Condividi
Tema svolto sulla paura in generale: scaletta, svolgimento e conclusione
Condividi su

Tema svolto sulla paura in generale: scaletta, svolgimento e conclusione

Di Selena
pubblicato il 02 marzo

Se a scuola vi hanno assegnato un tema su questo argomento ecco come escludere il timore di prendere un’insufficienza in italiano: ecco le indicazioni per scrivere un testo che affronti qualsiasi paura e un esempio di traccia svolta sulla paura di crescere.

Tema svolto sulla paura in generale: scaletta, svolgimento e conclusione

Tema sulla paura: traccia svolta e scaletta

Qual è la vostra paura più grande? Se a scuola i professori dovessero assegnarvi un tema sulla paura probabilmente vi potrebbero indicare una traccia di questo tipo. Che si tratti della paura dei ragni, la paura di crescere, la paura del buio o la paura dei cani, il centro del vostro tema dovrà essere la paura, spiegando come vi fa sentire e le conseguenze che questo sentimento porta con sé. Noi di ScuolaZoo vi proponiamo un esempio di tema svolto sulla paura di crescere, ma le indicazioni che troverete nella scaletta sono sulla paura  in generale e quindi applicabili ad ogni tipo di sentimento spaventoso che qualsiasi elemento o situazione suscita in voi.

Se volete scrivere un Tema sulla Paura che spaventi (in positivo), i professori, qui trovate tanti spunti interessanti senza copiare la nostra traccia svolta sulla paura in generale:

tema-paura-traccia-svolta (2)

Tema sulla Paura: scaletta per lo svolgimento

La prima cosa da fare quando si affronta un tema sulla paura, qualunque essa sia, è quella di scrivere una scaletta. Qui, per ogni macro sezione (introduzione, svolgimento e conclusione), ci sono degli argomenti che vanno trattati. Che scriviate un tema sulla paura dei ragni, un tema sulla paura del futuro o sulla paura dei cani le indicazioni che vi diamo in questa scaletta sono valide ed applicabili ad ogni tipologia di paura.

  • Introduzione: la parte iniziale del vostro tema sulla paura deve affrontare l’oggetto principale di questo sentimento. Dovrete quindi spiegare di cosa avete paura.
  • Svolgimento: nel cuore del vostro tema sulla paura è importante raccontare di come vi siete accorti di essere vittime di questa paura, perchè è nato in voi questo sentimento e quali sono le conseguenze.
  • Conclusione: per chiudere il vostro tema sulla paura è importante fare una riflessione sulle possibili soluzione per superare la vostra paura.

Come avete visto queste indicazioni si possono applicare ad ogni possibile paura. Ora, per farvi un esempio pratico, noi di ScuolaZoo abbiamo redatto un tema sulla paura di crescere, usando proprio l’ordine della scaletta.

Tema sulla paura di crescere: introduzione

La mia paura più grande è sicuramente la paura di crescere. Una sorta di sindrome da eterno Peter Pan che mi fa guardare al futuro e al mio processo di crescita con molto timore. L’idea di diventare grande, di avere delle responsabilità lavorative e familiari, dovendo quindi appoggiarmi meno sulla mia famiglia e contare solo su me stesso, oggettivamente, mi terrorizza.

Tema sulla paura di crescere e maturare: svolgimento

Mi sono accorto di aver paura di crescere alcuni mesi fa quando, ad un pranzo di famiglia, ho visto mio cugino, più grandi di me di diversi anni, annunciare che a maggio dell’anno prossimo si sarebbe sposato e che stava pensando di metter su famiglia con la sua fidanzata. In quel momento ho sentito come una morsa allo stomaco e, invece di essere felice per lui e per questo suo grande passo, ho avuto solo paura. Paura di dover affrontare, prima o poi, anche io il passo di un impegno serio con qualcuno, ma anche paura solamente all’idea di dover andare a vivere da solo e quindi fronteggiare con le mie forze le bollette, l’affitto e tutte le situazioni lavorative. Analizzando questa mia paura di crescere nel modo più razionale possibile, mi sono accorto che, probabilmente, tutto è legato al fatto che vivo ancora con i miei genitori e ho sempre pensato al momento di dover andare via di casa, come un futuro lontano e quasi finto. Quando invece mio cugino ha fatto questo annuncio ho capito che prima o poi questa fase della vita dovrò intraprenderla anche io e mi sono sentito quasi soffocare. Le conseguenze di questa paura, anche se non si vedono magari in modo immediato, ci sono: mi sono reso conto di aver allentato un po’ il rapporto con la mia ragazza e di aver iniziato a cercare una facoltà universitaria vicino a casa, per non dovermi allontanare troppo e, magari, non dover prendere una casa in affitto con i miei compagni.

 Tema sulla paura, conclusione: come superare la paura di crescere

Nonostante la paura di crescere mi abbia condizionato in un primo momento, mi rendo conto di doverla affrontare perché, altrimenti, posso rovinare il mio futuro. Superare la paura di crescere non è facile e credo di doverlo fare gradualmente, magari iniziando a gestire da solo i soldi che ho, trovarmi un lavoretto estivo per iniziare a rendermi conto di cosa significhi avere un impiego e un impegno. Piano piano credo, facendo questi piccoli passi, credo che riuscirà a superare questa paura di crescere e arriverò al punto di non aver più nessun timore guardando al mio futuro.

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Suggerimenti Scuola Scuola