Condividi
7 motivi per i quali Star Wars merita di essere visto almeno una volta nella vita
Condividi su

7 motivi per i quali Star Wars merita di essere visto almeno una volta nella vita

Di Maria Saia
pubblicato il 17 novembre

Ma al lato oscuro non avevano i biscotti?

7 motivi per i quali Star Wars merita di essere visto almeno una volta nella vita

Non importa se siete dei nerd appassionati della saga da sempre, di quelli che sanno addirittura a memoria le battute dei film o se invece avete iniziato ad apprezzarlo solo dopo l’ultimo uscito nelle sale lo scorso dicembre. Se da quel famoso 1977 ad oggi Star Wars continua ad essere sulla bocca di tutti, un motivo ci sarà pure.

E non sarà di certo un caso se dopo l’ultima pellicola, Star Wars: Il Risveglio della Forza, che è stato un vero e proprio campione di incassi –  è il maggior incasso del 2015, il terzo maggior incasso della storia del cinema, il maggior incasso di sempre in Nord America e il maggior incasso della saga di Star Wars – ci sarà una nuova antologia che partirà con il film Rogue One: A Star Wars Story.

Noi di motivi per i quali Star Wars merita di essere visto almeno una volta nella vita ne abbiamo trovati 7. Gli altri, suggeriteceli voi!

1. Ha reso il fantascientifico una cosa figa

Un tempo un film di questo tipo sarebbe stato considerato roba da sfigati, da cervelloni amanti della scienza o da appassionati di tecnologia. Star Wars è riuscito a sdoganare questo cliché rendendo il fantascientifico un contenuto fruibile per tutti, dai bambini ai genitori con qualsiasi tipo di interesse o passione. Roba non da poco.

2. Ha introdotto un vero e proprio universo parallelo

Un universo parallelo sulla terra, s’intende. Perché pensiamoci: non solo fumetti, giocattoli, videogiochi, ma anche idee e concetti che sono entrati a far parte del nostro immaginario collettivo, influenzando enormemente il mondo della pubblicità e della comunicazione.  E poi ammettiamolo: chi immaginerebbe le nostre vite senza una spada laser?

3. Lo humor de Il riseglio della Forza

Okay, questo è effettivamente uno spoiler. Ma non potevamo esimerci dal dire che lo humor è uno dei punti di forza de Il Risveglio della Forza (che evidentemente si era svegliata con il piede giusto se ha deciso di farci divertire). Le migliori battute sono quelle di Han Solo e di C-P30 e R2-D2. I robot non erano mai stati divertenti prima di Star Wars.

4. Il mashup di più generi

Il regista George Lucas ha dovuto mettere insieme più generi per creare un mondo così articolato. Quali? Western, fantasy, science-fiction. Il risultato è indubbiamente riuscitissimo, potremmo dire “stellare”!

 5. La principessa Leila

Lucas ha scelto di dare a questo personaggio un look che fosse rivoluzionario e, per questo, poco alla moda. E se i capelli lasciano un po’ a desiderare, cosa c’è di più bello di una principessa che non vuole praticamente essere salvata? Del resto non ne ha il minimo bisogno: è già sufficientemente forte. Il primo esempio di donna che non deve stare dietro a un uomo per proteggersi: può benissimo combattere al suo fianco. Ecco perché la adoriamo.

6. La forza e il lato oscuro

La linea sottile che separa il bene dal male. Un concetto indefinito ma che ci porta sempre a riflettere. Non sappiamo ancora se la Forza esista, ma ogni volta che nella vita non vogliamo passare al lato oscuro la invochiamo affinché ci aiuti. Consigliatissimo il suo utilizzo prima di iniziare una dieta, soprattutto quando sotto Natale ci si ritrova misteriosamente nel reparto pandori e panettoni…

7. Harrison Ford

Aka Ian Solo. Perfetto dal primo all’ultimo ciak, dal 1977, quando aveva 35 anni ad oggi che ne ha, be’, un po’ di più.

Maria Saia
Quando sono nata ero una sirena, ma invece di cantare come le mie sorelle, passavo il tempo a scrivere. Il problema era che vivendo sott'acqua i miei quaderni si inzuppavano tutti e l'inchiostro andava via. Per questo ho chiesto a mio padre, il re degli oceani, di darmi delle gambe per andare a vivere in superficie. Adesso abito sulla terra e continuo a passare i miei giorni scrivendo. L'inchiostro, per fortuna, non va più via. In ricordo delle mie origini, tutti i miei amici mi chiamano "Mari". :)
Leggi altri articoli in Cinema e Serie Tv Vita Scolastica