Condividi
Maturità 2019: c’è un metodo per superarla senza studiare?
Condividi su

Maturità 2019: c’è un metodo per superarla senza studiare?

Di Ginger
pubblicato il 06 giugno

Maturità 2019: non sapete come fare all’idea di passare le prossime settimane a studiare per l’Esame di Stato? State cercando dei trucchi per evitare di passare le giornate sui libri? Vediamo se è possibile superare la Maturità senza studiare!

Maturità 2019: c’è un metodo per superarla senza studiare?

Esame di Maturità 2019: si può passare senza studiare?

Esiste un modo per non studiare e superare comunque la Maturità 2019? È un po’ il sogno di tutti: chi ha voglia, con l’arrivo delle belle giornate e dell’estate, di passare ore e ore sui libri, in preda ad ansia, paura e imbruttimento? Sarebbe certamente ottimo avere un metodo o una tecnica per sfogliare le pagine e imparare tutto per osmosi, oppure comunque che ci permetta di aprire per poco i libri e ottenere almeno un 60. È possibile? Neanche Harry Potter ci riusciva, ma cerchiamo comunque di scoprire se ci sono tecniche e trucchetti per superare la Maturità senza studiare.

Paura del panico da ultimo momento? Non perdere:

Superare Maturità 2019 senza studiare

Superare Maturità 2019 senza studiare

Esame di Stato 2019: quando si può passare la Maturità senza studiare

Diciamo da subito che superare la Maturità senza studiare è un’impresa impossibile. Rispetto agli scorsi anni, in cui molti tentavano di limitare lo studio alla tesina preparata per il colloquio orale, quest’anno non potrete più fare affidamento a questo piccolo appiglio, in quanto gli argomenti saranno decisi, come ben sapete, con l’estrazione di una busta (proprio come nei quiz). Potrebbero comunque esserci dei fattori a giocare a vostro vantaggio, permettendovi di ridurre lo sforzo al minimo.

  • Se vi siete già preparati per una verifica di fine anno, in cui i professori vi hanno messo alla prova con l’intero programma, concedetevi un veloce ripasso: gli argomenti sarebbero infatti già fissati, e non ci vorrà molto per recuperarli. Stessa cosa per quelle materie per cui i professori interrogano tutto l’anno su tutto il programma svolto fino a quel momento. Odiati durante l’anno, li ringraziamo al momento in cui arriviamo a giugno!
  • Se vi siete avvantaggiati durante l’anno, con riassunti e schemi, il gioco è fatto: vi basterà dedicare qualche ora a rivedere riassunti, appunti e schemi senza dover riprendere in mano tutti i libri di testo!
  • Cercate di focalizzarvi sugli argomenti che vi sembrano più importanti: non è detto che siano contenuti nelle famose buste, ma al colloquio, se siete in difficoltà, la commissione potrebbe cercare di venirvi incontro facendovi delle domande su qualcuno degli argomenti “classici”.
  • Affidatevi alla buona sorte: se proprio non avete voglia di studiare, portate in sede di Maturità il vostro amuleto portafortuna. Vi servirà molto.

(Credit foto: Pixabay)

Leggi altri articoli in Preparazione Maturità Maturità