Condividi
Liceo Mancini di Avellino sequestrato: 1.200 studenti in mezzo ad una strada
Condividi su

Liceo Mancini di Avellino sequestrato: 1.200 studenti in mezzo ad una strada

Di Marco Pinna
pubblicato il 24 novembre

Liceo di Avellino posto sotto sequestro dai carabinieri. Una perizia della Provincia dichiarava: nessun pericolo!

Liceo Mancini di Avellino sequestrato: 1.200 studenti in mezzo ad una strada

Liceo Scientifico Mancini di Avellino sotto sequestro: la protesta degli studenti

Torniamo a parlare di #ScuoleAPezzi.
Oggi vi raccontiamo il caso di un liceo di Avellino: la struttura è stata posta sotto sequestro.

Qualche settimana fa è stata depositata dalla Provincia di Avellino una perizia, effettuata da un ingegnere esterno, docente presso l’università degli studi di Salerno, in cui si negava che la struttura fosse pericolante, ma su ordine del Tribunale sono intervenuti i carabinieri e hanno sigillato gli ingressi impedendo agli alunni e ai professori di accedere alla struttura.

Il giudice ha disposto questo provvedimento per condurre le indagini preliminari su richiesta della procura, perché i solai erano pericolanti e stavano per crollare sulle teste degli studenti. Per questo motivo il giudice ha chiesto ai carabinieri del comando della Provincia di porre sotto sequestro il Liceo Scientifico Pasquale Stanislao Mancini e negare quindi l’accesso a studenti e professori.

In questo momento 1.219 studenti, da circa 3 settimane, non hanno la possibilità di seguire le lezioni all’interno delle proprie classi.

Due giorni fa abbiamo ricevuto in redazione una richiesta di aiuto da parte di uno studente dell’Istituto Mancini ma già da qualche giorno stiamo seguendo la vicenda grazie al nostro R.I.S. Andrea Giorgio che ci aggiorna sullo stato dei fatti in tempo reale.

Di seguito riportiamo qualche foto della manifestazione pacifica che si è svolta il giorno 22 novembre fuori dagli uffici della Provincia e della Prefettura, presenti sia gli studenti che i loro genitori:

Liceo Mancini di Avellino sequestrato: le risposte delle autorità agli studenti


La dirigente scolastica Rosa Grano si sta attivando con il presidente della Provincia, Domenico Gambacorta per trovare una soluzione per poter ospitare gli studenti del Mancini. Visto il numero, tuttavia, non sarà facile.

Lo storico istituto, che è liceo dal 1930, a ottobre aveva ricevuto dalla fondazione Mondo Digitale il premio speciale per il progetto dedicato alla fisica astro-parcellare più innovativo tra quelli presentati dai licei italiani. Da La Stampa

 

Questa mattina i Rappresentanti degli Studenti Andrea Giorgio e Pellegrino Lepore hanno avuto un colloquio con il Provveditore.

Stando a quanto dichiarato dai due ragazzi sembra che non ci siano soluzioni applicabili nell’immediato. Si sta, tuttavia, vagliando l’opportunità di utilizzare delle strutture modulari (prefabbricati/container), ma purtroppo senza garanzie di tempo e fattibilità.

ScuolaZoo ha richiesto un appuntamento con l’Ufficio Stampa della Provincia o responsabile Relazioni Esterne della Provincia, al momento aspettiamo una risposta per poter dare all’ente provinciale la possibilità di chiarire e/o spiegare la situazione.

Qui la segnalazione ricevuta in redazione:

 

Liceo Mancini sotto sequestro: il provvedimento d’emergenza della Provincia di Avellino

La Provincia di Avellino ha imposto agli studenti del liceo Mancini una turnazione con altri cinque istituti del capoluogo irpino per contrastare l’emergenza, in quanto, come viene riportato dall’ente, non ci sono altre strade percorribili in questo momento. La decisione ha creato diversi disagi agli alunni del liceo, in particolare agli studenti pendolari (il 65% dell’istituto) poiché i collegamenti tra la città di Avellino e la sua provincia sono limitati. La turnazione presso gli altri istituti andrà avanti a tempo indeterminato, in quanto non è stata comunicata una data di scadenza. I ragazzi del triennio sono inabilitati a svolgere l’alternanza scuola-lavoro, il cui monte orario è stabilito per legge e non è passibile di riduzione. Ciò porterebbe alla compromissione della prova d’Esame di Stato per gli studenti coinvolti.

Marco Pinna
Classe 1990, Nato e cresciuto a Milano (si, Milano Milano), sono un ragazzo solare e estroverso. Adoro i Party e le serate in compagnia. Odio (da sempre) presentarmi!
Leggi altri articoli in #ScuoleAPezzi Scuola