Condividi
Il Trono di Spade 8, le pagelle del quinto episodio The Bell
Condividi su

Il Trono di Spade 8, le pagelle del quinto episodio The Bell

Di Selena
pubblicato il 14 maggio

Arrivano le pagelle del penultimo episodio del Trono di Spade 8: la quinta puntata intitolata The Bells di Game of Thrones è mozzafiato e triste allo stesso tempo.

Il Trono di Spade 8, le pagelle del quinto episodio The Bell

Game of Thrones 8, quinto episodio: le pagelle di The Bells

Quando è finita la quinta puntata del Trono di Spade 8 ho esclamato: “E ora? Manca veramente solo un puntata alla fine?”. Già perché il penultimo episodio di Game Of Thrones lascia con l’amaro in bocca, con una sensazione di malinconia e di disagio. Viene da coprirsi gli occhi a tratti per non vedere cosa succede, ma si percepiscono atti di eroismo e filosofia umana ad ogni istante. La bellezza di questa puntata (e occhio che arrivano gli spoiler tra poco) è nelle parole di Clegane, nella fotografia, nell’eroico Varys e nell’amore di Jaime. Oggi siamo un po’ così malinconici, ma non mancano le pagelle ironiche, come sempre, del quinto episodio del Trono di Spade 8 intitolato The Bells.

Se volete leggere il riassunto della quinta puntata dell’ottava stagione di GOT e le anticipazioni del sesto episodio, li trovate qui (ma attenzione contengono spoiler):

pagelle-trono-spade-episodio-8-2

Quinta puntata Il Trono di Spade 8: le pagelle di ScuolaZoo

Come sempre, non continuate a leggere se volete evitare spoiler: vi abbiamo avvertito! Da qui in poi iniziano le pagelle dei personaggi del quinto episodio del Trono di Spade e ne abbiamo veramente di ogni da dire, anche se, se si trattasse di un compito in classe, sarebbero tutti insufficienti.

  • Verme Grigio: la morte di Missandei lo ha turbato terribilmente e forse non si riprenderà più. Verme Grigio sopravvive, ma combatte come un soldato qualunque, non accetta un gesto di comprensione e affetto da Dany e soprattutto è lui che scatena l’inferno e la battaglia nelle mura della Fortezze quando gli avversari avevano deposto le armi. Mosso da ira funesta lancia la sua lancia in pancia a uno ed ecco che parte il massacro. Voto: 5 scriteriato totalmente, degno compare di Dany.
  • Jaime: ci aspettavamo tutti la sua morte, è innegabile. Nel momento in cui ha deciso di mollare Brienne per tornare da Cersei, era scritto che sarebbe schiattato da un momento all’altro. Abilissimo nel farsi sempre catturare dai nemici, Jaime viene liberato dal fratello con un intento solo, evitare un massacro. Peccato che però le cose non siano andate proprio così e dopo una battaglia inutile ma necessaria con Euron, Jaime muore tra le braccia della sua amata sorella Cersei. “Siamo chi siamo” cantava Ligabue e lui non ha mai negato di aver completamente perso la testa per lei. L’amore li distrugge insieme, un crollo li sotterra, senza colpo ferire. Voto: 7
  • Daenerys: quando la inquadrano pallida come un cencio, con occhiaie e capello arruffato capiamo che qualcosa non va. Quando decide di dare fuoco senza permettere nemmeno l’ultima parola a Varys, abbiamo la certezza che è impazzita. Ma quando a bordo di Drogon sente le campane che annunciano la resa e decide di fare un disastro e incendiare tutti, è chiaro che Dany abbia perso la ragione. “Che mi temano”, aveva annunciato e in effetti, i cinque abitanti della Fortezza sopravvissuti forse la temono. Anzi, forse la odiano, un po’ come è successo anche a tutti gli altri soldati con un minimo di criterio. Voto: 0, la strage di innocenti era veramente evitabile.
  • Jon Snow: l’inutilità di Jon. Lui che è stato resuscitato, che aveva avuto l’illuminazione sulla battaglia contro gli Estranei e il Cavaliere della Notte. Lui che ci aveva appassionato e ci aveva reso così fieri, ora è un pupazzetto inutile al servizio di Dany impazzita. L’unica cosa che riesce a dire, con il suo accento smozzicato,  è “Ritirata” dopo aver guardando Ser Davos con occhio vitreo e sgomento. Ora ti sveglierai? Voto: 1
  • Tyrion Lannister: denuncia Varys. Libera Jaime. Crede che sua sorella abbia un cuore. Continua a dare fiducia a Dany. Tyrion perdona una domanda, ma quella lungimiranza che avevi in passato dove è finita? Nel vino? In mano a Sansa quando vi siete tenuti stretti nelle cripte? Cosa diavolo è successo? Tyrion resta il nostro personaggio preferito, ma qui è stato anche lui trasformato in pupazzo da Dany senza ritegno alcuno. Voto: 2
  • Varys: il suo è il gesto eroico per eccellenza. Sa benissimo che perderà la vita mettendosi contro Dany e compagnia bella, ma ci vuole provare lo stesso. Un biglietto, ricordiamoci, sicuramente è riuscito a inviarlo, anche se non sappiamo a chi. Senza rancore si fa bruciare perché il suo interesse per il reame e per la gente va al di là di qualsiasi tipo di re o regina a cui abbia giurato fedeltà. Voto: 8 
  • Il Mastino: riesce a far ragionare Arya, a consigliarle di mettersi in salvo perché la sua vendetta contro Cersei arriverà e lei è troppo giovane per morire. Subito dopo Sandor va alla ricerca di suo fratello, la Montagna, per la sua vendetta personale. Finalmente ce la fa, inizia una lotta disperata fino al gesto estremo che sconfigge non solo lui e il fratello, ma anche la sua paura. Il Mastino pur di uccidere il fratello e trovare la sua vendetta, decide di lanciarsi nel fuoco che, fino ad allora era stato il suo peggior nemico. Voto: 9
  • Arya: parte spavalda come pochi, ma quando si trova nel bel mezzo del caos creato da Dany è terrorizzata. Come darle torto per altro. L’unico gesto eroico che fa si tramuta in un disastro perché le donne e i bambini che cerca di salvare in realtà diventano poi degli arrosticini per colpa di Drogon. Alla fine, a battaglia terminata, incontra un cavallo bianco, ci sale sopra e fugge via. Chissà dove, Voto: 4
  • Cersei: lei, scatenata che puntava tutto sugli Scorpioni che dovevano arpionare e far fuori completamente il drago di Dany si è ritrovata in circa cinque minuti senza più manco mezza armata. Qualche lacrima, una palpebra tremolante e quando doveva fare il gesto eroico di provare a morire sfidando almeno con un urletto la Madre dei Draghi, decide di ritirarsi mestamente con La Montagna e Qyburn. L’inutilità e la codardia fatta a persona senza possibilità di remissione. Senza contare che per colpa sua e della stupidità amorosa, Jaime si fa infilzare da Euron e quando corre da lei per salvarla e ricominciare una vita insieme si trovano bloccati nelle segrete morendo spiaccicati da dei massi. Che tristezza. Voto: 2
  • Euron Greyjoy: matto fino alla fine. Nella sua testa voleva essere un Re e quindi casca nella trappola di Cersei senza fiatare. Viene bruciacchiato e distrutto da Drogon, ma sopravvive e dopo una lunga nuotata finisce pure nella stessa spiaggetta di Jaime. Una battaglia tra principianti e la morte di Euron per mano di Jaime che guarda il cielo e sbiascica: “Ho ucciso Jaime Lannister, lui ha ucciso un Re”. Se ne sei convinto tu… Voto: 2
  • Davos: lui e Jon Snow, immortali e scatenati, sono uniti anche nella loro inutilità in questa puntata. Non sappiamo nemmeno perché lo abbiamo citato. Voto: 2
  • Drogon: ho appena deciso che voglio credere che i draghi non abbiano un cervello pensante. Voglio dimenticare che Drogon è stato capace di provare empatia alla morte di Jorah, perché altrimenti non posso spiegarmi come abbia bruciato senza pietà donne e bambini. Io fossi stata in lui mi sarei scrollato di dosso questa pulce e, madre o non madre, le avrei fatto un po’ di capelli flambé, giusto per darle un’idea della situazione. Voto: 5
  • Compagnia Dorata e Harry Strickland: chi? Ah, quelli che erano vestiti carini e sono stati bruciati tutti in un minuto. Sì… beh. Bravi. Voto: 3, così per simpatia.
  • Qyburn: applausi e ovazioni alla morte di Qyburn, fido consigliere con tunica lercia annessa di Cersei. La Montagna vedendo Sandor ha un moto di ribellione adolescenziale e lo scaraventa via spaccandogli la testa. Tante care cose! Voto: 1
  • La Montagna: il moto adolescenziale di cui sopra che porta la Montagna a uccidere Qyburn ci è molto piaciuto, ma la scena in cui comincia a provare a far fuori Il Mastino spiaccicandogli la testa diventa oscena a tratti. Alla fine anche lui è finito nel barbecue di Dany insieme al fratello, e tanti saluti anche a lui. Voto: 6

(Fonte Immagini HBO)

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Cinema e Serie Tv Vita Scolastica