Condividi
Maturità 2019: la storia non scompare, è nelle tracce di Prima Prova
Condividi su

Maturità 2019: la storia non scompare, è nelle tracce di Prima Prova

Di Selena
pubblicato il 15 ottobre

Storia alla Maturità 2019 ci sarà: non nel format classico cui siamo abituati, ma all’interno delle tracce di Prima Prova questa materia sarà comunque presente! Ecco cosa sapere.

Maturità 2019: la storia non scompare, è nelle tracce di Prima Prova

Tracce Prima Prova Maturità 2019: ecco dove sarà la storia

La Nuova Maturità 2019 sta creando non poca confusione tra gli studenti e non solo. L’ultima news che era circolata inerente la Prima Prova dell’Esame di Stato era la cancellazione della storia come materia per la Maturità 2019, ma il Ministro Bussetti è intervenuto specificando meglio la situazione. Interpellato da diversi organi di informazione in merito proprio alla presunta sparizione della storia dall’esame, Bussetti ha spiegato che questa materia, nonostante non ci sia più il tema storico, non è stata assolutamente messa da parte, ma sarà comunque incorporata nelle tracce di Prima Prova. Cerchiamo di capire meglio!

Qua trovate tutti i cambiamenti annunciati dal Miur nella circolare del 4 ottobre 2018 e le ultime novità sulla Maturità 2019:

storia-maturità-2019-prima-prova2

Storia alla Maturità 2019: sarà nelle tracce di Tipologia B

A detta del Ministro Bussetti, la conoscenza e le competenze storiche non sono state escluse dall’Esame di Maturità 2019, anzi. All’interno della Prima Prova, infatti ci saranno diversi riferimenti proprio a questa materia e, anche se lo specifico tema di storia non ci sarà, ci saranno altre tracce che vanno a compensare questa mancanza. I senatori del M5S hanno infatti ribadito che: “In riferimento alle proteste e alle polemiche dei giorni scorsi sulla circolare del MIUR che elimina la traccia storica tra le tipologie a scelta degli studenti per la maturità 2018/19, è importante ricordare che non scompare affatto la storia dallo scritto d’italiano”. Sarà proprio la tipologia B, ossia il testo argomentativo o saggio breve, a contenere una traccia di storia tra le sette messe a disposizione dei maturandi. Sempre a detta dei senatori e del Ministro Bussetti, infatti: “La storia è una disciplina importantissima, che attraversa tutte le altre […] con il nuovo esame non si vuole assolutamente mortificarla o ridurne l’importanza”.

Miur: “La storia sarà in tutte e tre le tipologie di Prima Prova di Maturità 2019”

Con un post su Facebook, il Ministro Bussetti così ribadisce che: “Il riordino del funzionamento dell’Esame di Stato ha evitato di relegare la storia, come accadeva prima, a un’unica tipologia di prova. Ognuna delle tre tipologie previste potrà interessare, e interesserà, anche l’ambito storico, come previsto dai documenti che regolano la Maturità 2019”.

Non perdere anche:

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità