Condividi
Paranoia Airlines, Fedez: tutti i testi delle canzoni del nuovo album
Condividi su

Paranoia Airlines, Fedez: tutti i testi delle canzoni del nuovo album

Di Selena
pubblicato il 24 gennaio

Tutti i testi di tutte le canzoni di Paranoia Airlines di Fedez: brano per brano ecco le parole da imparare per cantare a squarciagola!

Paranoia Airlines, Fedez: tutti i testi delle canzoni del nuovo album

Testi Paranoia Airlines Fedez: tutti i brani del nuovo disco in uscita

Esce venerdì 25 gennaio 2019 il nuovo album di Fedez, Paranoia Airlines. I testi di alcune canzoni erano già stati resi noti in quanto brani come Prima di Ogni Cosa o Cazzo Ridi erano usciti in anticipo come singoli per sponsorizzare il disco. Ora però, finalmente, abbiamo tra le mani tutti i testi di Paranoia Airlines e così possiamo iniziare a leggerli e studiarli a memoria in vista del live! Siete pronti?

Fedez ha annunciato anche le date del tour 2019 di Paranoia Airlines:

Testo Prima di Ogni Cosa, Fedez

Il Testo di Prima di Ogni Cosa è molto romantico. È una canzone dedicata al figlio Leone ed è il primo singolo estratto da Paranoia Airlines.

Trovate il testo qui:

Testo Holding Out For Your Zara Larsson e Fedez

Questa canzone è la terza estratta dal disco Paranoia Airlines di Fedez. Il brano è un duetto straordinario con la star internazionale Zara Larsson.

Trovate il testo qui:

Testo Amnesia, Fedez

Il vero depresso è quello che ha sempre lo stesso sorriso e ti dice che va tutto bene
e il vero cattivo non ti fa il discorso prima di ammazzarti
§se aspetti che passi qualcosa col tempo finisce che è soltanto il tempo a passarti davanti
come fai te, che nemmeno mi guardi
La nostra saliva
la droga saliva
il tuo nome in cima alla mia rubrica
e ho preso una brutta china solo per farti il ritratto
che storia del cazzo
Io non riesco più a pensare che
che di te non me ne importa
e se non mi piace affogherò i ricordi nella vodka
sei il bicchiere mezzo pieno che bevo alla goccia
Sarà sempre la prima volta
sarà come la prima volta
amnesia portami via va bene e così sia portami via da qua
Ti chiedo baby che sarà di noi
resterò per sempre il tuo skater boy
e tu andartene da casa dei tuoi
ma siamo troppo deboli per fare gli eroi
Sera tardi, treni persi, senza soldi per averci sempre sulle nostra labbra come l’herpes
come il piercing, filtri dell’Ms attraversare le giornate ma senza guardare tanto la provincia con la nebbia sembra sempre tutto uguale
Io non riesco più a pensare che
che di te non me ne importa
e se non mi piace affogherò i ricordi nella vodka
sei il bicchiere mezzo pieno che bevo alla goccia

Testo Che Cazzo Ridi, Fedez feat. Tedua e Trippie Redd

Che Cazzo Ridi è stato il secondo singolo pubblicato da Fedez per annunciare il suo nuovo disco Paranoia Airlinese. Se state cercando il testo lo trovate qui:

Testo Paranoia Airlines, Fedez

Come tutti quanti ho i miei guai
volo, cado, paranoia airlines
se precipito da te verrò
a cercare tutte le risposte che non ho
La mia strada era sempre più buia
non c’era un’anima già nella tua
e per questo che adesso rivedo me stesso
riflesso nella tua paura
se non ci sarà, torno, dubito
fammi uno smile per il pubblico
penso che eri un controsenso, ma adesso ti guardo
attraverso sei un senso unico
RIT: e mi perdo nella notte e nell’oscurità senza navigatore
e se mi stringi forte forte il buio se ne va e tutto prende colore
perché separati siamo stelle ma abbracciati siamo il sole (x2)
Un vizio di forma forse solamente una forma di vizio
non ti sembra
sei il mio lieto fine travestito da inizio
Le domande che tornano indietro
tu ti specchi, io mi taglio col vetro
vorrei tornare a quei tempi ma tu
non hai ancora imparato ad usare la retro
le porte che apri, le bocche che chiudi
le notte ubriache si fotte da nudi
le botte che paghi le volte in cui sudi
Ci estingueremo noi prima dei mutui

Testo FuckTheNoia, Fedez feat. Annalisa

Ora che la realtà è distante
qui non c’è niente da invidiare
ora che ho una casa più grande
ma ho meno gente da invitare
non c’è niente che non vada dolcemente complessata
io che negli occhi ho il Niagara
sulle lenzuola il tuo mascara
Fuck the noia  ma quale gioia sei felice non importa ma io mi annoio tu stammi addosso e fuck the noia
E cadere nelle sere rimanere immobili qui
stare male, stare bene per adesso abbracciami
non è per sempre, è solo il mondo che scompare
non è per sempre, prima o poi ti lascio andare
Dentro il tuo silenzio mentre tu ti rivesti, ho la coscienza sporca e non è che me la presti
sembra tutto finto sì ma tu non distrarti, si vive d’istinto si muore distanti
In paranoia, ma quale gioia (forse perché niente è per niente)
fuck the noia (non facciamo niente per niente, solo per salvarci da noi)
E cadere, nelle sere, rimanere immobili qui
stare male, stare bene, per adesso abbracciami
non è per sempre, è solo il mondo che scompare
non è per sempre, prima o poi ti lascio andare
Quando le tue lacrime romperanno l’argine piangimi un Facetime, siamo borderline, non ci siamo mai per noi

Testo Record, Fedez

È la storia di un litigio, attacco io, attacchi te
con un cielo così grigio, che a tratti sembra me
capisco sempre cosa pensi, anche se fingi di ridere
nei tuoi pensieri posso leggere, ma non ci posso scrivere
non c’è cosa così vera, di quanto non sei sincera
la nostra vita è sesso, droga e pigiama alle sette di sera
bella e anche un po’ manesca, ma non appoggiare qui la testa
proprio al centro del mio petto, c’è una cicatrice fresca
RIT: È forse veramente non so, perché ogni notte ti scrivo alle tre
solamente così per svegliarti, quando la sera torno a casa tardi
e non c’è neanche la luce di un taxi, e vorrei venire lì a cercarti
ma non so dove trovarti, perché a volte succede così
non si può, non si può riparare
e la voglia che ho pazza di te
non si può, non si può superare
come un record mondiale
Alzo il volume ci perdiamo in un luogo comune
siamo attori di una storia infinita, che nessuno ci riassume
e quando cado mi rialzo, tocco terra e poi rimbalzo
anche se disegni la mia sagoma col gessetto bianco sull’asfalto
non inganno più l’attesa, ma so attendere l‘inganno
e se facciamo quattro passi, faccio almeno un passo falso
sono le 2:59 e io sono ancora sveglio
forse ci siamo fatti a pezzi, per incastrarci meglio
RIT.

Testo Kim&Kayne, Fedez feat. Emis Killa

Faccio i soldi solo per strapparli, così mi abbracci sotto ad una pioggia di contanti
torniamo a sera tardi, svegliamoci nelle case degli altri, con te che mi sorridi riempi la borsa e poi scappi
siamo appena entrati nella crisi e subito dopo siamo usciti con le Yeezy
vestiti tutti neri come l’isis, mica come le coppie sfigate con i profili condivisi
facciamo incazzare tutti quanti, come Stefano Gabbana che cammina in Paolo Sarpi
non camminare scalza, non camminare, danza, quel poco che so lo devo alla mia ignoranza
RIT Oggi stai con me, sei la mia special guest, scappiamo via dai flash, lontani dallo stress
come Kim e Kanye West
come Kim e Kanye
i chiodi di Cartier sulla tua pelle Hermes, striscerò da te come un’American Express
siamo Kim e Kanye West, West
Io spocchioso come Kanye, tu formosa come Kim, 48 chili ma fatichi a entrare dentro i jeans
siamo musica perfetta io un rappuso nato qui, tu la mia musicassetta scelgo sempre il lato b
lenti scure come i Beastie Boys, anche quando è notte perché dalla sera in poi, il sole siamo noi
così caldi così trendy, che l’asfalto squaglia tipo fila e fondi, sotto le suole di ste Fila Fendi
non so dire no al tuo viso angelico, il conto è salato ma tu sei Dolce come Domenico
fresco come un elvetico, ma punto a diventare gelido, fin quando non mi scoppia la carta di credito
RIT
Questi paparazzi ad ogni angolo di strada, sui marciapiedi, ma sembra di stare a una sfilata
non manderò tutto a puttane come fossi a Praga, non finiremo come Kylie e Tyga
tutti puntano alla luna senza essere la Nasa, io soldi con la pala compro casa a Calabasas
sono sempre busy ma tu chiamami lo stesso, perché ti amo più di quanto Kanye ami sé stesso

 

Testo Sfregi e Difetti, Fedez

E quando mi baci, tieni gli occhi aperti
la nostra è una guerra di nervi scoperti
noi siamo questi con sfregi e difetti
e poi mentre piangi dici non ti reggo
fidati di me so fare anche di peggio
arriva il tuo mondo mi tuffo nel cielo
ed ora eccoci qua per chi ormai non combatte
non sfidare il cuore perché tanto ti batte
troppa gente intorno troppa poco nel cuore
d’apparenza si muore
RIT: ti va di andare in motorino in tre con i caschi ancora nel sottosella
girare tutto quanto il mondo io e te ma, ehi, dire questa vita è proprio bella
ritornare a fare gli scemi come tutto era iniziato
perché il peso del passato ci ricorda che le cose importanti non sono cose
Tornare a casa storti è una grande ambizione
se la torre di Pisa avesse ragione
chiedimi se sono ferite
chiedimi se sono felice
e dopo fammi un’altra foto
che metto a fuoco questo vuoto
e le mie illusioni d’oro
e scusa mamma ma c’è qua un dilemma eterno
voglio una vita rose e fiori però tu mi hai fatto allergico
e dopo ti intristisci quando cresci e capisci
in questo mondo devi essere pazzo se no impazzisci

RIT.

Testo L’una per l’Alcol, Fedez

Cosa fai di venerdì
dai fatti bella passo a deluderti
storie d’amore
dammi un aiuto che devo smaltire un tuo rifiuto
metti Green Day con quella canzone che poi ti svegli ed è già ottobre
son già ubriaco ma prendine un altro
perchè siamo fatti l’una per l’alcol
dai versane un altro
RIT: Ballo a tempo con sta musica anche se la canzone non parla di noi
e poi fanculo a chi ci giudica la vita è troppo corta per pensare a voi ma forse non ci pensi mai
se parlo non mi ascolti mai/ mai ma mai
Una bellezza senza tempo
se mi ricordi una canzone che è da un tot che non la sento
e non ricordo le parole e tutte le cazzate che dirò
ci credo così tanto che le vivrò
il mio cuore che si scioglie come didò tu non potrai mai dirmi di no
RIT
Ora sei qui davanti ma non so cosa dire per fare colpo
ora che il silenzio è ormai troppo ti prego dammi ascolto

Testo Così, Fedez

Eccomi qui spero mi passi coi sogni sparsi come i tuoi smalti
tornare indietro sui passi falsi ormai è la prassi eccomi qui
spero mi passi fragile a dirsi  facile a farsi
piangere insieme forse un po’ amarsi meglio così
vorrei essere più furbo piuttosto che sembrarlo
togliere il disturbo
e lasciare il piedistallo
insicuro di me spesso
ma incapace di mostrarlo
se non a te
RIT: In una notte del 2008 con le costole ed il naso rotto
tu passa da me, passa da me, ti prego passa da me
sei a un passo da me e poi ti perdo ad occhi chiusi era tutto più bello
Il cuore che ho lasciato sulla 91
perché i sogni molto spesso odiano il futuro
ti ho prestato la maglietta ha ancora il tuo profumo
i soldi non riempiono il vuoto ma ne creano uno
vorrei essere felice
piuttosto che sembrarlo
questa cicatrice non si addice a un codardo
insicuro di me spesso
ma incapace di mostrarlo se non a te
RIT
Ci rivedremo in una di ste serate
in mezzo ai rimpianti e le chat cancellate
cercando il modo giusto di fare le cose sbagliate
ma se ti liberi un giorno d’estate
spero tu appaia fra le mie chiamate
perché questo mondo ingiusto
ama le cose sbagliate

Testo In un posto Bellissimo, Fedez

Io non so nemmeno
mai davvero dove sto
mi piace più il mondo
se lo è una pillola
un tasto con scritto off
e dimmi di no
che non è una tragedia
ti prego guardami
e dimmi di, dimmi di  di no di no il mondo è un posto bellissimo ma giuro non tornerò
RIT: e allora stringimi / e dopo uccidimi / la vita va a puttane / per stare con i suoi simili / anche se non ti amo / riportami a casa / anche se non mi ami / riportami a casa / anche se non si… / anche se non /
A quattordici anni
ti rigavo la Porsche
invece adeso c’ho una Lamborghini nel box
se ci piangi sopra
mi puoi fare il car wash
per me uccideresti
sei la mia Amanda Knox
e no e non è una tragedia
non tornerà la primavera
non tornerà la prima media – fortunatamente
dentro sei cinica
come da cuore
baby c’è chimica
sei metadone
facciamo l’amore
poi facciamo l’hangover

Testo Cosa Senza Spine, Fedez feat. LP

Non ci sono emozioni
per descrivere le mie parole
ma i lividi che mi faccio
quando cadi in errore
mi insegnano che il tempo
è un gran figlio di una puttana
non guarisce le ferite
ma al massimo le allontana
pari a zero  il senso di abnegazione
ti insegna più un occhio nero
che il ministero dell’istruzione
a scuola prima prendi una lezione
poi affronti una prova
nella vita c’è una prova
e dopo affronti una lezione
coltivo il rancore
che mi cresce dentro
invidia è solo odio e amore allo stesso tempo
stai accanto agli altri
ma devi stare attento
a farlo senza mai lasciare
indietro te stesso
chi ha il pane non ha i denti
io avevo il sangue alle gengive
questo mondo è infedele
e tradisce le aspettative
cammino sulle puntine
solamente per capire
che non c’è cosa senza spine
RIT: I’ve been in love with the feeling / breaking right through every sealing / I believe I believe I believe I believe / come with the porcelain / I can see I can see I can see I can see comes like the night / and all the certainties you needed / falling in love with the feeling /
C’è sempre un lato è sbagliato
l’altro è sbadato
abbiamo tutti un capo
anche il tuo capo
che fa no col capo
quando chiedi i soldi
e i morti sanno farsi crescere
i fiori dal petto
e c’è una verità assoluta in ogni paio d’occhi
vedo i profili di due amanti
in questo quadro
farsi avanti per toccarsi con un bacio
ma, ma tu mi hai detto
che era solo un vaso bianco
su uno sfondo nero
e che il museo stava chiudendo
forse è meglio se ora andiamo avanti
che indietro non si torna
adesso sono ubriaco
ne riparliamo un’altra volta
scusa se non ti rispondo subito
ma sto scrivendo una tragedia
in tratti osceni in luogo pubblico
e avevo pure preparato
un bel discorso  ma ora non me lo ricordo più
da quando ti ho rivista
non è mica una scusa se ti chiedo di cercarmi
un’altra volta le parole sulla punta della lingua
RIT.

Testo Segni, Fedez

Con la sua maglietta rotta dei Guns n’ Roses in bilico sopra un filo di voce nei campi di grano cerchi di freestyle per il mio dolore quanti like il sangue sopra i lacci delle Nike
non odian ciò che sei ma ciò che hai
Non so che segno sei
ma so che segni hai
e sono anche i miei
ma c’è del vero nelle falsità che dici
non si può morire senza cicatrici
Ma non si fa così
il mio respiro è stanco non per l’atmosfera
torni a casa con il sole ti risvegli di sera
io che sbatto la testa sullo stesso problema
e tu che mi dai tutto e non mi basti
cicatrici vere amici falsi
la miglior vendetta è vendicarsi

Testo Buongiornissimo, Fedez

Fanculo a questa fissa di mandare un messaggio sono cresciuto non entro più nel personaggio tanto sto parlando ad un bambino scemo l’Italia va cambiata il pannolino è pieno
siamo rivoluzionari fino alla fin
ma poi infrangiamo più promesse che vetrine
ora ho gli occhi tristi ed il naso da clown
vieni a giocare allo schiaffo del sold out
RIT: Me ne fotto senza cuore / senza fine dammi tutto il tuo odio / io ci sto comodo sputi che piovono/ buongiornissimo / me ne fotto senza cuore / senza fine dammi tutto il tuo odio / io ci sto comodo sputi che piovono / buongiornissimo
Banale tra i banali mr. Banalità
il mondo mi ha cambiato ed io volevo cambiarlo
metà della vita capire come si fa
per poi l’altra metà capire come non farlo
per vivere e twerkare serve un botto di culo
fai a pugni con la vita e prendi botte di naso
da giovane vorresti cambiare il futuro
da vecchio vuoi cambiare solo il tuo passato
RIT

Viviamo coi pesi sulla coscienza e non li solleviamo per paura dell’ernia
è solo se si sporca che ti accorgi di averla
impara a fare i tuffi quando sei nella merda
RIT

Testo TVTB, Fedez feat.Dark Polo Gang

Quando c’è amore non servono parole

RIT:perché ti voglio tanto / bene / con la faccia da / meme / ti voglio fare / bene / tu sei da censura / tu sei da censura /

Il tuo cervello mangiato dal sesso
quando twerka con le chiappe applaude
in mezzo alle gambe tengo il ferro
la massaggio con la lingua sì ma dall’interno
le bitch ogni giorno non mi lasciano libero
le ordino da casa come su Deliveroo
schiocco le dita arrivano in un secondo
c’ho il teletrasporno
gang bang sopra di una Bentley per vedere
anche tua mamma è una mia ex
gli piace bere a canna non vuole il bicchiere

RIY

La moglie del boss
ha un psss nella gonna
io e lei latte e cacao come Tupac e Madonna
vuole il gelato al cioccolato con doppia panna
metto panna montata tra le sue labbra
scopo solo con tipe che indossano Balenciaga non Zara
mi twerka in faccia Hannah Montana
baby balla se vuoi portare quel grano in casa
dice che mia mamma è una piccola bitch
bugiarda fa l’amore però poi ti chiede i soldi
al polso il nuovo rolli
il suo di portafogli
la tua bitch vuole brinz
beve sex on the beach
perché le voglio tanto…
RIT
Muovi il culo spogliati
la tua tipa economy
cambio flow
spostati la scopo ha bisogno di zuccheri
potrei fare porno
ho le palle
grosse come un toro
lei vuole me ma non voglio
non posso innamorarmi senza ingoio
sto faticando troppo con il Gatorade
baby con me puoi soltanto perdere
oro giallo al collo come senape
mangio queste tipe come M&M’s
museruole e collare
lei la tratto come un cane
vuole che le faccia male
ho troppa scelta adesso non so più quale scopare

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Musica Vita Scolastica