Condividi
Maturità 2019: la canzone del prof Alex Fusaro che ti aiuta a superare l’esame
Condividi su

Maturità 2019: la canzone del prof Alex Fusaro che ti aiuta a superare l’esame

Di Chiara Greco
pubblicato il 11 giugno

Maturità: scopri la canzone dell’Esame di Stato 2019 del prof Alex Fusaro, intervistato dai suoi alunni per ScuolaZoo!

Maturità 2019: la canzone del prof Alex Fusaro che ti aiuta a superare l’esame

Maturità: Alex Fusaro racconta la sua canzone per i maturandi in un’intervista esclusiva

Canta che ti passa, si usa dire. In questo caso, canta così la passi! Di cosa stiamo parlando se non della Maturità 2019? Oggi vi racconteremo di Alex Fusaro, un giovanissimo professore di musica, il più giovane d’Italia, intervistato direttamente dai suoi alunni, che ha pensato di scrivere e comporre una canzone sulla Maturità 2019 e per tutti i maturandi! Il suo background musicale è davvero vastissimo: ha solamente 30 anni, ma insegna già da 6 anni, avendo trascorso i primi 3 anni alle medie e poi gli ultimi tre alle scuole superiori, con una parentesi di 3 anni d’insegnamento in conservatorio. Noi di ScuolaZoo vi racconteremo di lui e vi faremo ascoltare il suo nuovo brano Maturità.

alex fusaro maturità 2019 intervista canzone

Maturità, intervista ad Alex Fusaro: gli inizi, l’insegnamento e la passione per la musica

Alex Fusaro, docente di musica presso l’Istituto Medici di Verona, è stato intervistato dai suoi alunni e racconta di sé, del suo amore per la musica, della sua esperienza con l’esame di Maturità e tanto altro! Ecco l’intervista di Filippo:

D: Prof, da due anni insegna Musica alle superiori, ma com’è stata la sua esperienza da studente?

R: Abbastanza traumatica! Fin dalla prima media frequentavo contemporaneamente il Conservatorio e ricordo che quando sono arrivato al Liceo scientifico non c’è stata alcuna comprensione da parte dei miei professori che anzi, mi facevano pesare il fatto che dedicavo tanto tempo alla musica e ogni anno collezionavo numerosi 4… da tirare su faticosamente entro fine maggio!

D: Come si pone ora sapendo che lei è il prof di musica di ruolo più giovane d’Italia con degli studenti non molto distanti dalla sua età?

R: Uno degli obiettivi che mi son dato è di non essere come molti dei prof che ho avuto io. Cerco sempre di ascoltare ed essere comprensivo, pormi più sul lato umano e meno da docente ex cathedra. Dico sempre che in fondo io con la mia materia e i miei progetti insegno emozioni.

D: Concluse le scuole medie, per quasi tutti gli studenti eccetto quelli del Liceo Musicale non è più prevista la presenza di Educazione Musicale tra le ore curricolari. Che ne pensa?

R: Penso che inserire più potenziamenti di musica alle superiori possa diventare una risorsa interdisciplinare se gestita con intelligenza. Il contesto dove lavoro io, l’Istituto Medici di Verona, è una realtà con più indirizzi: Alberghiero, Agraria, Moda, Socio sanitario e Accoglienza turistica. Durante l’anno svolgo numerosi progetti tra cui laboratori per studenti con bisogni educativi speciali, preparazione ad attività di musicoterapia ma anche produzioni artistiche. L’anno scorso ho prodotto infatti il videoclip cover “Beautiful” di Christina Aguilera e quest’anno una nostra versione del brano “Pianeti” di Ultimo dove anch’io nel videoclip suono e canto insieme ai miei studenti.

D: Tra le sue attività artistiche c’è anche il canto e la scrittura di canzoni, ci svela qualche anteprima?

R: Sì sto scrivendo un album di canzoni inedite che vedono la mia anima pop affiancata da quella del prof! C’è molto di autobiografico ma anche molti spunti che ho tratto grazie a voi che mi fate sentire parte del vostro vissuto.

Il primo singolo si chiama infatti Maturità e parla di tutti quegli stati d’animo e le ansie che si vivono in attesa dei fatidici esami… il videoclip l’ho girato a Malta proprio insieme a degli studenti della mia scuola che ho accompagnato per un’esperienza di Erasmus.

D: E la sua Maturità com’è andata?

Eh… ho puntato tutto sulla salvezza!! Ricordo che all’orale ho portato il concetto di Genio e l’aspetto filosofico l’ho collegato alla Musica eseguendo al pianoforte (visto che c’era) il Chiaro di luna di Beethoven e una colonna sonora di Morricone. Speravo in cuor mio con questa mossa di far durare meno l’interrogazione di ciascuna materia… e invece… è durata 1 ora e mezza!!! Però dai, è andata!

D: Prima di salutarci, visto il suo percorso di musicista, cosa consiglierebbe a tutti quei ragazzi che hanno dei sogni al di là del proprio indirizzo di studio?

R: Io penso che se la motivazione è realmente alta ogni difficoltà può essere superata. Io stesso dopo il Liceo scientifico non sono andato a fare una facoltà universitaria come tutti i miei compagni di classe ma ho puntato tutto me stesso sulla Musica e sul Conservatorio. Non è stato facile sopportare tutte quelle frasi tipo “ma pensi di vivere di musica? Guarda che con l’arte non si mangia…” però penso che ognuno debba avere la possibilità di darsi un tempo massimo in cui dare il 101% e crederci.

D: Grazie Prof, aspettiamo allora di ascoltare il suo album!

Certo, e su Instagram potete cercarmi ed essere sempre aggiornati sulle prossime uscite. Buona musica!

Maturità: la canzone di Alex Fusaro dedicata ai maturandi

Come vi abbiamo anticipato, Alex Fusaro ha voluto dedicare la sua arte ai maturandi che a breve si troveranno ad affrontare le temutissime prove scritte e l’orale. Qui trovate il link del video che abbiamo pubblicato anche sulla pagina del Maturando Disperato:

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità