Piove in classe: cosa fare se la tua scuola si allaga
Condividi su

Piove in classe: cosa fare se la tua scuola si allaga

Di Christian Della Torre
pubblicato il 22 febbraio

Ogni giorno gli uffici tecnici scolastici sono sommersi di segnalazioni per malfunzionamenti o guasti, scopriamo come aiutare le istituzioni a migliorarsi per fornire agli studenti un ambiente scolastico migliore.

Piove in classe: cosa fare se la tua scuola si allaga

Finché la scuola va, lasciala andare…

Dietro ogni problema c’è un’opportunità, recitava Galileo Galilei, e tu hai sfruttato la tua opportunità? Non tutte le scuole godono di ottime, o buone, condizioni strutturali e nei mesi invernali “scuola” e “pioggia” possono diventare sinonimi.
Non sempre la scarsa manutenzione è la causa, spesso ci limitiamo ad accusare, quando una segnalazione potrebbe risolvere il problema in brevissimo tempo, in questo articolo vedremo insieme come procedere a segnalare in maniera efficace un guasto o un malfunzionamento nella tua scuola. Io, seguendo ogni step passo passo, sono riuscito a risolvere, parzialmente, la situazione della mia scuola. 

1. Raccogli informazioni

“Quando si rimanda il raccolto, i frutti marciscono, ma quando si rimandano i problemi, questi non cessano di crescere, al contrario peggiorano”. L’ha scritto Paolo Coelho e faresti bene a crederci!

Come prima cosa raccogli tutte le informazioni necessarie utili alla localizzazione, e successiva risoluzione, del problema: scatta qualche foto, descrivi il malfunzionamento in maniera esauriente e segui i passi successivi.

2. Parla con i rappresentanti di classe

Parla con i tuoi rappresentanti di classe, valutate la gravità del problema e quale organo contattare, solitamente la prima persona alla quale fare riferimento è il coordinatore di classe. Da soli si va più veloci, ma insieme si va più lontano…
Una classe unita per la risoluzione di una problematica non passerà certo inosservata.

3. Informa il coordinatore di classe

Hai discusso con i tuoi rappresentanti di classe (oppure sei tu il rappresentante di classe), ed avete deciso di mettere a conoscenza della problematica anche il coordinatore di classe, che a sua volta provvederà a segnalarla all’ufficio tecnico scolastico.

A questo punto il tuo compito dovrebbe essere terminato.

4. Recati all’ufficio tecnico

“Ogni problema ha tre soluzioni: la mia soluzione, la tua soluzione e la soluzione giusta”.

Perché non fidarsi di Platone? Se il coordinatore non adempie al suo compito, oppure non ne vuole sapere di risolvere la criticità da te riscontrata, puoi provare a bussare alla porta dell’ufficio tecnico, esponendo le tue ragioni e le informazioni raccolte al punto uno.

5. Contatta i rappresentanti d’istituto

Non avrei mai voluto che tu arrivassi a questo punto dell’articolo, ma purtroppo certe volte accade.

L’unione fa la forza: prova a rendere partecipi della segnalazione i tuoi rappresentanti d’istituto, forse un contatto da parte di uno dei membri del consiglio d’istituto potrebbe far muovere un intervento di riparazione.

6. Richiedi un colloquio con preside e vicepreside

Se l’intervento dei rappresentanti d’istituto non ha sollevato alcun movimento, come prossimo passo puoi provare a contattare il preside (o il vicepreside), meglio se hai possibilità di presentarti in ufficio.
Anche in questo caso esponi le tue motivazioni ed il problema, o guasto, che hai riscontrato mostrando tutto il materiale raccolto.

Se sono disponibili, presentati con i rappresentanti di classe, non smetterò mai di ripeterti che l’unione, in questi casi, fa la forza.

7. Contatta l’ufficio scolastico provinciale

Se proprio non trovi una soluzione, non ti resta che mandare una mail, una raccomandata, oppure effettuare una chiamata, all’ufficio scolastico provinciale (in alcuni luoghi d’Italia sarà necessario contattare l’ufficio scolastico regionale), sperando in una risposta volta alla risoluzione della problematica in brevi tempi.

8. Contatta l’ufficio scolastico regionale

Nel caso in cui l’ufficio scolastico provinciale non ti desse ascolto, puoi contattare l’ufficio scolastico regionale, il quale dovrebbe provvedere a risolvere la complicazione da te riscontrata nel tuo istituto.

Come per i passi precedenti raccogli tutto il materiale ed invialo, nelle modalità precedentemente descritte, all’ufficio scolastico della tua regione.

Nessuno vuole saperne niente… Che faccio?

Se sei arrivato a questo punto, la disperazione deve aver preso il sopravvento.
Ovviamente abbiamo una soluzione anche in questo caso, proprio per te che stai lottando contro tutti, oppure per te che hai dalla tua parte la dirigenza ma contro ogni istituzione.
Puoi scrivere la tua segnalazione all’SOS Studenti di ScuolaZoo, che ti aiuterà nel possibile, a mettere in risalto la tua situazione, dandogli visibilità ma non solo, ti seguirà passo passo per verificare che tutto il procedimento sia stato eseguito correttamente.

Scritto da Boris Zarcone

(Fonte foto: Boris Zarcone)

Christian Della Torre
Leggi altri articoli in Ultime dalle Scuole Inviati nelle Scuole