Condividi
Versione di Latino Maturità 2019: cosa sapere se l’autore è Petronio
Condividi su

Versione di Latino Maturità 2019: cosa sapere se l’autore è Petronio

Di Raffaella Berardi
pubblicato il 13 giugno

Seconda Prova Liceo Classico 2019: l’autore scelto è Petronio? Se vuoi sconfiggere la sindrome da foglio bianco allora leggi la nostra guida, dove trovi tutte le informazioni sulla sua vita, le opere, lo stile e i consigli per la traduzione.

Versione di Latino Maturità 2019: cosa sapere se l’autore è Petronio

Versione di Latino 2019: traccia su Petronio

Se anche tu sei tra i maturandi del liceo classico avrai già iniziato il conto alla rovescia in attesa del fatidico 20 giugno, giorno della Seconda Prova della Maturità 2019 che potrebbe avere come protagonista lo scrittore romano Petronio. Come se non bastasse da quest’anno cambia anche la tipologia di traccia che diventa multidisciplinare e chiede ai maturandi di confrontare una versione di latino con il testo di un autore greco tradotto. Non è più una novità ormai perché il Miur aveva annunciato le modifiche apportate all’Esame di Maturità 2019 già negli mesi scorsi. Come combattere la preoccupazione e ricordare tutto il necessario su Petronio? Facile, basta leggere la nostra guida in cui non solo vi diciamo tutto sulla vita, le opere e lo stile del politico romano, ma sveliamo anche i trucchi per affrontare la traduzione senza farsi prendere dal panico.

Hai bisogno di un modo veloce per ripassare tutti gli autori di latino? Non perdere:

versione maturità 2019 petronio

Seconda prova di Latino Maturità 2019: riassunto vita di Petronio

Gaio Petronio Arbitro, o più semplicemente Petronio, fu uno scrittore e politico romano di cui sono giunte fino a noi poche e incerte notizie. Sappiamo che nacque nel 27 d.C. e morì suicida a Cuma, in territorio campano, nel 66 d.C., a causa del suo coinvolgimento nella congiura di Pisone organizzata contro l’imperatore Nerone.

Viene generalmente identificato con il Gaio Petronio, prima console nell’anno 62 o 63 d.C. e poi proconsole in Bitinia nel 64d.C., citato da Tacito nella sua opera gli Annales, dove lo storico romano ne descrive la morte, mentre altre informazioni su Petronio ci arrivano da Plinio il Vecchio e Plutarco che si rifà a Tacito nel riprendere la notizia del testamento di Petronio indirizzato a Nerone.

Prima di essere implicato nella congiura pisoniana, divenne famoso alla corte di Nerone come intellettuale e raffinato esteta e si guadagno l’appellativo di elegantiae arbiter, una locuzione latina che tradotta significa “giudice di raffinatezza”.

Petronio amava il lusso, l’eleganza e i vizi, e quando cadde in disgrazia organizzò un suicidio molto diverso e meno tragico rispetto a quelli degli altri oppositori di Nerone coinvolti nella cospirazione, lo racconta molto bene Tacito nei suoi Annales: “(…) non volle tuttavia rinunciare precipitosamente alla vita; si tagliò le vene e poi le fasciò, come il capriccio gli suggeriva, aprendosele poi nuovamente e intrattenendo gli amici su temi non certo severi o tali che potessero acquistargli fama di rigida fermezza. A sua volta li ascoltava dire non teorie sull’immortalità dell’anima o massime di filosofi, ma poesie leggere e versi d’amore. Quanto agli schiavi, ad alcuni fece distribuire doni, ad altri frustate. Andò a pranzo e si assopì, volendo che la sua morte, pur imposta, avesse l’apparenza di un fortuito trapasso. (…)”.

Seconda prova di Latino Maturità 2019: opere più importanti di Petronio

L’unica opera di Petronio giunta fino ai giorni nostri è il Satyricon, risalente alla metà del I secolo, composta da 16 libri di cui è giunto integro fino a noi il libro XV più alcuni frammenti dei libri XIV e XVI . Gli studiosi hanno suddiviso i resti dell’opera in 141 capitoli, organizzando i frammenti in due diverse categorie:

  • Excerpta brevi
  • Excerpta longa

Protagonista del Satyricon è la relazione tra il giovane Encolpio e l’amante Gitone.

Seconda prova di Latino Maturità 2019: stile di Petronio

Il Satyrincon è un’opera di sconvolgente realismo lo dimostra il linguaggio utilizzato da Petronio che assegna ad ogni personaggio il registro linguistico dello status sociale a cui appartiene. Ciò vuol dire che pur utilizzando un linguaggio prevalentemente colloquiale, Petronio alterna a un tono basso, fatto di un latino popolare, sintatticamente scorretto, volgarismi, tipiche espressioni popolari, un tono alto e raffinato se a parlare è un personaggio erudito e colto. Inoltre, il realismo dell’autore investe anche gli ambienti, i personaggi e il loro sistema di valori anche se questo non fa di Petronio un moralizzatore poiché l’autore non esprime alcun tipo di giudizio personale e utilizza l’ironia e la parodia per descrivere una società che sembra coincidere con quella in cui vive lo scrittore e politico romano.

Seconda prova di Latino Maturità 2019: come tradurre Petronio

Non ci resta che affrontare la traduzione, ecco quindi alcuni preziosi consigli:

  • Leggi bene il titolo del brano. Non appena avrai tra  le mani il testo inizia la lettura dal titolo perché spesso contiene informazioni che ti saranno molto utili in fase di analisi e traduzione del brano. Non dimenticare di prestare attenzione anche a note e didascalie.
  • Leggi più di una volta la versione. Adesso passa alla lettura del brano e per capire l’argomento leggilo almeno tre volte. Sottolinea le parole di cui ricordi il significato e prendi appunti sul foglio di brutta copia dividendo ciò che sai e ricordi dai passaggi che devi approfondire.
  • Dov’è il verbo? Dividi il brano in periodi e per ogni preposizione individua prima il verbo e poi il soggetto collegato. In seguito, i complementi oggetto, eventuali complementi indiretti e le subordinate.
  • Ricordati le caratteristiche tipiche dell’autore. Di Petronio abbiamo sottolineato lo sconvolgente realismo che attraversa tutta la sua opera e il plurilinguismo che la caratterizza. Sono elementi che devi tenere presente ogni volta che analizzi un periodo del brano.
  • Il vocabolario è un amico. Però non utilizzarlo subito per tradurre ogni singola parola, perderesti solo tempo! Il lavoro di analisi e traduzione deve procedere per step quindi assicurati, prima di aprire il vocabolario, di aver fatto ciò che ti abbiamo suggerito nei tre precedenti punti di questa lista.
  • Rileggi il testo. È arrivato il momento di rileggere il testo, correggere eventuali errori, ricopiare tutto in bella copia e consegnare la tua traduzione.

(Credits Immagini: Wikipedia)

Raffaella Berardi
Quando pensi di aver chiuso con tutto quello che gravita intorno al mondo scolastico ti ritrovi a scriverne. Aveva ragione mia nonna quando mi ripeteva sempre: "la vecchia a 100 anni ancora doveva imparare". Beh, io ho decisamente ancora tanto da imparare e ho deciso di farlo insieme a voi!
Leggi altri articoli in Seconda Prova Maturità Maturità