Condividi
5 anni da studente, un percorso lunghissimo
Condividi su

5 anni da studente, un percorso lunghissimo

Di Andrea
pubblicato il 04 aprile

Dopo 5 anni da studente, siamo pronti per questo salto verso l’università? Si spera.

5 anni da studente, un percorso lunghissimo

Ti svegli la mattina, ti prepari, vai a scuola, torni a casa, studi, vai a dormire. Penso che qualsiasi studente possa definire la sua giornata standard con questo stereotipo. Penso che negli ultimi 13 anni io abbia fatto, a grandi linee, solo questo. Eppure l’idea che, tempo due mesi, tutto questo finirà, mi spaventa, mi piace, mi rattrista, insomma, un po’ tutto.

imparare a studiare con buon metodo

Sono tremendamente contento perché il liceo comincia a starmi stretto, come studente e come persona. Non so voi, ma sono tremendamente proiettato verso quello che farò l’anno prossimo e inizio a percepire come un peso alcune materie che non mi sono mai piaciute davvero. Avendo scelto di buttarmi verso il mondo dell’ingegneria, sto facendo sempre più fatica a trovare interessanti le materie umanistiche. Eppure, almeno per altri 2 mesi, mi toccherà studiare tutta quella roba. Ma, in fin dei conti, questo lo interpreto come un buon segnale. Mi piace l’idea di essere già proiettato oltre e di essere già pronto al salto da studente liceale a studente universitario.

D’altro canto, però, visto che si tratta di un vero e proprio salto, sappiamo cosa stiamo mollando ma non sappiamo davvero dove andremo a finire. E, comunque, mi dispiace mollare quello che sono riuscito a costruire da questa parte. Siamo, tutto sommato, una bella classe. Mi trovo bene con la maggior parte di loro e ho trovato amicizie che vorrei durassero una vita. Eppure non è così semplice. Quelli di cui mi interessa veramente sono circa una decina. Ma abbiamo deciso, guarda te che sfiga, di buttarci tutti verso università diverse. E questo mi spaventa, perché averli al mio fianco tutti i giorni è un conto, averli lontani è un altro. Ho paura che il tutto si possa logorare, anche se spero che si possa evitare.

Detto questo, cari maturandi, quello che vi posso dire è di godervi quello che manca, consapevoli che giugno è sempre più vicino e che la nostra vita da studente liceale sta per cambiare drasticamente, in meglio naturalmente!

Andrea
Curioso e deciso, riesco sempre ad ottenere ciò che voglio. Alla costante ricerca di nuovi modi per sentirmi realizzato, ho avuto esperienza in cortometraggi e come rappresentante d'istituto, adesso invece mi dedico alla scrittura, sfogando la mia fantasia con una penna e un foglio bianco. Sempre disposto ad accettare nuove sfide, non so dove mi porterà il domani.