Condividi
Alarico Lazzaro, Inviato nelle Scuole
Condividi su

Alarico Lazzaro, Inviato nelle Scuole

Di Christian Della Torre
pubblicato il 28 novembre

Oggi, sotto i nostri riflettori, c’è Alarico. Lui ha 16 anni, viene da Bari e frequenta il liceo classico. Fin da bambino è sempre stato affascinano dal mondo della scrittura, tant’è che è venuto su a pane e fantasy. Conosciamolo insieme!

Alarico Lazzaro, Inviato nelle Scuole

Conosciamo Alarico, Inviato nel Liceo Quinto Orazio Flacco di Bari

Come in ogni famiglia che si rispetti, ognuno membro deve avere l’adeguata presentazione. È il momento di conoscere Alarico. Un ragazzo giovane, ma con la testa sulle spalle, portatore di principi sani, che non si vedono molto spesso nei ragazzi di oggi: rispetto e onore. Come ci insegna Alarico, bisogna guardare al futuro, senza avere paura, perchè, chi non alza lo sguardo per vedere al di là della siepe, rimane rinchiuso nel passato.

 

Nome: Alarico

Cognome: Lazzaro

Data di nascita: 1/09/2001

Città: Bari

Scuola frequentata: Liceo Quinto Orazio Flacco

Indirizzo di studi: Liceo classico

Quale è la tua citazione preferita e cosa significa per te

“Il passato può far male ma dal passato puoi scappare…o imparare qualcosa”

Perché molto spesso ci si dimentica come le esperienze, positive o negative possano fortificare la nostra crescita e renderci consapevoli delle nostre qualità 

Perchè ti piace scrivere?

Amo la scrittura perché con essa siamo sempre in grado di poter comunicare qualcosa e di preservarne l’integrità… del resto “verba volant scripta manent”.

Fin da quando ero piccolo il mio sogno è sempre stato quello di intraprendere  una carriera da scrittore-giornalista; la stesura di una base per un mio romanzo, l’esperienza che sono riuscito ad acquisire lavorando all’interno della redazione giornalistica della mia scuola e scrivendo articoli per una redazione sportiva milanese, durante quest’estate, mi hanno permesso di alimentare questa passione.

Se potessi intervistare una qualsiasi persona,viva o morta,chi intervisteresti?

Caravaggio , per poter fare luce sui tormenti di una vita misteriosa e affascinante, o anche Edgar Allan Poe per lo stesso motivo.

Stai leggendo un libro,sei quasi arrivato al finale,ti mancano poche pagine,quando ad un certo punto scopri che le ultime pagine del libro che hai comprato sono bianche. Non puoi sapere come finisce la storia,cosa fai?

Saper sognare e immaginare sono le qualità più belle dell’essere umano …

Hai 3 aggettivi per descriverti,quali useresti?

Carismatico, razionale e impagabile nella dialettica.

Se potessi scegliere un super potere,quale sceglieresti?

La possibilità di trasformarmi in un falco e librarmi nell’aria libero, per un tempo limitato tale da poter assaporare la libertà che per questi animali corrisponde alla quotidianità.

Come ti vedi tra 10 anni?

Guardare il passato senza rimorso , il presente con consapevolezza ma soprattutto IL FUTURO senza paura …concentrandosi su quello su cui poniamo le basi di ciò che costruiremo un giorno, questi sono i miei imperativi 

(Foto di: Le Cronache di Narnia)

Christian Della Torre