Condividi
Giornata della Memoria 2018: frasi, film, temi e riflessioni su cosa è successo il 27 gennaio 1945
Condividi su

Giornata della Memoria 2018: frasi, film, temi e riflessioni su cosa è successo il 27 gennaio 1945

Di Selena
pubblicato il 26 gennaio

Il 27 gennaio 2018 si celebra la Giornata della Memoria: qui trovate tutto ciò che vi serve per fare un tema, una discussione in classe e anche un elenco di film tra cui scegliere per non dimenticare le vittime dell’Olocausto.

Giornata della Memoria 2018: frasi, film, temi e riflessioni su cosa è successo il 27 gennaio 1945

27 gennaio, Giornata della Memoria: frasi per svolgere un tema, film e riflessioni sull’Olocausto

Come ogni anno, il 27 gennaio, si celebra la Giornata della Memoria. Si tratta di una ricorrenza molto importante per non dimenticare le vittime della Shoah e quindi lo sterminio degli ebrei nei campi di concentramento per mano dei nazisti e di Hitler durante la Seconda Guerra Mondiale. L’Olocausto è un argomento molto importante che, a scuola, potreste dover affrontare in diversi modi: i professori potrebbero assegnarvi un tema sulla Shoah o un saggio breve. Potreste anche dover spiegare come mai si è scelta proprio la data del 27 gennaio per commemorare le vittime dell’Olocausto, oppure potreste dover citare delle frasi celebri e significative sulla Giornata della Memoria o scegliere un film da guardare in classe per non dimenticare. In questo articolo, noi di ScuolaZoo, in occasione del 27 gennaio 2018, vi spiegheremo innanzitutto il significato della data e vi proporremo non solo frasi e riflessioni sulla Shoah, ma anche temi svolti sulla Giornata della Memoria.

Sapevate che Olocausto e Shoah non sono la stessa cosa? Scopri qui qual è la differenza:

giornata-della-memoria-2018-frasi-film-temi-eventi

Giorno della Memoria: cosa successe il 27 gennaio 1945? 

Perchè si è scelto di commemorare lo sterminio degli ebrei proprio il 27 gennaio? Perchè questa data è chiamata il Giorno della Memoria? Sono domande a cui bisogna rispondere prima di buttarsi in un tema o in un saggio breve sulla Shoah o anche in una semplice discussione con gli amici e i compagni di classe. Il motivo per cui il 27 gennaio è la Giornata della Memoria è legato a un fatto storico avvenuto proprio in questa data. Che cosa successe il 27 gennaio del 1945? In questo giorno le truppe sovietiche della 60esima Arma del 1° Fronte Ucraino, guidate dal maresciallo Ivan Konev, arrivarono ad Auschwitz e scoprirono il campo di concentramento omonimo, liberando dalle violenze tutti i superstiti. La scoperta del campo di concentramento di Auschwitz fu la testimonianza concreta, portata all’attenzione di tutti, dell’orrore dell’Olocausto del genocidio degli ebrei e degli strumenti di tortura usati all’interno come i terribili forni crematori. Ecco perché ogni anno si celebra il giorno delle Memoria proprio in questa data: per ricordare la liberazione degli ebrei. Ad ufficializzarla è stata poi la risoluzione dell’ONU numero 60/7 del 1° novembre 2005.

Giornata della Memoria 2018: le iniziative e gli eventi più importanti

In tutta Italia ci sono tantissimi eventi commemorativi per celebrare la Giornata della Memoria 2018: proiezioni di film, letture, incontri con i superstiti dei campi di concentramento… Tutto per far sì che le nuove generazioni che non hanno vissuto in prima persona gli orrori della guerra possano continuare a ricordare l’Olocausto nella speranza che una situazione simile non si verifichi mai più nella storia. Vediamo allora quali sono le iniziative nelle principali città italiane per la Giornata della Memoria 2018.

Giornata della Memoria 2018 Milano

Il 27 gennaio alle ore 20 presso il Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano l’associazione Figli della Shoah insieme alla comunità ebraica di Milano e altre associazioni locali organizzeranno un evento musical per la Giornata della Memoria. Lo stesso giorno, un altro concerto di Gaetano Liguori Musica per i Giusti, organizzato da Gariwo, si terrà all’Auditorium G. Di Vittorio della Camera del Lavoro di Milano alle 17.30.

Giornata della Memoria 2018 Roma

Alcuni giorni prima della data ufficiale della Giornata della Memoria, quindi il 25 gennaio ci sarà la proiezione del film Il Grande Dittatore, alle 10, con prenotazione obbligatoria al Cinema Massimo. Il 26 gennaio invece nell’Aula Magna IIS “Leonardo da Vinci” Maccarese a Fiumicino ci sarà un incontro molto interessante titolato Le candele della memoria con Hora Aboaf.

Giornata della Memoria 2018 Firenze

Il 26 gennaio l’appuntamento per ricordare le vittime della Memoria è alla Biblioteca degli Uffizi dalle 9 alle 13 per una giornata di studio dedicata a Carlo Levi. Sabato 27 gennaio invece, alle 16.30 ci sarà nella Biblioteca Pietro Thouar un incontro sulla Memoria dei Bambini con la lettura di alcuni passi del Diario di Anna Frank in una nuova versione  a fumetti.

Giornata della Memoria 2018 Napoli

Al teatro Tram, il 26,27 e 28 gennaio andrà in scena “Celeste” un’opera teatrale che racconta la figura di Celeste di Porto, la Pantera Nera, Spia di Kappler a Roma che doveva vendere gli ebrei al regime per soldi, ma quando si trovò davanti a suo fratello, ebreo, decise di salvarlo e iniziò il suo percorso di “redenzione”. Sempre in occasione della Giornata della Memoria 2018 a Napoli a Palazzo Venezia ci sarà il concerto di Mario Romano con i Quartieri Jazz Ensemble che suoneranno l’album Quattro Giornate, disco dedicato al sentimento di Unione e Ribellione del settembre 1943 e che fonde napoletanità e gipsy manouche.

Giorno della Memoria: frasi sulla Shoah per non dimenticare

A scuola i professori potrebbero aver deciso di affidarvi un tema sulla Shoah per la Giornata della Memoria e, se così fosse, magari qualche frase, pensiero o aforisma sull’Olocausto potrebbe essere utile per iniziare o concludere al meglio il vostro elaborato. Potrete attingere al libro di Primo Levi, Se Questo è un Uomo per trovare delle frasi interessanti. Oppure andare a riprendere le citazioni di Anna Frank nell’omonimo Diario e le frasi di Hannah Arendt nel suo libro La Banalità del Male”. Noi abbiamo già scelto per voi alcune citazioni e aforismi perfetti per la Giornata della Memoria così da facilitarvi il compito. Leggete qui:

Temi svolti sulla Giornata della Memoria: tracce e riflessioni sulla Shoah 

In questo lungo approfondimento sulla Giornata della Memoria, vi proponiamo degli esempi di temi svolti sulla Shoah e sull’Olocausto, sia per la scuola media che per le superiori, con annessi pensieri da cui prendere spunto (oppure copiare qualcosa). Lo sterminio degli ebrei merita un’ accurata riflessione ed è per questo che vi consigliamo di elaborare il vostro tema sulla Shoah in autonomia, ma se avete bisogno di un’idea o di una piccola spintarella per cominciare, noi ne abbiamo fatti parecchi per voi per celebrare il Giorno della Memoria 2018. Eccoli:

Film per la Giornata della Memoria: i titoli per ricordare l’Olocausto 

L’Olocausto viene ricordato anche da svariati registi di tutto il mondo: film per bambini e per ragazzi sulla Shoah possono essere un buon modo di spiegare alle nuove generazioni la gravità di questi eventi. Alcuni film per la Giornata della Memoria sono dei grandi classici, come Schindler’s List, oppure La Vita è Bella di Benigni, o Il Bambino con il Pigiama a Righe. Se per questa Giornata della Memoria però volete cercare un film un po’ più particolare, allora potreste decidere di vedere altre pellicole più elaborate come Jona che visse nella Balena, oppure La Chiave di Sara. Questi, come i film classici, affrontano il tema dell’Olocausto e sono perfetti da vedere nella Giornata della Memoria, ma hanno una chiave di lettura nuova e diversa sul tema che potrebbe ispirare nuove riflessioni.

Per conoscere tutti i film più belli dedicati all’Olocausto allora leggete anche:

Libri sulla Shoah per ragazzi: riassunto dei romanzi sul periodo nazista e i campi di concentramento

Sono tanti i libri e i romanzi che raccontano l’Olocausto, quindi la vita nei campi di concentramento e la persecuzione degli ebrei durante gli anni del nazismo. A scuola, per il Giorno della Memoria potrebbero assegnarvi dei riassunti su alcuni di essi: noi li abbiamo svolti per voi!

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Scuola