Condividi
Traccia Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica Seconda Prova Maturità 2019: svolgimento
Condividi su

Traccia Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica Seconda Prova Maturità 2019: svolgimento

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 20 giugno

Maturità 2019, tutto sulla Seconda Prova per l’Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica: struttura della traccia, come viene valutata e simulazioni d’esame per esercitarsi.

Traccia Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica Seconda Prova Maturità 2019: svolgimento

Seconda Prova Maturità 2019: tracce Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica

I maturandi dell’Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica hanno affrontato la Seconda Prova di Maturità 2019. Ogni istituto ha presentato ai propri alunni una traccia differente a seconda delle materie d’indirizzo scelte dal Miur. Con tanto di sorpresa rappresentata dalle tracce multidisciplinari, che hanno creato qualche problemino essendo una novità assoluta. Per fortuna ci siamo noi ad aiutarvi ed ecco la traccia di Seconda Prova 2019 di Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica.

maturità 2019 istituto professionale manutenzione e assistenza tecnica seconda prova traccia

Foto: Pixabay

Traccia Manutenzione e Assistenza Tecnica Seconda Prova Maturità 2019

Seconda Prova 2019 in Manutenzione e Assistenza Tecnica: materie esame Maturità

Il Miur ha stabilito che la Seconda Prova 2019 per l’Istituto Professionale di Manutenzione e Assistenza Tecnica, considerando le articolazioni e opzioni, avrà come oggetto una sola materia: per l’indirizzo Manutenzione e Assistenza Tecnica sarà Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione; per quanto riguarda l’opzione Apparati, Impianti e Servizi Tecnici, Industriali e Civili ecco Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione di Apparati e Impianti Industriali e Civili; gli studenti dell’opzione Manutenzione dei Mezzi di Trasporto, invece, si cimenteranno in Tecnologie e Tecniche di Diagnostica e Manutenzione dei Mezzi di Trasporto.

Maturità 2019, Seconda Prova Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica: struttura della nuova traccia

Secondo il regolamento del Miur la Seconda Prova dell’Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica alla nuova Maturità 2019 sarà così strutturata:

  • Prima parte: tutti i candidati dovranno svolgerla nella sua interezza. La prova prevede una delle seguenti tipologie: a) analisi e problemi tecnici relativi alle materie prime, ai materiali e ai dispositivi del settore di riferimento; b) diagnosi nella predisposizione, conduzione e mantenimento in efficienza di macchine, impianti e attrezzature; c) organizzazione dei servizi tecnici nel rispetto delle normative sulla sicurezza personale e ambientale; d) individuazione e predisposizione delle fasi per la realizzazione di un prodotto artigianale o industriale. Per l’opzione Manutenzione dei mezzi di trasporto sono le tipologie sono: a) analisi e problemi tecnici relativi alle materie prime, ai materiali e ai dispositivi del settore di riferimento; b) diagnosi nella predisposizione, conduzione e mantenimento in efficienza di macchine, impianti e attrezzature; c) organizzazione dei servizi tecnici nel rispetto delle normative sulla sicurezza personale e ambientale.
  • Seconda parte: saranno presenti quesiti tra cui scegliere a seconda delle indicazioni contenute nella traccia. In questa parte dell’esame avrete dunque la possibilità di tralasciare quelle domande che sembreranno più ostiche.

Seconda Prova Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica Multidisciplinare

Per la traccia dell’unico indirizzo dell’Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica la scelta ricadrà sulla materia prima citata e sarà chiesto allo studente di concentrarsi su situazioni operative della filiera di servizio (riguardanti anche un sistema, un componente/gruppo di componenti del mezzo di trasporto) e richiede al candidato attività di analisi, scelta, decisione sullo svolgimento dei servizi. Il Miur inoltre non dà indicazioni circa la possibilità di una traccia mista.

Seconda Prova Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica: indicazioni generali e punteggio

In generale, la Seconda Prova per l’Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica durerà dalle sei alle otto ore. Lo scopo è quello di verificare le seguenti capacità dei maturandi.

Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione:

  • Applicare la normativa sulla sicurezza in ogni fase dell’attività svolta anche in riferimento all’impatto ambientale.
  • Descrivere, anche tramite schema, l’impianto illustrando la funzione e i criteri di scelta dei vari componenti utilizzando la documentazione tecnica.
  • Applicare le corrette procedure per realizzare l’intervento di installazione, manutenzione, collaudo e verifiche dell’ impianto o di un sistema.
  • Pianificare l’intervento e redigere la documentazione tecnica ed economica relativa all’operazione svolta.
  • Stimare le scorte di magazzino in relazione all’affidabilità di componenti e di sistemi.

Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione di Apparati e Impianti Industriali e Civili:

  • Applicare la normativa sulla sicurezza in ogni fase dell’attività svolta anche in riferimento all’impatto ambientale.
  • Descrivere, anche tramite schema, apparati, impianti e sistemi illustrando la funzione e i criteri di scelta dei vari componenti utilizzando la documentazione tecnica.
  • Applicare le corrette procedure per realizzare l’intervento di installazione, manutenzione, collaudo e verifiche di apparati, impianti e sistemi elettrici ed elettronici.
  • Pianificare l’intervento e redigere la documentazione tecnica ed economica relativa all’operazione svolta.
  • Stimare le scorte di magazzino in relazione all’affidabilità di componenti e di sistemi.

Tecnologie e Tecniche di Diagnostica e Manutenzione dei Mezzi di Trasporto:

  • Analizzare dati, analizzare informazioni, applicare regole, procedure e metodi utili alla risoluzione della prova assegnata.
  • Leggere, interpretare ed usare schemi e manuali tecnici anche in lingua inglese.
  • Utilizzare strumenti ed attrezzature generiche e specifiche utili al controllo, alla manutenzione e alla diagnosi del sistema/componente o problema oggetto della prova.
  • Operare in autonomia in merito alla scelta delle procedure da adottare per eseguire gli interventi richiesti.
  • Valutare correttamente l’efficienza del mezzo, degli impianti di bordo o dei singoli componenti.
  • Redigere la documentazione tecnica che precede e segue l’intervento richiesto.
  • Operare in sicurezza e sostenibilità ambientale secondo le norme vigenti.

Griglia di valutazione Seconda Prova Istituto Professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica

Nella correzione della Seconda Prova di Maturità, i professori avranno a disposizione una griglia di valutazione che servirà per assegnare il punteggio in alcune categorie:

Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione – Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione di Apparati e Impianti Industriali e Civili:

  • Padronanza delle conoscenze disciplinari relative ai nuclei fondanti della disciplina: 5
  • Padronanza delle competenze tecnico-professionali specifiche di indirizzo rispetto agli obiettivi della prova, con particolare riferimento all’analisi e comprensione dei casi e/o delle situazioni problematiche proposte e alle metodologie utilizzate nella loro risoluzione: 8
  • Completezza nello svolgimento della traccia, coerenza/correttezza dei risultati e degli elaborati tecnici e/o tecnico grafici prodotti: 4
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3

Tecnologie e Tecniche di Diagnostica e Manutenzione dei Mezzi di Trasporto:

  • Capacità di descrivere in modo esaustivo il sistema oggetto della prova, anche attraverso la spiegazione delle funzioni e relativo funzionamento dei singoli componenti del sistema oggetto della prova usando un’appropriata terminologia tecnica: 6
  • Capacità di analisi di dati, di informazioni, di utilizzo di documentazione tecnica utile allo svolgimento e completamento della prova assegnata: 4
  • Capacità di scegliere autonomamente la procedura più idonea a eseguire la prova richiesta tenendo conto degli aspetti legati alla sicurezza, al tempario, alla disponibilità in magazzino dei materiali necessari e allo smaltimento di quelli esausti: 4
  • Corretta scelta e utilizzo degli strumenti diagnostici e dell’attrezzatura idonea alla risoluzione della prova proposta: 4
  • Corretta compilazione della documentazione tecnica che precede e segue l’intervento richiesto: 2

Esercitazioni Seconda Prova 2019 Manutenzione e Assistenza Tecnica: le simulazioni del Miur

Se non volete arrivare impreparati alla Seconda Prova è bene che proviate a esercitarvi allo scopo di interiorizzare come saranno strutturate le tracce e quali saranno gli elementi in gioco, così da non trovare brutte sorprese. Per fortuna il Miur ha preparato delle simulazioni per aiutare i maturandi a capire come sono fatte le tracce, in modo da sapere bene come risolverle il giorno dell’esame. Ecco i link alle prove simulate ufficiali:

Foto Copertina: Pixabay

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Seconda Prova Maturità Maturità