Condividi
Traccia su Dario Fo per la Prima Prova 2019: vita, opere e poetica
Condividi su

Traccia su Dario Fo per la Prima Prova 2019: vita, opere e poetica

Di Selena
pubblicato il 24 maggio

Dario Fo è uno tra gli autori più papabili per la Prima Prova della Maturità 2019: vediamo insieme quindi tutti i possibili svolgimenti per il compito d’Italiano!

Traccia su Dario Fo per la Prima Prova 2019: vita, opere e poetica

Prima Prova Maturità 2019: una traccia su Dario Fo?

Cercate di capire chi è l’autore scelto dal Miur per la Maturità 2019? Purtroppo solo il 19 giugno scopriremo gli autori inseriti nella traccia di Prima Prova, ma intanto possiamo cercare di capire quali sono quelli più gettonati per l’analisi del testo. Uno dei nomi più papabili è quello di Dario Fo, entrato solo due anni fa nel tototema dopo la sua morte, non è così improbabile che il MIUR decida di spiazzare tutti i maturandi proponendo quest’anno Dario Fo per il tema della Prima Prova per la Maturità 2019. Ovviamente per affrontare al meglio questo autore, sommo drammaturgo, è necessario fare un riassunto di tutte le opere e di tutto il suo lavoro in modo da capire i sentimenti profondi che lo hanno mosso a scrivere e recitare in questo determinato modo. Pronti allora per il mega ripassone?

Quale autore uscirà per la Prima Prova? Questa è la domanda a cui tutti gli studenti vorrebbero avere una risposta! Fatti un’idea su chi ha più probabilità di uscire con il nostro toto-autore:

Prima Prova Maturità 2019 su Dario Fo: tutte le tracce possibili

Vediamo allora, traccia per traccia, come si potrebbe svolgere la Prima Prova della Maturità 2019 se uscisse Dario Fo che, anche se si può considerare essenzialmente un attore di teatro, è anche stato autore, regista, pittore e attivista. Per questo motivo la sua figura poliedrica ben si adatta a tutte le tipologie di tracce. Vediamole insieme.

  • Prima Prova Maturità 2019 – analisi del testo su Dario Fo: come abbiamo già ripetuto più volte, Dario Fo non è solo attore, ma anche autore. Ha scritto libri, articoli di giornale e opere teatrali arrivando persino a portare in scena il grammelot, linguaggio utilizzato nel passato per portare un po’ di ilarità sul palco. Il grammelot non è composto da frasi di senso compiuto, ma versi, suoni e parole senza significato ma che, assemblate, riescono comunque a trasmettere un messaggio, delle suggestioni e delle emozioni. L’esempio concreto si ritrova in Mistero Buffo di Dario Fo che potrebbe essere utilizzato per l’analisi del testo nella Prima Prova della Maturità 2018.
  • Prima Prova Maturità 2019 – Tema d’attualità o argomentativo (per eventuale traccia storica):  per via del suo forte impegno politico, Dario Fo ha vissuto attivamente molti periodi storici importanti, dal Fascismo, alla Seconda Guerra Mondiale, passando le tutte le vicende politiche italiane degli anni ’50, ’60, ’70…
    La sua visione è sempre stata orientata verso un pensiero politico di sinistra, questo dovete ricordarlo se decidete di fare questo tema perchè ha ovviamente influenzato tutto il suo punto di vista. La traccia storica scelta dal MIUR con Dario Fo come “fulcro” potrebbe così riguardare l’evoluzione della sinistra italiana, oppure un’analisi del suo pensiero sugli avvenimenti politici degli ultimi anni.
  • Prima Prova Maturità 2019 – Tema di attualità su Dario Fo: da buon intellettuale di sinistra, di una vecchia militanza che amava scendere in piazza e far sentire la propria voce, Dario Fo non si è mai tirato indietro se era necessario commentare qualche scelta politica fatta dalle amministrazioni o dal Governo. Il MIUR così potrebbe mettervi a disposizione una sua frase riguardante un avvenimento politico o sociale degli ultimi anni, a lui caro, e chiedervi di commentarlo. Per prepararsi al meglio è quindi necessario dare un’occhiata alle ultime interviste fatte da Dario Fo.

Prima Prova Maturità 2019 su Dario Fo: riassunto e pensiero

Dario Fo

Per darvi così un po’ di spunti da cui partire per affrontare l’eventuale comparsa di Dario Fo come autore per la Prima Prova della Maturità 2019, analizziamo insieme (a grandi linee) la vita e il pensiero di Dario Fo.

Come vi abbiamo già accennato dovete sempre tenere presente che Dario Fo era un autore e attore che amava la satira. La usava come mezzo per scagliarsi contro tutto ciò che riteneva “sbagliato”: dalla politica, alle istituzioni passando per la religione. Ateo e, a tratti nella sua vita quasi anarchico, Fo, soprattutto da giovane, si è sempre opposto ad ogni forma di potere.

Spesso nei suoi lavori i personaggi vengono rappresentati “capovolti”. Per esempio, troviam il Gigante Golia che è buono e pacifico. Questo dimostra come i personaggi storici per Fo siano sempre spunti per proporre una visione diversa rispetto all’ottica comune.
Il tutto, pur essendo una satira e una critica alla società, strappa una risata in modo semplice e diretto e quindi Dario Fo si fa largo e arriva ad un pubblico ampio. Questo perché Fo si rifà alle farse o alla tradizione della Commedia Dell’Arte con tanto di gag provenienti dal mondo del circo.

Con l’affinarsi della sua tecnica, Fo utilizza poi l’escamotage del “Teatro nel Teatro” cercando così di inscatolare diversi generi (la commedia contiene la critica e così via) per raccontare sempre i fatti e gli avvenimenti storici secondo una visione diversa rispetto a quella fornita dal potere o dai governanti.

Non a caso tra i personaggi  molto cari alla poetica di Dario Fo c’è il “Matto” perchè, in quanto tale può dire tutto ciò che pensa, anche le verità scomode. Accanto a questa figura po viene portato in scena anche un mondo popolato da personaggi “dell’underground”: prostitute, ubriaconi, truffatori, contrabbandieri. Sono tutti personaggi che per sfuggire alla legge devono usare la fantasia e, per Dario Fo, chi la usa in questo modo ha sempre un qualcosa di geniale. Infine è oppotuno ricordare un altro personaggio caro a questo autore:  il giullare, ripreso nella sua accezione storica più pura, ossia colui che dava voce alla rabbia del popolo.

Come abbiamo visto rapidamente ora, di argomenti e temi da poter approfondire per affrontare Dario Fo, qualora uscisse tra le tracce del MIUR per la Prima Prova della Maturità 2017, ce ne sono tanti. Non fatevi prendere dal panico: studiare Dario Fo è piacevole, vi basterà guardare “Mistero Buffo” ad esempio per capire la sua poetica e vi divertirete anche moltissimo.

Maturità 2019, Autore Prima Prova: tutti i nomi per le tracce

Se per la Maturità 2018 non fosse Dario Fo quello prescelto dal Miur allora non preoccupatevi perché noi di ScuolaZoo abbiamo una risposta a tutto. Ecco allora tutti i possibili nomi degli autori per le tracce di Prima Prova:

(Fonte foto: Wikipedia)

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Prima Prova Maturità Maturità