Maturità 2017: come studiare ora che manca solo un mese
Condividi su

Maturità 2017: come studiare ora che manca solo un mese

La Maturità e la fine della scuola sono alle porte: che tu debba affrontare l’Esame o recuperare prima degli ultimi scrutini, è arrivato il momento di fare sul serio.

Maturità 2017: come studiare ora che manca solo un mese

Come affrontare l’ultimo mese prima della Maturità e della fine della scuola

Ci siamo: l’esame di Maturità e l’ultimo giorno di scuola 2017 sono alle porte. L’ansia cresce, le cose da studiare e ripassare si sommano, lo stress da scrutini è dietro l’angolo (che sia legato all’ammissione all’Esame o ai quadri con i voti di fine anno!) e in più i poveri maturandi devono fare i conti con la paura per l’esame di Maturità!
Altro che “Maggio, studente fatti coraggio!”: è arrivato il momento dello studio matto e disperatissimo. A patto, ovviamente, che sia organizzato!

Come studiare prima della Maturità e dell’ultimo giorno di scuola

L’ultimo mese prima dell’esame di Maturità o della fine della scuola è sicuramente il più tragico. Vi state domandando perché? Secondo noi lo sapete benissimo: perché bisogna sfruttare a pieno tutte le risorse a nostra disposizione, non bisogna tralasciare nulla e in più il tempo è poco e l’esame e gli scrutini si avvicinano.
Nonostante questo: no panic! Innanzitutto dobbiamo riuscire a pianificare il nostro mese in maniera perfetta in modo da non accumulare ulteriore ritardo.  L’importante è avere ben chiari gli obiettivi di queste settimane di delirio sui libri:

  • Primo: recuperare. Cerca di metterti in pari con le materie che non ami di più, con quelle che sei più indietro ei in cui non hai raggiunto la sufficienza. Se la situazione è davvero disperata, segui i punti due e tre (qui sotto) e poi vai volontario!!!
  • Secondo: ripassare in modo sensato. Controlla tutti gli appunti, uniscili e mettili in ordine in modo da semplificare il lavoro di ripasso e di individuare le lacune in modo chiaro.
  • Terzo (per i maturandi!): occhio all’Esame! Cerca di prepararti alle ultime interrogazioni senza inficiare sul tempo che ti serve per la preparazione all’esame di Maturità

Per non rischiare di perderti tra ripasso e arretrato ritrovandoti poi con una materia davvero troppo indietro, il trucco sta nel fare una tabella di marcia sensata! Calcola il tempo a disposizione cercando di rispettare il più possibile gli orari di studio che ti imponi. Quindi stabilisci una giornata per iniziare a studiare e parti ponendoti orario di inizio e orario di fine.
Un consiglio molto importante è quello di rispettare questa routine e di non sforare né alleggerirla mai. Studiare la notte non aiuta certo a recuperare ciò che si doveva fare il giorno prima; anzi, rischia di incasinare ancora di più la situazione poiché la fatica della notte non riusciremo a smaltirla di giorno.

Maturità e ultimo giorno di scuola 2017 in arrivo: stop alle scuse!

Occorre iniziare a studiare e mettersi in paro con il programma: basta traccheggiare, rimandare, sperare nella dea bendata.  Durante l’anno molto probabilmente sarete stati fortunati, magari avrete perso un passaggio di storia evitando l’interrogazione ma ora è meglio non rischiare!
Proprio per questo ci è sembrato utile fare un piccolo regalo ai maturandi (di certo gli studenti più stressati in questo periodo dell’anno!)
Se devi affrontare la Maturità 2017, dunque, abbiamo un regalo per te… i nostri amici di Docsity hanno realizzato questa guida GRATUITA con tutti i consigli per affrontare le prove scritte e l’orale.
Scaricala Gratis!

Redazione ScuolaZoo
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità