Seconda Prova Maturità 2018 Istituto Tecnico Chimica, Materiali e Biotecnologie: tutto sulla traccia
Condividi su

Seconda Prova Maturità 2018 Istituto Tecnico Chimica, Materiali e Biotecnologie: tutto sulla traccia

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 03 aprile

Guida alla Seconda Prova dell’esame di Maturità 2018 per l’Istituto Tecnico Chimica, Materiali e Biotecnologie: quali sono le materie di ogni articolazione e tutto sulle tracce.

Seconda Prova Maturità 2018 Istituto Tecnico Chimica, Materiali e Biotecnologie: tutto sulla traccia

Seconda Prova Chimica Materiali e Biotecnologie: tutto sulle tracce per la Maturità 2018

La Maturità 2018 inizia a far paura e anche per gli studenti dell’Istituto Tecnico Chimica, Materiali e Biotecnologie è arrivato il momento di iniziare a capire come funziona la Seconda Prova. Per quanto un giorno ricorderete l’Esame di Stato con affetto (forse), la paranoia che prende i maturandi in attesa di arrivare alla prova che verte sulla materia d’indirizzo è molta e comprensibile.Sono infatti tante e differenti le prove cui si dovranno sottoporre i ragazzi, che già iniziano a sudare freddo, immaginando il piano dei riassunti. In particolare a popolare gli incubi degli studenti c’è la fatidica seconda traccia, caratterizzante ogni Istituto e anche le differenti articolazioni.

Non è il caso, però, di farsi scoraggiare: basta fare un po’ di ordine per capire come affrontare le tracce di Seconda Prova, quale sarà la materia su cui verterà, come è strutturata e come prepararsi. Noi di ScuolaZoo siamo proprio qui ad aiutarvi per rendere la preparazione alla Maturità 2018 meno stressante: in questo articolo troverete tutti i dettagli sulla seconda prova dell’Istituto Tecnico Chimica, Materiali e Biotecnologie con:

  • materie delle articolazioni
  • modalità di svolgimento di ogni singolo test
  • durata della Seconda Prova
  • orari e materiali da portare o da lasciare a casa

Volete esercitarvi con le simulazioni ufficiali del Miur? Le trovate qui:

Seconda Prova Maturità 2018 Istituto Tecnico Chimica, Materiali e Biotecnologie: tutto sulla traccia

Foto: Pixabay

Seconda Prova Tecnico Chimica Materiali e Biotecnologie Articolazione Chimica e materiali: traccia di Tecnologie chimiche industriali Maturità 2018

La materia scelta dal Ministero per la seconda prova è quella di Tecnologie chimiche industriali (le altre due disponibili erano Chimica analitica e strumentale e Chimica organica e biochimica).

Nella prima parte della prova si dovrà svolgere un tema comprensivo di una serie di domande relative a un esperimento in laboratorio. Nella seconda invece si risponderà a 2 quesiti sui 4 proposti.

La durata massima della prova è di 6 ore e si può lasciare l’aula solo dopo 3 ore. Consentito l’uso di manuali relativi alle simbologie UNICHIM, di tabelle con dati numerici, diagrammi relativi a parametri chimico-fisici, mascherine da disegno e calcolatrici tascabili non programmabili, così come quello di dizionari di italiano o bilingui. Vietata invece la consultazione di libri di testo.

Seconda Prova Tecnico Chimica Materiali e Biotecnologie Articolazione Chimica e materiali – Opzione Tecnologie del cuoio: traccia di Tecnologie e biotecnologie conciarie Maturità 2018

Nel caso di questa opzione la materia scelta dal Miur è stata Tecnologie e biotecnologie conciarie (le altre due opzioni erano quelle di Chimica analitica e analisi applicate e Chimica organica e biochimica).

Nella prima parte del test si svolgerà un tema nel quale si descriverà l’ideazione di un prodotto giustificando i processi di lavorazione nelle loro specificità. Nella seconda invece si risolveranno 2 quesiti su 4 relativi alla stessa materia.

La prova dura un massimo di 6 ore e si può lasciare l’aula solo a partire dalla quarta. Permesso l’uso del solo dizionario bilingue per i candidati di madrelingua non italiana.

Seconda Prova Tecnico Chimica Materiali e Biotecnologie Articolazione Biotecnologie Ambientali: traccia di Biologia, microbiologia e tecnologie di controllo ambientale Maturità 2018

La materia della seconda traccia che andranno ad affrontare i ragazzi è Biologia, microbiologia e tecnologie di controllo ambientale (le altre opzioni essendo Chimica organica e biochimica e Chimica analitica e strumentale).

La prima parte della prova consiste in un tema in cui si dovranno descrivere vari aspetti di uno specifico tema in linea con il corso di studi. Nella seconda invece è necessario risolvere 2 quesiti su 4.

Il test si svolgerà per un massimo di 6 ore e sarà consentito abbandonare la scuola solo allo scadere della terza ora dalla dettatura del tema. Consentito l’uso del dizionario di italiano e del dizionario bilingue per i candidati di madrelingua non italiana.

Seconda Prova Tecnico Chimica Materiali e Biotecnologie Articolazione Biotecnologie Sanitarie: traccia di Biologia, microbiologia e tecnologie di controllo ambientale Maturità 2018

In questo caso la materia estratta dal Miur è stata Biologia, microbiologia e tecnologie di controllo sanitario (le altre possibilità erano rappresentate da Chimica organica e biochimica e Igiene, anatomia, fisiologia, patologia).

Il candidato nella prima parte della prova affronta un tema nel quale deve rispondere a una serie di domande su un tema inerente il corso di studi, a volte corredato da grafici esplicativi da interpretare. Nella seconda invece bisogna risolvere 2 quesiti tra i 4 proposti.

Il test ha una durata massima di 6 ore e sarà permesso lasciare la scuola soltanto quando sarà terminata la terza ora dalla dettatura del tema. Consentito l’uso del dizionario di italiano e del dizionario bilingue per i candidati di madrelingua non italiana.

Foto: Pixabay

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Seconda Prova Maturità Maturità