Condividi
6 modi per non uscire di testa se sei un adolescente ai tempi del Coronavirus
Condividi su

6 modi per non uscire di testa se sei un adolescente ai tempi del Coronavirus

Di Alice Giusti
pubblicato il 21 maggio

Stare chiusi in casa per oltre due mesi, lontani dagli amici e dai compagni di classe, senza poter uscire a divertirsi in compagnia, è stata una grande prova. Per non pensare allo stress delle lezioni online o peggio, alla paura di essere contagiati o contagiare. Come superare tutto ciò in questa nuova fase?

6 modi per non uscire di testa se sei un adolescente ai tempi del Coronavirus

Come affrontare l’ansia e la solitudine dell’isolamento?

Quanti di voi si sono sentiti spaesati o fuori forma in questo periodo di isolamento forzato a casa? Da quando le scuole sono chiuse, la vita dei ragazzi è cambiata radicalmente: tutte le attività extrascolastiche sono state sospese e la possibilità di vedere gli amici si è ridotta a una chiacchierata dietro uno schermo. Con il passare del tempo questa cosa può generare diversi problemi, come una costante sensazione di ansia e di solitudine. Ma non vi preoccupate perché non siete soli in questo periodo e UNICEF è qui per voi, pronto a darvi alcuni consigli per non uscire completamente di testa in questi tempi strani!

coronavirus-giovani

Coronavirus e giovani: i consigli per non sentirvi spaesati e tristi in questo periodo

Tutti i cambiamenti generano un po’ di disagio, soprattutto se avvengono velocemente e senza grosso preavviso. A causa dell’epidemia di Coronavirus, non pochi ragazzi si sono sentiti strani, soli, spaesati e tristi. Esiste un modo per evitare di cadere nel vortice di queste brutte sensazioni? Sì: ce lo spiegano la dottoressa Lisa Damour, autrice di successo e collaboratrice del New York Times, e UNICEF!

#1 Avere l’ansia? È normale

Tutte le notizie con cui veniamo bombardati ogni ogni giorno vi rendono ansiosi? Beh, non siete assolutamente soli! L’ansia non è altro che un campanello d’allarme per le situazioni potenzialmente pericolose. In qualche modo, quindi, è un effetto positivo della nostra mente, che riconosce una situazione particolare e capisce che va affrontata. È l’ansia che vi spinge ad essere prudenti e a tutelare la vostra salute prendendo le giuste misure di sicurezza. Senza di lei non riuscireste a capire il limite tra il pericolo e la “safe zone”. Se, invece, vi sentite particolarmente preoccupati e temete di aver contratto il virus, potete parlarne tranquillamente con la vostra famiglia e con il vostro medico di fiducia senza alcun timore. 

#2 Distrazione: l’arma giusta per combattere l’ansia

Sentirsi inermi e incapaci di fare qualcosa di fronte ad una situazione così grande come quella che stiamo vivendo in questi mesi non è sbagliato. Ma il punto è proprio questo: dovete accettare di non poter prendere il controllo di una situazione fuori dalla vostra portata. Il metodo più semplice per arrivare a questa accettazione senza pensarci troppo è la distrazione: dedicatevi a tutte quelle attività che vi portano sollievo, come leggere o guardare una serie TV. 

#3 Non perdete i contatti con gli amici

Fortunatamente viviamo in un’epoca in cui non è difficile mantenere i contatti con gli amici anche se a chilometri e chilometri di distanza. È molto utile mantenere i rapporti con le persone più care, raccontare gli aneddoti di giornata e confidarsi con loro se avete avuto un momento “no”. Attenzione però: l’uso eccessivo di dispositivi elettronici porta ad un effetto opposto, ovvero all’aumento di ansia e di disagio. Quindi cercate di trovare l’equilibrio giusto per stare bene. 

#4 Focalizzatevi su voi stessi e sulle vostre passioni

Quante volte vi siete ritrovati a voler iniziare una nuova attività ma senza poi riuscire a farlo per mancanza di tempo? Ecco: questo è il momento in cui il tempo è tutto dalla vostra parte. Sfruttate le ore a vostro vantaggio dedicandovi a ciò che vi piace fare di più, trovate dei modi innovativi per trascorrere il vostro tempo e fate tutto ciò che vi fa sentire sollevati e tranquilli. 

#5 Tirate fuori tutte le vostre emozioni

Vivere in questo periodo di incertezze non è facile e, se volete esternare questa vostra opinione, dovete farlo senza alcun timore di sembrare fuori luogo. Esternate le vostre emozioni nel modo che ritenete più giusto: scrivete un diario, provate a dipingere o semplicemente parlatene con una persona fidata. Tenere tutto dentro non vi aiuta, anzi, peggiora la situazione: tutte le sensazioni negative non vengono smaltite e si vanno ad accumulare fino ad assumere un peso troppo grosso da sopportare.

#6 La gentilezza è la chiave di tutto

Siate gentili con voi stessi e con gli altri, anche quando questi non si pongono nel migliore dei modi. Vi sembrerà strano, ma il metodo più efficace per contrastare un atteggiamento da bullo è trattare questa persona con estrema gentilezza. Se quindi vi rendete conto che un vostro amico viene bullizzato, correte subito in suo aiuto e non fatelo sentire solo. Vedrete che questo farà la differenza.

(Foto Credits: Pixabay)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in News Scuola