Condividi
Festa delle donne: la vera storia dell’8 marzo
Condividi su

Festa delle donne: la vera storia dell’8 marzo

Di Chiara Greco
pubblicato il 05 marzo

Come mai è nata la Giornata della Donna e perché si festeggia l’8 marzo: la storia vera.

Festa delle donne: la vera storia dell’8 marzo

Giornata della donna: com’è nata la festa dell’8 marzo

L’8 marzo si celebra la Giornata Internazionale della Donna: è un’occasione speciale per portare alla luce alcune questioni delicate riguardanti la questione femminile, tra cui la violenza sulle donne e la disparità tra i due generi in alcuni ambiti, tra cui il lavoro. È dal 1919 che l’8 marzo è dedicato alla donna, anche se pochi sanno che inizialmente non si festeggiava in questo giorno dell’anno. La storia della Festa della Donna ha origini più lontane dalla sua ufficializzazione negli anni ’70 da parte dell’ONU e non è legata affatto con il rogo in fabbrica avvenuto nel 1911 negli Stati Uniti. In questo articolo vi racconteremo la vera storia dell’8 marzo così da essere preparatissimi per un’interrogazione e un compito in classe.

giornata delle donne storia origini

(Credits: Unsplash)

Giornata Internazionale della Donna: origini storiche

La giornata della donna si celebra dall’inizio del 1900. Si è iniziato a parlare dell’iniziativa precisamente nel 1907 quando per la prima volta al quinto Congresso di Stoccarda della Seconda Internazionale Socialista si è parlato della questione femminile. L’idea vera del “Women’s Day” è nata dall’iniziativa del Partito Socialista statunitense: in questa conferenza si è a lungo discusso della questione femminile, specialmente sotto l’aspetto dei diritti delle donne nel mondo del lavoro, del suffragio universale e della discriminazione. L’istituzione ufficiale di questa giornata non arrivò fino alla Conferenza di Copenaghen del 1910, in cui si decise ufficialmente d’istituire la Giornata della Donna. In questi anni ogni stato decideva di celebrare la festa della donna in una data decisa autonomamente.

Festa della Donna: perché si festeggia l’8 marzo

La giornata dell’8 marzo è stata scelta per celebrare la donna non per l’incendio della fabbrica, che sarebbe avvenuto in realtà nel mese di febbraio del 1911 e non l’8 marzo dello stesso anno, ma in riferimento ad un fatto storico legato alla Russia rivoluzionaria. Nella seconda conferenza delle donne comuniste, tenutasi a Mosca, si è deciso di ricordare le donne che manifestarono contro lo zarismo nel 1917 proprio l’8 marzo.

L’Onu riconosce la festa della donna

Negli anni ’70 è arrivato il riconoscimento ufficiale della Giornata della Donna da parte dell’Onu. Una conquista senza precedenti visto che, per la prima volta, si decise che l’8 marzo sarebbe diventata la Giornata delle Nazioni Unite per i diritti delle Donne e per la pace internazionale. Quindi oltre a celebrare la donna, questa giornata assume un significato molto più profondo e importante.

(Credits copertina: Wikipedia)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in Suggerimenti Scuola Scuola