Condividi
Riassunto Dottor Jeckyll e Mr. Hyde: analisi completa per la scuola
Condividi su

Riassunto Dottor Jeckyll e Mr. Hyde: analisi completa per la scuola

Di Valeria Rombolà
pubblicato il 20 settembre

Devi svolgere un compito su Dr.Jackyll e Mr Hyde e non sai da dove partire? Qui trovi la trama completa e detttagliata dell’opera!

Riassunto Dottor Jeckyll e Mr. Hyde: analisi completa per la scuola

Dottor Jeckyll e Mr. Hyde: riassunto, trama e analisi

Lo strano caso del Dottor Jeckyll e Mr.Hyde è uno dei romanzi cult della letteratura internazionale scritto da Robert Louis Stevenson. Il libro ha avuto un successo tale da far sì che la definizione Jekyll e Hyde entrasse nel linguaggio comune per indicare una persona con due distinte personalità, una buona e l’altra malvagia o, in senso lato, l’ambivalenza del comportamento umano. Noi di ScuolaZoo ti aiuteremo a scoprire la trama di quest’opera con il riassunto completo e dettagliato per la scuola!

Dottor Jeckyll e Mr. Hyde: il riassunto dettagliato della storia

La storia di Dottor Jackyll e Mr. Hyde è molto complessa, seppur interessante. Per questo motivo abbiamo deciso di dividere in parti il riassunto così da avere una visione completa di tutta la narrazione!

Lo strano caso di Dr. Jackyl e Mr. Hyde: riassunto prima parte

La storia si svolge nella Londra nel XIX secolo. Il notaio Utterson e suo cugino Enfield, si ritrovarono vicino ad una porta di un vicolo cieco. A questo punto Enfield inizia a raccontare di quando alle 03:00 di un buio mattino d’inverno, mentre tornava a casa, vide da quelle parti una bambina che correva lungo la strada e che si scontrò con un signore. L’uomo, nonostante la caduta della piccola, tirò diritto e riuscì anche a calpestare il corpicino, noncurante della tenera età della fanciulla. A quel punto Enfield decise di seguirlo e di fargli notare lo sgradevole episodio. Fin dal primo contatto, notò che l’uomo possedeva qualcosa di strano. Il signore non disponeva di denaro in contanti con sé e si fece accompagnare da Enfield verso casa sua. Giunto presso la misteriosa porta dove i due si trovano al momento, l’uomo, che si presentò sotto il nome di Edward Hyde, consegnò un assegno firmato a nome di un’altra persona: Henry Jekyll. Dapprima Enfield credette che si trattasse di un falso, ma successivamente l’assegno risultò autentico. Intanto Utterson, custode del testamento del dottor Jekyll, diceva al cugino che nel testamento veniva sancito che, in caso di morte o scomparsa dello stesso, l’amico Mr. Hyde avrebbe ereditato tutti i suoi beni. Utterson, deciso a fare assolutamente chiarezza sulla storia si apposta davanti alla casa del signor Hyde. Dopo diversi giorni di attesa egli riesce, infatti, a fermare Hyde ed a parlargli vedendolo chiaramente in volto. Il suo viso è biancastro e stanco ed il suo atteggiamento è scortese con il signor Utterson.  Intanto, si addentra nella casa desideroso di vedere Jekyll. Il custode gli riferisce che il dottore è momentaneamente uscito e che non sa quando tornerà. Utterson riesce comunque ad avere delle informazioni dal domestico: scopre che Mr. Hyde ha la possibilità di entrare nel laboratorio annesso alla casa del dottor Jekyll da una porta secondaria e che la servitù ha precise istruzioni di soddisfare tutte le sue richieste. Utterson ha il dubbio che Mr. Hyde ricatti il dott. Jekyll, illustre amico del notaio.

Dr. Jackyll e Mr. Hyde: riassunto seconda parte

Circa un anno dopo a Londra viene brutalmente ucciso Danvers Carew. Una cameriera, che si è trovata ad assistere alla scena, accusa Mr. Hyde dell’omicidio. Per avere qualche informazione in più, Utterson  si reca lo stesso pomeriggio da Jekyll e lo trova con il morale a pezzi. Dice di non voler mai più rivedere l’amico, ma di aver ricevuto una lettera da parte di questo proprio sua portata personalmente da un uomo.  Intanto la polizia mette una taglia sull’assassino, ma Mr. Hyde risulta essere svanito nel nulla. Nel frattempo il dottor Jekyll riprende le vecchie abitudini, e ricomincia per circa due mesi a frequentare gli amici. Improvvisamente l’uomo, proprio due giorni dopo una rimpatriata importante, si chiude nuovamente in casa, tornando più solitario che mai. Il notaio, infastidito ed insospettito ancora di più, invia invano una lettera a Jekyll per chiedere spiegazioni. Quindici giorni dopo Lanyon, un caro amico di entrambi, muore misteriosamente. Un giorno, Utterson ed Enfield sono intenti nella loro solita passeggiata, scorgono il dott. Jekyll alla finestra della sua abitazione. L’espressione dell’uomo è assente e strana e, ad un certo punto, si richiude improvvisamente in casa.

Riassunto dettagliato Dr. Jackyll e Mr.Hyde: terza parte

Il domestico del dott. Jekyll si reca a casa del notaio raccontando che da giorni un uomo misterioso si è insediato nella stanza e richiede un farmaco particolare. Il domestico riferisce che costui ha le sembianze di Mr. Hyde. Arrivati alla casa, i due si avviano verso il laboratorio, ma si rendono conto che la porta è chiusa a chiave. Essi sospettano che il dottore sia stato assassinato e rinchiuso dentro da qualcuno. A quel punto, una volta aperta la porta, ritrovano il cadavere di Mr.Hyde a terra e decomposto da un acido particolare. Mentre rovistano il laboratorio, i due trovano una busta con un messaggio per Utterson che gli consiglia di leggere prima la busta che Lanyon gli aveva lasciato e poi, qualora volesse saperne di più, di leggere la sua confessione integrale. Il notaio prende la busta dalla cassaforte dell’amico scomparso e la legge. Questa racconta molto dettagliatamente di una sera in cui Mr. Hyde andò a trovare Lanyon su presunto ordine di Jekyll per recuperare una particolare cassetta. Questa cassetta, contenente la polvere e le componenti utili alla creazione della pozione per la reversione da Mr. Hyde al dott. Jekyll. Il problema era dato dal fatto che ormai Hyde aveva preso fisicamente e mentalmente il sopravvento sul di lui ma non poteva farsi vedere in giro, poiché ricercato per l’assassinio. Una volta ottenuto l’ingrediente, Lanyon desiderava far luce fino in fondo sulla faccenda. Così Mr. Hyde bevuta la pozione e, sotto gli occhi di Lanyon, si trasformò nel Dottor Jekyll. A quel punto il notaio legge la seconda lettera in cui è spiegata dettagliatamente la faccenda delle doppie personalità. Jekyll era riuscita a creare una miscela di varie sostanze ed ad ottenere una pozione mediante la quale riusciva a destrutturare l’unità dell’essere umano e a creare due essere distinti.

Riassunto de Lo strano caso di Dr.Jackyll e Mr. Hyde: ultima parte

Sperimentando la pozione su di sé, il dottor Jekyll subisce una trasformazione tale da far emergere la sua seconda natura, quella delle sue inclinazioni attratte dal male, soppiantando completamente la propria identità personale in Mister Edward Hyde (to hide in inglese vuol dire nascondere). Assumendo la pozione, ritornava nuovamente ad essere il Dottor Jekyll. Le due identità, quindi, sono separate sia nell’aspetto fisico come nelle dinamiche psichiche. La prima personalità è quella originaria del dottor Jekyll: un uomo colto, educato, buono e rispettoso degli amici. La seconda identità, quella che era sempre rimasta nascosta è quella di Mister Hyde: un uomo brutto fisicamente, cattivo, rozzo ed incline al male. La riflessione dell’autore è profonda e molto acuta: all’interno di ogni essere umano convivono due parti contrastati, una cattiva ed una buona, che utilizziamo alternativamente a seconda delle circostanze e della situazione che ci troviamo a vivere quotidianamente.

Valeria Rombolà
Da sempre sono una grande appassionata di libri e giornalismo, tento oggi di realizzare i miei sogni tra mille peripezie e tanta positività. Energica,solare e sempre spiritosa con tanta voglia di imparare e buttarmi in nuove avventure!
Leggi altri articoli in Suggerimenti Scuola Scuola