un’ora. Quando saranno le tre in realtà saranno le due! L’ora legale tornerà poi in vigore il 29 marzo quando, sfortunatamente, dormiremo un’ora in meno perché le lancette dell’orologio andranno spostate avanti.

Quando è stata introdotta l’ora legale e perché si parla di abolirla

Ultimamente avrete notato che si sta animando il dibattito inerente l’abolizione dell’ora legale. In Italia l’idea di mandare le lancette dell’orologio avanti o indietro a seconda del momento dell’anno era stata introdotta nel 1916 ed era entrata in vigore nel 1965. Lo scopo? Semplice: visto che si utilizzava sempre più energia elettrica per mancanza di luce diurna si era pensato di introdurre l’ora legale appunto per poter sfruttare maggiormente l’illuminazione del Sole soprattutto al mattino quando si doveva lavorare nei campi, ad esempio. Il dibattito sull’abolizione dell’ora legale è ancora aperto, ma pare che la Commissione Europea sia prossima a lasciare via libera ad ogni stato. Si deciderà quindi autonomamente se mantenere l’ora legale oppure no. Voi che ne pensate? Siete pro o contro?

Leggi anche:

(Fonte Immagini Pixabay)

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Scuola