Seconda Prova Maturità 2018 Istituto Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: cosa sapere sulla traccia
Condividi su

Seconda Prova Maturità 2018 Istituto Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: cosa sapere sulla traccia

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 13 aprile

Seconda Prova Istituto Agraria, Agroalimentare e Agroindustria e articolazioni: tutto quello che c’è da sapere sulle materie e sulle tracce della Maturità 2018.

Seconda Prova Maturità 2018 Istituto Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: cosa sapere sulla traccia

Seconda Prova Istituto Agrario: le materie alla Maturità 2018

Non sono poi tantissime le preoccupazioni che in genere occupano i pensieri di un liceale: gli amici, il partner, la famiglia, e poco altro. Ma di sicuro la scuola ha un rilievo particolare tra queste, e nessun adolescente può essere teso come gli studenti dell’Istituto Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria che si stanno preparando ad affrontare la Maturità 2018.
I tre scritti dell’esame finale li stanno già vedendo sudare duramente sui libri per non rimanere indietro, ma in particolare a dispensare ansia ci pensa la seconda prova, quella specifica per ogni Istituto nonché per le differenti articolazioni. Di sicuro un appuntamento che mette i brividi.
Bando però alle notte insonni: basta una preparazione attenta per non lasciarsi trovare impreparati. Per venirvi incontro noi di ScuolaZoo vi forniamo in questo articolo tutti i dettagli sulle tracce di seconda prova per gli studenti dell’Istituto Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria con le materie delle articolazioni, le modalità di svolgimento di ogni singolo test, gli orari e i materiali da portare in aula il giorno della Maturità o da lasciare a casa.

Seconda_Prova_Maturità_2018_Istituto_Tecnico_Agraria,_Agroalimentare_e_Agroindustria__cosa_sapere_sulla_traccia_001

Foto: Pexels

Materie Seconda Prova: articolazione Produzioni e Trasformazioni

Il Miur per questa articolazione ha decretato che i ragazzi dell’articolazione produzioni e trasformazioni dell’Istituto Tecnico di Agraria si cimenteranno in Economia, estimo, marketing e legislazione. Le altre due alternative escluse dalla Seconda Prova erano Produzioni vegetali e Trasformazione dei prodotti.
Ecco come sarà strutturato l’Esame di Stato:

  • Nella prima parte della prova si dovrà svolgere un tema nel quale si affronteranno problemi relativi alla materia, come per esempio la determinazione del valore di un’azienda con metodo analitico.
  • Nella seconda parte si dovranno risolvere 2 tra i 4 quesiti risolti.

La durata massima della prova è di 6 ore, ma si può uscire dall’aula a partire dal termine della terza ora. È consentito l’uso di manuali, di prontuari tecnici e di calcolatrici non programmabili, così come di dizionari italiani e bilingue (per i candidati di madrelingua non italiana).

Seconda Prova Istituto Agraria: materie articolazione Gestione dell’ambiente e del territorio

Anche per questa articolazione dell’Istituto Tecnico di Agraria la materia scelta dal Ministero per la Seconda Prova è stata quella di Economia, estimo, marketing e legislazione, preferita rispetto a Produzioni vegetali e Gestione dell’ambiente e del territorio. Alla Maturità 2018 l’esame sarà così composto:

  • Nella prima parte della prova si dovrà svolgere un tema incentrato su problematiche come l’ideazione e la progettazione di componenti e prodotti di varie filiere o la gestione di attività produttive e del territorio con possibili migliorie, a partire da una situazione data.
  • Nella seconda parte invece si risolveranno 2 quesiti su 4 tra quelli proposti.

La durata massima della prova è di 6 ore, ma si può uscire dall’aula a partire dal termine della terza ora. È consentito l’uso di manuali, di prontuari tecnici e di calcolatrici non programmabili, così come di dizionari italiani e bilingui (per i candidati di madrelingua non italiana).

Materia Seconda Prova, Istituto Tecnico Agraria: articolazione Viticoltura ed Enologia

Alla Maturità 2018, chi ha scelto questa articolazione dell’Istituto Tecnico Agraria, dovrà affrontare invece la traccia di Viticoltura e difesa della vite (evitate le alternative di Enologia e Biotecnologie vitivinicole). La Seconda Prova degli studenti dell’articolazione Viticoltura ed Enologia è composta da due parti:

  • Nella prima parte del test si dovrà descrivere un particolare aspetto della viticoltura secondo le domande poste nel tema
  • Nella seconda parte della Seconda Prova si svolgono 2 dei 4 quesiti proposti.

L’Esame di Maturità dura al massimo 6 ore, ed è permesso lasciare l’aula solo allo scoccare del termine della terza ora dalla dettatura del tema. Lecito l’uso di manuali e prontuari tecnici, così come di calcolatrici non programmabili e dizionari, sia italiani che bilingue.

(Foto: W.Carter)

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Seconda Prova Maturità Maturità