Condividi
Nuovo DPCM di Natale: novità per la scuola e misure per le feste
Condividi su

Nuovo DPCM di Natale: novità per la scuola e misure per le feste

Di Chiara Greco
pubblicato il 04 dicembre

È stato firmato il nuovo DPCM che illustra le misure di sicurezza previste per le feste di Natale e Capodanno. Al suo interno anche le novità sul rientro a scuola.

Nuovo DPCM di Natale: novità per la scuola e misure per le feste

Cosa prevede il nuovo DPCM del 4 dicembre

Il 3 dicembre 2020 il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha illustrato le misure del nuovo DPCM delle feste. Il decreto è entrato in vigore oggi 4 dicembre 2020 e sarà valido fino al 15 gennaio 2021. Tra le novità presentate da conte durante la conferenza stampa c’è quella sulla riapertura delle scuole: il 7 gennaio 2021 si tornerà alle lezioni in presenza per le superiori, ma con un numero ridotto di alunni per classe al 75%. Le altre misure, invece, si vanno a sommare alle restrizioni che entreranno in vigore dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, ma vediamo insieme nel dettaglio che cosa cambia da oggi, come funzionano gli spostamenti e cosa si potrà fare in occasione delle feste di Natale e Capodanno. 

dpcm-feste-natale-regole-rientro-scuola

Quando si tornerà a scuola?

Dal 7 gennaio riprenderà la didattica in presenza per le superiori per almeno il 75% delle ore. Questa misura varrà prevalentemente per le prime e le quinte superiori. Scuole medie ed elementari continueranno a seguire le lezioni in presenza così come stabilito già dal precedente decreto. Non si potrà riprendere con le lezioni già il 14 dicembre, come si era presupposto negli ultimi giorni, perché non ci sono le condizioni di massima sicurezza per gli studenti. Per permettere un rientro a scuola in piena sicurezza, è stata introdotta una nuova modalità di lavoro locale, attraverso dei tavoli presieduti dalle prefetture. Alle riunioni parteciperanno tutti i rappresentanti delle amministrazioni locali, delle scuole e dei trasporti. L’obiettivo sarà quello di trovare delle misure ad hoc per garantire il rientro a scuola in sicurezza. Questi tavoli partiranno prima del 7 gennaio così da permettere un ritorno in sicurezza per tutti i gradi scolastici.

Come funzioneranno gli spostamenti e i festeggiamenti?

Dal 4 al 20 dicembre rimarranno valide le regole sugli spostamenti legate ai colori delle regioni. Dal 21 dicembre al 6 gennaio entreranno in vigore delle misure più restrittive: sono vietati tutti gli spostamenti tra regioni a prescindere dal colore della propria regione. Il 25 dicembre, 26 dicembre e 1 gennaio saranno vietati anche gli spostamenti da un comune all’altro. Su tutto il territorio resterà coprifuoco dalle 22 alle 5. Per Capodanno invece sarà dalle 22 alle 7. Saranno consentiti gli spostamenti per motivi di lavoro e salute e anche per casi di necessità, come ad esempio in caso di assistenza a persone non autosufficienti. Si potrà fare ritorno nella propria residenza, domicilio, sede lavorativa o dimora fissa. Sulla questione festeggiamenti, invece, è fortemente raccomandato festeggiare solo tra conviventi, quindi purtroppo niente feste tra amici o persone che non fanno parte del vostro nucleo familiare. Le regole per i bar e ristoranti variano in base alle zone: nelle zone gialle  rimarranno aperti a pranzo, anche il giorno di Natale. Nelle zone arancioni e rosse, invece, saranno aperti dalle 5 alle 22 solo per asporto, mentre la consegna a domicilio sarà garantita a tutti gli orari.

Quali sono le regole per lo shopping?

Dal 4 dicembre al 6 gennaio l’apertura di tutti i negozi sarà prolungata fino alle 21. Dal 4 dicembre al 15 gennaio nei centri commerciali rimarranno aperti solo alimentari, farmacie, parafarmacie, sanitari, edicole e fiorai. 

Leggi anche: 

(Credits immagini: Pixabay)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Scuola