Condividi
Amici 2019 – 2020, Daytime 25 – 29 novembre: lezioni, preparazione sfide pomeridiano e riassunto
Condividi su

Amici 2019 – 2020, Daytime 25 – 29 novembre: lezioni, preparazione sfide pomeridiano e riassunto

Di Alice Giusti
pubblicato il 29 novembre

Cosa succede nella striscia quotidiana di Amici di Maria De Filippi di questa settimana in onda su Real Time da lunedì a venerdì in vista della puntata di sabato 30 novembre.

Amici 2019 – 2020, Daytime 25 – 29 novembre: lezioni, preparazione sfide pomeridiano e riassunto

Daytime Amici 19: cosa succede nelle puntate in onda su Real Time

Le lezioni nella scuola di Amici 2020 sono iniziate dopo il pomeridiano di sabato 23 novembre 2019: Skioffi, Javier e Valentin sono ufficialmente allievi della classe. Tuttavia, la permanenza dentro il programma non è affatto scontata: sono state formate le due squadre – capitanate da Gaia e Nyv – e abbiamo già le prime sfide. Gaia, Jacopo, Skioffi e gli Inico si stanno preparando per la sfida di sabato 30 novembre dopo aver perso nel primo confronto tra i due team. Le lezioni entrano nel vivo e gli insegnanti sono sempre più severi e determinati a portare avanti i talenti migliori: cosa succede quindi nella settimana dal 25 al 29 novembre? Qui trovate i riassunti del Daytime in onda su Real Time dal lunedì al venerdì alle 13.50.

Non perdere:

amici-19-daytime

Amici 2020: i riassunti dal 25 al 29 novembre

Chi sarà il prof più agguerrito questa settimana: Rudy Zerbi o Alessandra Celentano? È tempo di pianti, sfoghi, strategie per i ragazzi, ma soprattutto di duro lavoro…

Daytime venerdì 29 novembre

Manca un solo giorno alla puntata di sabato e gli allievi si sentono parecchio sotto pressione. Alioscia, che sabato scorso non si era esibito, riceve duri feedback dai suoi insegnanti di ballo: la prof Peparini è molto schietta nel dirgli che ancora fa dei movimenti troppo ‘finti’, che non trasmettono qualcosa; Timor è ancora più crudele e utilizza la parola schifo per giudicarlo. Dice di essere molto deluso da Alioscia, dal suo modo di fare da ragazzino e non da uomo, e arriva addirittura a dirgli che sta dubitando che possa andare bene per la scuola di Amici.  Un’altra persona che ancora non riesce a dare il massimo è Francesco, tanto che la prof Pettinelli convoca il padre per parlargli del talento inespresso di suo figlio. Il papà di Francesco racconta che il ragazzo sogna di entrare nel talent di Maria De Filippi da quando aveva 14 anni, ma che purtroppo è riuscito a realizzare questo sogno proprio nel momento peggiore della sua vita: dopo 3 anni di relazione, la fidanzata di Francesco lo ha lasciato e lui ci soffre moltissimo. Quando Francesco rivede suo padre si danno un lunghissimo abbraccio. La Pettinelli invita Francesco a mettere da parte l’ansia e a divertirsi, perché quello di Amici è un viaggio bellissimo.

Le lezioni di musica continuano. La Pettinelli interroga la classe di canto sulle armonizzazioni del Trio Lescano e tutti gli alunni si mostrano preparati. Si prosegue con una lezione sulla coppia più famosa della musica italiana: Mogol – Battisti. Durante l’ascolto di Emozioni, gli alunni chiudono gli occhi e si lasciano trasportare dalla musica. Anche Alfonso Signorini continua il suo corso d’interpretazione; fa leggere a voce alta il brano Meraviglioso di Domenico Modugno, spiegando che bisogna dare valore a ogni parola perchè per cantare bene bisogna anche saper leggere bene. Ma la lezione più divertente la dà Timor, spiegando ai ballerini la storia delle tecniche base dell’hip hop.

Daytime giovedì 28 novembre

L’allievo di canto Michelangelo è in piena crisi: si sente solo, debole, e ha nostalgia di casa e della sua fidanzata, con la quale stava tutti i giorni insieme. Ma non è solo questo a buttarlo giù: ha sentito Martina dire a Rudy Zerbi delle cose che gli hanno dato molto fastidio. Maria De Filippi mette quindi Michelangelo e Martina a confronto, e si scatena un putiferio. Michelangelo spiega a Martina di aver percepito nelle sue parole un attacco personale, una pugnalata alle spalle. Lei nega di sentirsi superiore a lui, solo diversa: dice che loro due sono come il giorno e la notte, ma non lo intende in maniera denigratoria. Lui non le crede. A questo punto Martina si innervosisce, e i toni si alzano quando Michelangelo borbotta: «Le cose dimmele in faccia». La cantante scoppia in lacrime e Michelangelo capisce che forse se l’è presa troppo. Tutto si conclude con un “scusa” da parte del ragazzo, e un timido abbraccio.

Martina continua a piangere, però. Dice che alcuni dei concorrenti si comportano in modo falso: davanti alle telecamere sono in un modo, a telecamere spente sono in un altro modo. Inoltre, ci sono stati dei commenti esterni che l’hanno ferita: sui social l’hanno definita una disagiata, una che non si lava, e altre cattiverie. Maria cerca di farla sorridere e le suggerisce una seduta da una parrucchiera. I fari su Martina non si spengono: la cantante chiede a Nico la felpa rossa della Sfida, si sente forte e vuole cantare. Non ha paura. Nico dapprima dice di no, poi accetta e la ringrazia. Si scambiano le felpe, ma questa decisione genera molte discussioni fra gli altri concorrenti. La puntata si conclude con Maria che annuncia ai ragazzi che è stato aperto un televoto per il preferito.

Daytime mercoledì 27 novembre

Lo speciale di sabato si avvicina e la parola d’ordine, per i concorrenti di Amici, è “coraggio”. Nicolò, frontman del duo Inico, è preoccupato di non arrivare al pubblico, e Rudy Zerbi è molto duro con lui: «Ho l’impressione che voi siate una bella promessa artistica che poi si scoglie», dice alla band. Inoltre è molto contrariato perché Nicolò, pur conoscendo perfettamente la canzone “Seven Nation Army”, vuole avere il testo davanti quando canta per via di tutta la sua insicurezza. Zerbi parla anche con Michelangelo, spiegandogli che su di lui non ha ancora le idee chiare. Se lui e Martina vogliono restare nella scuola di Amici dovranno tirare fuori tutto ciò che sono, con coraggio.
Tra i ballerini, la professoressa Celentano continua ad appoggiare pienamente il suo pupillo Javier. «Io amo il mio lavoro, e quando vedo un bravo ballerino come lui sono la più felice del mondo». Poi interroga di nuovo i ballerini su Lo Schiaccianoci; stavolta i ragazzi non si fanno trovare impreparati e prendono ottimi voti, recuperando il Non Classificato della volta scorsa. Tutti… tranne Valentin, che sbaglia tutto e prende un 2. Anche la seconda lezione di chitarra con Stash va molto bene: gli allievi di canto si fanno trovare tutti preparati e al di sopra delle aspettative. L’unico con un po’ di difficoltà è Francesco che ammette di non riuscire a suonare la chitarra e a cantare nello stesso momento.

Daytime martedì 26 novembre

Cantanti e ballerini devono difendere il loro banco, perciò si allenano senza sosta.  Ma non tutti sono in forma: dopo la prima lezione con la prof. Celentano, il ballerino Javier ha un crollo sia fisico che psicologico. Ritiene che il suo stile, quello classico, richieda una perfezione che gli altri stili non hanno, e si sente molto stanco. Al contrario, il suo rivale diretto ovvero Valentin, ha la sensazione di avere il pubblico dalla sua parte ed è davvero positivo e di buonumore. La squadra vincente di Nyv, durante il pranzo, continua a parlare di strategie e tattiche. Invece l’altra squadra, quella degli sfidanti capitanata da Gaia, è più distratta, meno concentrata. Il timidissimo Alioscia, che sabato non si è esibito, riceve una sorta di ramanzina perché sembra non credere abbastanza in se stesso. Un carattere complicato… come quello di Francesco che, in saletta, si apre e racconta di essere un tipo solitario e un po’ troppo riflessivo, quasi paranoico. Dice di essere il contrario di quello che gli altri pensano che egli sia (ovvero uno che se la tira). Anche con le sue fidanzate non è mai stato molto fortunato, non riesce mai a fare la cosa giusta. Sentito bene, ragazze? Aiutiamolo a superare i suoi blocchi. Una delle grandi novità di questa edizione è il programma radiofonico “Amici di R101”: ogni domenica sera quattro allievi della scuola di Maria De Filippi, a turno, avranno un’ora per parlare, tra un disco e l’altro, su Radio R101. Martina, Giulia, Jacopo e Nicolò sono i primi a fare questa esperienza da speaker e… se la cavano davvero bene nella loro prima diretta.

Daytime lunedì 25 novembre

La puntata del lunedì, come sempre, inizia facendoci rivivere i momenti più belli e interessanti del pomeridiano appena passato: dalle esibizioni più belle (come quella di Nyv e Jacopo), alle sfide per entrare nella scuola di Skioffi, Javier e Valentin, al confronto a squadre, con i due team capitanati da Nyv e Gaia. Ad avere la meglio, nella sfida a squadra, è stato il team di Nyv quindi i professori hanno deciso di mandare in sfida tutti i cantanti della squadra, tranne Martina e Michelangelo. A spiegare il motivo è Rudy Zerbi: «Devo capire ancora delle cose di voi, cose che devo valutare ancora, quindi il fatto che voi andaste in sfida e foste possibilmente eliminabili non mi avrebbe permesso di chiarire i dubbi che ho su di voi». Martina, dopo aver ascoltato le parole di Zerbi, scoppia a piangere perché non si sente meno degli altri e quindi Maria decide di confortarla e spronarla a fare sempre meglio. Con la formazione delle squadre, intanto, si parla di strategie: per Nyv la cosa più importante è la sincerità tra i compagni e capire chi schierare in base a ogni corrente dell’altra squadra. Le lezioni, poi, si fanno sempre più difficili: la maestra Celentano interroga i ragazzi della categoria ballo e li trova «deludenti» e «non affamati». Poi è il turno di Javier di affrontare la sua prima lezione di danza classica con la Cele. Il maestro Timor, nel frattempo, incoraggia Federico, visto che secondo lui è allo stesso livello di Javier, seppur in una disciplina diversa. Inoltre, tutti gli allievi vengono coinvolti nelle lezioni di buone maniere: chi di voi riuscirebbe a ottenere la sufficienza?

(Foto Credits: Amici di Maria De Filippi Official)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in Musica Vita Scolastica