Condividi
Giornata Mondiale contro l’Aids: frasi, citazioni e aforismi per riflettere
Condividi su

Giornata Mondiale contro l’Aids: frasi, citazioni e aforismi per riflettere

Di Ginger
pubblicato il 30 novembre

In occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids abbiamo raccolto una serie di frasi, citazioni ed aforismi di personaggi celebri, che nel corso degli anni sono scesi in campo per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema.

Giornata Mondiale contro l’Aids: frasi, citazioni e aforismi per riflettere

Aids: frasi, citazioni e aforismi per sensibilizzare

Anche quest’anno si celebra il 1° dicembre la Giornata Mondiale contro l’Aids, una manifestazione nata per sensibilizzare tutti sull’argomento e sviluppare una maggiore conoscenza sul tema della prevenzione. Nonostante da molti anni i media abbiano concesso ampio spazio alle notizie su Aids e dell’Hiv, il virus che la genera, su questi temi continuano ad esserci molta disinformazione e scarso interesse. Spesso l’Aids è considerato come un “problema di pochi” e, peggio ancora, le persone che ne sono affette sono marginalizzate ed escluse dalla vita sociale. È quindi importante continuare a riflettere su questa malattia e ad informare sui metodi di contagio che, ricordiamo, non riguardano nessun tipo di contatto fisico (se non quello sessuale) né lo scambio di saliva. Consapevoli del proprio ruolo, molti personaggi noti hanno spesso parlato della malattia, così da abolire ogni stigmatizzazione. Abbiamo così raccolto per voi alcune frasi, citazioni e aforismi sull’Aids.

Se hai bisogno di maggiori informazioni e di spunti per un tema o una ricerca scolastica, non perdere:

Giornata Mondiale contro l'Aids

Frasi sull’Aids da conoscere per riflettere sul tema

In occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids, che si celebra il 1° dicembre, abbiamo raccolto una serie di aforismi e citazioni di personaggi celebri sulla malattia.

  • Aldo Busi: – Che cosa diresti a chi considera l’Aids una punizione divina?
    – Che Dio ha già punito lui infettandolo con un pensiero simile.
  • Elizabeth Taylor: È già abbastanza triste che la gente muoia a causa dell’Aids, ma nessuno dovrebbe morire a causa dell’ignoranza.
  • Elton John: Le persone con l’Hiv sono ancora stigmatizzate. I dati di contagio stanno crescendo. Le persone muoiono. E la risposta dei governi è pessima.
  • Freddie Mercury: Desidero confermare che sono sieropositivo: ho l’AIDS. Ho ritenuto opportuno tenere riservata questa informazione fino a questo momento allo scopo di proteggere la privacy di quanti mi stanno intorno. Tuttavia, è arrivato il momento che i miei amici e i miei fans di tutto il mondo conoscano la verità. Spero che tutti si uniranno a me, ai miei dottori e a quelli del mondo intero nella lotta contro questa tremenda malattia.
  • Lady Diana: L’Hiv non rende le persone pericolose da conoscere, quindi puoi sempre dar loro la mano e un abbraccio: il Cielo sa che ne hanno bisogno.
  •  Madre Teresa di Calcutta: Noi non giudichiamo queste persone, non domandiamo loro che cosa è successo loro o in che modo si sono ammalati: ci limitiamo a vedere il loro bisogno, e a prenderci cura di loro. Penso che, attraverso l’aids, Dio ci stia dicendo qualcosa, dandoci un’opportunità per mostrare il nostro amore. Le persone affette da aids hanno risvegliato l’amore più tenero in altri che magari lo avevano relegato al di fuori della propria vita, dimenticandolo.
  • Magic Johnson: Sono sierpositivo e per i motivi che tutti più o meno sanno. Avrei potuto diventarlo andando dal dentista o per una trasfusione di sangue: che cosa avrei dovuto dire alla gente? Non curatevi le carie e non fate trasfusioni? Io posso anche credere nella castità e nell’astinenza, ma non posso obbligare milioni di persone a seguire il mio esempio. Io, parlando della mia vicenda personale, metto in guardia, non proibisco.
  • Sharon Stone: Alcuni Paesi che visito provano ancora a negare quello che sta accadendo. In India oltre due milioni di persone convivono con l’Aids e l’Hiv. Eppure in India vengono prodotti gran parte dei farmaci che curano la malattia nelle altre parti del mondo. È un fatto incredibile, che molti, però, ignorano.

(Credit foto: Pixabay)

Leggi altri articoli in News Scuola