Alcol per divertirsi? I ragazzi sono sempre più a rischio dipendenza!

<500 condivisioni
Condividi
Twitta
News

I ragazzi tendono ad abusare sempre più di alcol. Questo è ciò che è stato dedotto attraverso una ricerca svolta nel Lazio, durante la quale sono stati intervistati un campione di 28.00 liceali. Ai ragazzi è stato chiesto quanto spesso bevessero sostanze alcoliche e perché. I risultati sono stati abbastanza sconvolgenti. Ma proseguiamo con ordine.

Il 70% degli intervistati ha dichiarato di bere sporadicamente, il 28% qualche giorno a settimana e il 2% tutti i giorni. Già questi dati sono sconvolgenti, ma bisogna ancora aggiungere il rapporto dell’Oms, secondo cui i consumatori a rischio dipendenza sarebbero circa 1 ragazzo su 5 e 1 ragazza su 6.

alcol e giovani
La vignetta di FumEddy per ScuolaZoo. Seguitelo su Facebook, Twitter e Instagram

Come se non bastasse, il vizio del bere si sta diffondendo sempre di più tra i giovanissimi. Secondo le ultime statistiche, all’incirca il 17% dei casi di intossicazione alcolica che si presentano in ospedale riguardano ragazzi con non più di 14 anni. Oltre a questo, il 3,5% dei ragazzi beve con il chiaro scopo di ubriacarsi, contro il 2,2% delle ragazze.

L’alcol, almeno in Italia, rimane la causa principale di morte tra i ragazzi, sia per l’eccessivo uso, sia per i decessi riconducibili all’abuso di alcol. Ma qualcosa si sta muovendo.

Il ministero della salute non può più far finta di niente e, a quanto pare, verranno introdotte a breve delle leggi per limitare il consumo di alcol. L’ipotesi è di rimarcare la tolleranza zero per i minorenni e di limitare il numero di bicchieri che i maggiorenni possono consumare, ad esempio uno per le donne e due per gli uomini.

Mentre il problema non sembra risolversi, una domanda sorge spontanea. Ma è davvero così necessario arrivare a ubriacarsi per provare un minimo di divertimento? Fatecelo sapere con un commento.

by Andrea

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO...