Condividi
Tesi pornografica all’Universita Biligi
Condividi su

Tesi pornografica all’Universita Biligi

Di Redazione ScuolaZoo
pubblicato il 11 febbraio

Deniz Özgün si è presentato davanti alla commissione con un progetto piuttosto insolito e intrigante: un filmato pornografico! ENTRA E LEGGI L’ARTICOLO

Tesi pornografica all’Universita Biligi

porno tesinaUna tesi a luci rosse. 

È questo la tesi di Deniz Özgün che ha voluto coronare il suo corso di studi in fotografia e video realizzando un progetto piuttosto insolito per un ateneo: un filmato pornografico. È stato proprio lo studente, intervistato dalla rivista turca Tempo, a rivelare l’affare. In questo caso, è proprio il caso di dirlo, il materiale è scottante e ha scatenato le reazioni più disparate sui principali quotidiani e siti web del Paese. 
.
Rispondendo alle domande dell’intervistatore sulle ragioni dell’insolita scelta Deniz ha affermato che «l’università è uno spazio di libertà spesso inutilizzato. Ho pensato così che un film porno sarebbe stato un ottimo mezzo per indagare i limiti di questa libertà». A detta dello studente la provocazione è rivolta al conservatorismo che attanaglia la Turchia. 
.
Ha dunque aggiunto «se vivessimo in una società più libera un’idea del genere non mi sarebbe mai venuta in mente». Provocazione quindi, e dissenso per una società bigotta e oppressiva.
Viene da domandarsi però se un atto d’accusa sotto tale forma, di un ragazzo che a suo dire frequenta i quartieri più chic e alla moda di Istanbul e di cui si è stancato, non sia da leggere più pragmaticamente come uno sterile capriccio. La famosa rivolta che contiene in sé il male contro cui si scaglia? Chissà. 
No ragazzi, la tesina di Deniz purtroppo non ce l’abbiamo e comunque non potremmo di certo inserirla da nessuna parte.
Il lavoro del ragazzo però potrebbe diventare patrimonio culturale turco e quindi essere pubblicato anche su YouTube, così da poterlo guardare anche noi, così…per curiosità!

Magari portare un video porno alla maturità 2012 potrebbe far felice qualche professore però, per non rischiare noi vi suggeriamo di controllare le nostre tesine. CLICCA QUI


Redazione ScuolaZoo
Leggi altri articoli in News Scuola