Condividi
Seconda prova Maturità 2019 Istituto Tecnico Meccanica e Meccatronica: traccia e svolgimento
Condividi su

Seconda prova Maturità 2019 Istituto Tecnico Meccanica e Meccatronica: traccia e svolgimento

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 20 giugno

Maturità 2019: la guida completa alla traccia di Seconda Prova per l’Istituto Tecnico Meccanica e Meccatronica, come viene valutata, punteggio e simulazioni per esercitarsi.

Seconda prova Maturità 2019 Istituto Tecnico Meccanica e Meccatronica: traccia e svolgimento

Seconda Prova Maturità 2019: tracce per l’Istituto Tecnico Meccanica, Meccatronica ed Energia

Gli studenti dell’Istituto Tecnico in Meccanica, Meccatronica ed Energia si sono cimentati questa mattina con la Seconda Prova di Maturità 2019! Ogni istituto ha presentato ai propri studenti una traccia differente a seconda delle materie d’indirizzo che sono state scelte dal Miur; quest’anno ovviamente c’è stata da affrontare la novità rappresentata dalle tracce multidisciplinari, accolta non proprio favorevolmente dagli studenti. Non c’è bisogno di farsi prendere del panico, però: ecco la traccia di Seconda Prova 2019 di Istituto Tecnico Meccanica.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti sulla Seconda Prova di Maturità 2019, seguite con noi l’esame:

seconda prova maturità 2019 meccanica meccatronica energia

Foto: Pixabay

Traccia Meccanica e Meccatronica Seconda Prova Maturità 2019

traccia-meccanica-meccatronica-maturità-2019

Seconda Prova 2019 in Meccanica: materie esame Maturità

Il Miur ha stabilito che la Seconda Prova 2019 per l’Istituto Tecnico di Meccanica, meccatronica ed energia avrà ad oggetto le materie:

  • Disegno, Progettazione Organizzazione Industriale
  • Meccanica, Macchine ed Energia.

Maturità 2019, Seconda Prova Istituto Tecnico Meccanica: struttura della nuova traccia

Secondo il regolamento del Miur la Seconda Prova dell’ Istituti Tecnici di Meccanica Meccatronica ed Energia alla nuova Maturità 2019 sarà così strutturata:

  • Prima parte: tutti i candidati dovranno svolgerla nella sua interezza. La prova prevede una delle seguenti tipologie: a) analisi di problemi tecnico-tecnologici con riferimento anche a prove di verifica e collaudo; b) ideazione, progettazione e sviluppo di soluzioni tecniche per l’implementazione di soluzioni a problemi tecnologici dei processi produttivi nel rispetto della normativa di settore; c) sviluppo di strumenti per l’implementazione di soluzioni a problemi organizzativi e gestionali di attività produttive anche in sistemi complessi, nel rispetto della normativa e tutela dell’ambiente.
  • Seconda parte: saranno presenti quesiti tra cui scegliere a seconda delle indicazioni contenute nella traccia. In questa parte dell’esame avrete dunque la possibilità di tralasciare quelle domande che sembreranno più ostiche.

Seconda Prova Istituto Tecnico in Meccanica Multidisciplinare

Per la traccia dell’unico indirizzo dell’Istituto Tecnico in Meccanica la scelta ricadrà sulle due materie prima citate e sarà chiesto allo studente di concentrarsi su attività di analisi tecnologico-tecniche, di scelta, di decisione su processi produttivi, di ideazione, progettazione e dimensionamento di prodotti, di individuazione di soluzioni a problematiche organizzative e gestionali. Il Miur inoltre non dà indicazioni circa la possibilità di una traccia mista.

Seconda Prova Istituto Tecnico in Meccanica: indicazioni generali e punteggio

In generale, la Seconda Prova per l’Istituto Tecnico Meccanica durerà dalle sei alle otto ore. Lo scopo è quello di verificare le seguenti capacità dei maturandi.

Meccanica e meccatronica

  • Capacità di sapersi orientare autonomamente nella scelta delle soluzioni più idonee alle problematiche proposte, applicando gli strumenti più adeguati ai casi di studio.
  • Progettare e verificare elementi e semplici componenti meccanici, anche a mezzo dell’uso di manuali tecnici, applicando le leggi della meccanica necessarie allo studio dell’equilibrio dei corpi e delle macchine, calcolando le relative sollecitazioni.
  • Sviluppare calcoli appropriati.
  • Affrontare e valutare i problemi anche in relazione ai costi, alla sicurezza e all’impatto ambientale, analizzando altresì le tematiche connesse al recupero energetico e le soluzioni tecnologiche per la sua efficace realizzazione e manutenzione.
  • Descrivere impianti idraulici, termotecnici, per la produzione e/o la trasformazione d’energia connessi all’impiego delle diversi fonti tradizionali e innovative, riuscendo ad orientarsi nella scelta delle soluzioni più adeguate.

Articolazione Energia

  • Dimensionare e verificare impianti ed apparati idraulici e termici, anche a mezzo dell’uso di manuali tecnici, applicando le leggi della termodinamica e le leggi della statica, calcolando le sollecitazioni meccaniche e termiche.
  • Descrivere impianti idraulici, idrotermosanitari, termotecnici ed impianti per la produzione e/o la trasformazione d’energia connessi all’impiego delle diversi fonti tradizionali e innovative; saperne valutare le prestazioni, i consumi e i rendimenti anche in relazione all’impatto ambientale e al risparmio energetico.
  • Calcolare i fabbisogni energetici e individuare i problemi in relazione alla sicurezza, ai costi di un impianto termo-meccanico, analizzando le tematiche connesse al recupero energetico e le soluzioni tecnologiche per la sua efficace realizzazione.

Articolazione Meccanica e Meccatronica opzione Tecnologia dell’occhiale

  • Ricavare in funzione della tipologia di occhiale da realizzare, le geometrie, le forme, i materiali, i parametri di taglio, gli elementi e le attrezzature di fissaggio, effettuando scelte che garantiscano sempre il rispetto di adeguate condizioni di sicurezza.
  • Utilizzare le procedure proprie degli strumenti di disegno 2d e 3D al fine di ottenere il disegno del frontale e delle aste richieste, completi di distinta base.
  • Verificare la fattibilità della produzione del frontale, delle aste, e del loro assemblaggio.
  • Descrivere eventuali criticità possibili, con relative correzioni e rettifiche.
  • Mostrare padronanza nel riconoscimento e nell’applicazione delle principali norme internazionali del disegno tecnico.

Articolazione Meccanica e Meccatronica opzione Materie plastiche

  • Programmare un ciclo completo produttivo di singoli componenti e/o apparecchiature meccaniche, attraverso l’organizzazione delle fasi di progettazione, approvvigionamento e scelta del materiale, le lavorazioni alle macchine utensili, il collaudo e lo stoccaggio finale, valutando altresì la sua fattibilità in relazione ai vincoli e alle risorse disponibili.
  • Pianificare gli aspetti legati alla produzione (approvvigionamento di materiale, gestione delle scorte, gestione magazzini ecc.), alle necessità impiantistiche, alla scelta dei parametri di taglio per le lavorazioni alle macchine utensili, anche in relazione alla sicurezza nei luoghi di lavoro, ai costi e all’impatto ambientale.
  • Analizzare criticamente le soluzioni utilizzate, dimostrando competenze nella corretta scelta e valutazione degli aspetti legati ai sistemi produttivi adottati, al corretto uso dei materiali, sistemi di gestione della produzione e automazione dei processi.
  • Illustrare graficamente, secondo la normativa tecnica unificata di settore, sia i disegni di particolari costruttivi dei componenti meccanici progettati, che il layout dell’impianto prescelto.
  • Redigere un ciclo completo di lavorazione e/o montaggio completo della successione delle fasi di lavoro, dei macchinari e attrezzature utilizzati, degli strumenti di controllo e dei parametri di taglio necessari alla produzione.

Griglia di valutazione Seconda Prova Istituto in Meccanica

Nella correzione della Seconda Prova di Maturità, i professori avranno a disposizione una griglia di valutazione che servirà per assegnare il punteggio in alcune categorie:

Meccanica e meccatronica

  • Padronanza delle conoscenze disciplinari relative ai nuclei tematici oggetto della prova e caratterizzante/i l’indirizzo di studi: 4
  • Padronanza delle competenze tecnico-professionali specifiche di indirizzo rispetto agli obiettivi della prova, con particolare riferimento all’analisi e comprensione dei casi e/o delle situazioni problematiche proposte e alle metodologie/scelte effettuate/procedimenti utilizzati nella loro risoluzione: 6
  • Completezza nello svolgimento della traccia, coerenza/correttezza dei risultati e degli elaborati tecnici e/o tecnico grafici prodotti: 6
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi tecnici specifici secondo la normativa tecnica unificata di settore: 4

Articolazione Energia

  • Padronanza delle conoscenze disciplinari relative ai nuclei tematici oggetto della prova e caratterizzante/i l’indirizzo di studi: 4
  • Padronanza delle competenze tecnico-professionali specifiche di indirizzo rispetto agli obiettivi della prova, con particolare riferimento all’analisi e comprensione dei casi e/o delle situazioni problematiche proposte e alle metodologie/scelte effettuate/procedimenti utilizzati nella loro risoluzione: 6
  • Completezza nello svolgimento della traccia, coerenza/correttezza dei risultati e degli elaborati tecnici e/o tecnico grafici prodotti: 6
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi tecnici specifici secondo la normativa tecnica unificata di settore: 4

Articolazione Meccanica e Meccatronica opzione Tecnologia dell’occhiale

  • Padronanza delle conoscenze disciplinari relative ai nuclei tematici oggetto della prova e caratterizzante/i l’indirizzo di studi: 4
  • Padronanza delle competenze tecnico-professionali specifiche di indirizzo rispetto agli obiettivi della prova, con particolare riferimento all’analisi e comprensione dei casi e/o delle situazioni problematiche proposte e alle metodologie/scelte effettuate/procedimenti utilizzati nella loro risoluzione: 6
  • Completezza nello svolgimento della traccia, coerenza/correttezza dei risultati e degli elaborati tecnici e/o tecnico grafici prodotti: 6
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi tecnici specifici secondo la normativa tecnica unificata di settore: 4

Articolazione Meccanica e Meccatronica opzione Materie plastiche

  • Padronanza delle conoscenze disciplinari relative ai nuclei tematici oggetto della prova e caratterizzante/i l’indirizzo di studi: 4
  • Padronanza delle competenze tecnico-professionali specifiche di indirizzo rispetto agli obiettivi della prova, con particolare riferimento all’analisi e comprensione dei casi e/o delle situazioni problematiche proposte e alle metodologie/scelte effettuate/procedimenti utilizzati nella loro risoluzione: 6
  • Completezza nello svolgimento della traccia, coerenza/correttezza dei risultati e degli elaborati tecnici e/o tecnico grafici prodotti: 6
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi tecnici specifici secondo la normativa tecnica unificata di settore: 4

Esercitazioni Seconda Prova 2019 Meccanica: le simulazioni del Miur

Se non volete arrivare impreparati alla Seconda Prova è bene che vi esercitiate al fine di per capire bene come saranno strutturate le tracce e cosa ci sarà d’aspettarsi il giorno della prova senza brutte sorprese. Per fortuna il Miur ha preparato delle simulazioni per aiutare i maturandi a capire le tracce così da sapere bene come risolverle il giorno dell’esame. Ecco i link alle prove simulate ufficiali:

Foto Copertina: Pixabay

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Seconda Prova Maturità Maturità