Condividi
Assemblea d’Istituto e Assemblea di Classe
Condividi su

Assemblea d’Istituto e Assemblea di Classe

Di Redazione ScuolaZoo
pubblicato il 03 febbraio

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle Assemblee studentesche

Assemblea d’Istituto e Assemblea di Classe

Gli artt. 12, 13 e 14 del D.P.R. 297/1994 sanciscono il diritto degli studenti di riunirsi in assemblea.  E’ previsto dalla normativa che “gli studenti della scuola secondaria superiore e gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado hanno diritto di riunirsi in assemblea nei locali della scuola“. Le assemblee sono “occasione di partecipazione democratica per l’approfondimento dei problemi della scuola e della società, in funzione della formazione culturale e civile degli studenti“. Il diritto degli studenti di riunirsi in assemblea, “non è  MAI rimesso a facoltà discrezionale del Preside“, quindi la Dirigenza scolastica non può per nessun motivo rifiutarvi un’assemblea, anche se dobbiamo ammettere che ci sono delle regole da rispettare per un corretto e pacifico godimento di questo diritto.

Assemblea d’Istituto

L’assemblea d’Istituto deve darsi un Regolamento per il proprio funzionamento da redigere durante la prima convocazione della stessa. Si può svolgere un’assemblea d’istituto al mese durante l’orario scolastico subordinatamente alla disponibilità dei locali e con esclusione del mese conclusivo delle lezioni (di solito dicembre e giugno). Alle assemblee di istituto svolte durante l’orario delle lezioni, ed in numero non superiore a quattro, può essere richiesta la partecipazione, autorizzata dal Consiglio di Istituto, di esperti indicati dagli studenti organizzatori, unitamente all richiesta di approvazione degli argomenti da inserire nella scaletta delle tematiche che si tratteranno in Assemblea.

Assemblea di classe

Si può svolgere, sempre una volta al mese, un’assemblea di classe della durata di due ore. L’assemblea di classe non può essere tenuta sempre lo stesso giorno della settimana durante l’anno scolastico.

Per quanto riguarda la partecipazione dei docenti alle assemblee, la normativa non prevede alcun obbligo di presenza dei docenti alle assemblee e non prevede neppure un dovere in capo agli stessi di accompagnare gli studenti, qualora, per ragioni di spazio, l’assemblea si tenga in locali che non siano di appartenenza della Scuola. All’assemblea di classe o di istituto, in base alla normativa dunque, “possono assistere, oltre al preside o un suo delegato, i docenti che lo desiderino” senza che sorga per loro alcun tipo di responsabilità.

Torna alla Guida Scolastica

Redazione ScuolaZoo
Leggi altri articoli in Coscienza Scolastica Diritto Scolastico