Condividi
Maturità 2019: tracce e svolgimenti sulla foto al buco nero
Condividi su

Maturità 2019: tracce e svolgimenti sulla foto al buco nero

Di Selena
pubblicato il 20 aprile

La prima fotografia ad un buco nero è un traguardo così importante che il MIUR potrebbe trasformarla in una traccia di Prima Prova di Maturità 2019: no panic! Ci siamo noi!

Maturità 2019: tracce e svolgimenti sulla foto al buco nero

Prima Prova Maturità 2019: tracce svolte sulla prima fotografia ad un buco nero

Quali sono le possibili tracce per un tema di Maturità 2019? Il tototema in vista della Prima Prova è molto complicato da fare, soprattutto viste le novità dalla Riforma del Miur. Tra i tanti fattori da tenere in considerazione, oltre agli anniversari e alle ricorrenze è importante anche puntare lo sguardo alla cronaca e all’attualità perché, come abbiamo visto, il ministro Bussetti ha dichiarato più volte di voler ampliare l’orizzonte delle tracce e degli argomenti da affrontare durante la Prima Prova di Maturità 2019 arrivando anche i giorni nostri. Ecco allora che una possibile traccia di Prima Prova di Maturità 2019 potrebbe essere inerente alla prima fotografia fatta ai buchi neri. Si tratta infatti di un evento storico piuttosto importante nella storia e noi di ScuolaZoo siamo qui per vedere insieme a voi le possibili tracce e svolgimenti per un tema argomentativo o di attualità avente come argomento principale proprio la prima foto dei buchi neri.

Se state cercando altri temi di attualità che possono essere oggetto di tema per la Maturità 2019 le trovate qui:

tema-prima-prova-maturità-2019-buco-nero2

La prima foto ad un buco nero: perché è così importante

Prima di tuffarci nello specifico delle tracce per un tema argomentativo o di attualità per la Maturità 2019, capiamo insieme prima di tutto perché è così importante questa prima fotografia scattata ad un buco nero. La prima cosa da sapere è che i buchi neri sono studiati da tutti i grandi scienziati del mondo come Stephen Hawking e Albert Einstein. La scienza, negli ultimi anni, si è impegnata moltissimo al fine di cercare di fotografare un buco nero e, proprio a questo scopo, è stato creato un progetto chiamato EHT, Event Horizon Telescope che aveva come obbiettivo quello di scattare questa fotografia. Come prima cosa sappiate che il buco nero è una zona dello spazio con una forza di gravità altissima al punto tale da intrappolare la luce solare al suo interno. Scattare quindi una fotografia sembrava impossibile, ma i membri dell’Event Horizon Telescope ci sono riusciti e hanno scelto di puntare i telescopi sulla galassia m87. Questo, per la scienza, significa la concretizzazione di una teoria che ha sempre diviso i fisici e gli scienziati. Anche se negli ultimi anni e i fisici e gli astronomi erano riusciti a rintracciare buchi neri, questa foto, oltre a farci vedere l’ombra ci ha fatto capire anche che i buchi neri ruotano in senso orario, insomma… Il buco nero è stato finalmente osservato dal vivo.

Per sapere tutto sulla prima foto al buco nero clicca qui, troverai il riassunto spiegato facile:

Testo argomentativo sui buchi neri

Per la Maturità 2019 il MIUR, potrebbe proporvi lo svolgimento di un testo argomentativo sui buchi neri, argomento strettamente legato allo scatto della prima foto. Ecco i consigli per svolgere bene la traccia di Prima Prova 2019:

  • Titolo: se il Miur optasse per un tema argomentativo sui buchi neri, molto probabilmente, la traccia verterebbe sull’importanza di questa scoperta scientifica. Quindi, nel titolo è importante puntare l’attenzione sulla diatriba tra gli scienziati: coloro che non credevano all’esistenza di questo fenomeno e coloro che invece l’hanno sempre sostenuta.
  • Svolgimento: dovete ricordarvi che per la traccia di Tipologia B di Prima Prova è importante portare avanti una propria testi, alimentata da argomenti a vostro favore. Allo stesso tempo dovete presentare anche la famigerata antitesi e avere argomenti a disposizione che la confutino. Nel caso dei buchi neri potete parlare di come gli scienziati abbiano preso sia Hawking che Einstein per pazzi visionari e poi concentrarvi invece sull’oggi, con la prima fotografia di un buco nero che ha letteralmente zittito tutti gli scettici.
  • Conclusione: per chiudere bene il vostro tema argomentativo sui buchi neri potreste prendere come spunto qualche frase ad effetto di Stephen Hawking, scienziato amatissimo da sempre impegnato nello studio dei buchi neri. Evitate discorsi troppo lunghi od empatici, il rischio di rovinare il bel lavoro fatto prima è dietro l’angolo.

Tema di attualità Maturità 2019 sulla prima foto ai buchi neri

Se la prima foto ad un buco nero fosse oggetto del tema di attualità di Prima Prova per la Maturità 2019, potrete sbizzarrirvi un po’ di più e fare anche una simpatica comparazione tra la scienza che avanza e i terrapiattisti.

  • Titolo: prima di scrivere il titolo dovete controllare i documenti e gli allegati che vi verranno forniti in sede di Prima Prova. Da qui infatti dovrete trarre spunto per il vostro tema e quindi anche il titolo dovrà essere in qualche modo legato ad essi.
  • Svolgimento: sempre che i documenti del MIUR ve lo consentano, nello svolgimento di questa traccia di attualità sulla prima fotografia ai buchi neri, potrete parlare dell’evoluzione della scienza che, giorno dopo giorno, anche se con piccoli passi, si muove e cresce. Accanto a questo il paragone con chi invece sembra bloccato in un mondo retrogrado e anzi, fa teorie complottistiche per cui la Terra dovrebbe essere piatta, viene immediato. Non scivolate nel commento lezioso o troppo ironico dell’argomento. Questa dei terrapiattisti deve essere solo la base per concentrare la vostra attenzione sull’importanza del progresso.
  • Conclusione: anche per quanto riguarda la fine del vostro tema di attualità per la Prima Prova, una bella frase ad effetto potrebbe essere l’ideale. Potrete attingere dai documenti a vostra disposizione, oppure frugare nella memoria e trovare qualche aforisma sul progetto che sia la giusta chiosa del vostro lavoro.

(Fonte Immagini: Pixabay)

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Prima Prova Maturità Maturità