Condividi
Film Disney Pixar: elenco completo dei lungometraggi dal 1995 al 2017
Condividi su

Film Disney Pixar: elenco completo dei lungometraggi dal 1995 al 2017

Di Chiara Greco
pubblicato il 22 febbraio

Li avete visti tutti o ve ne manca qualcuno? Vi abbiamo preparato una lista con tutti i film Disney Pixar prodotti fino ad oggi in modo da non farvene sfuggire nemmeno uno.

Film Disney Pixar: elenco completo dei lungometraggi dal 1995 al 2017

Film Pixar Animation Studios: trent’anni di lungometraggi e di collaborazione con la Disney

I cartoni animati non sono solo una cosa da bambini. Lo sanno tutti e lo dimostra una volta di più il successo della neo trentenne Pixar, al centro della scena cinematografica con i suoi coloratissimi film di animazione che fanno sognare grandi e piccoli. Con le sue musiche, i suoi personaggi e alcune frasi memorabili, i film Disney Pixar fanno viaggiare con la fantasia e portano nei mondi più remoti ciascuno di noi: negli abissi, nello spazio, in un formicaio, in una California abitata da macchine parlanti.
Con 19 film dal 1995 al 2017, la Pixar è fra le pluri-premiate case cinematografiche che si occupano di animazione: pensate che ha vinto- in soli 30 anni- 11 premi Oscar (senza contare le 43 nomination agli Oscar) e 7 Golden Globes.
Pronti a conoscerla meglio? Scopriamo com’è nata, la storia del sodalizio con la Disney e l’elenco completo di tutti i film Disney Pixar con tanto di citazioni e consigli per la visione (non si sa mai stasera non sappiate che cosa guardare!).

Disney+ è la nuova piattaforma streaming di Disney dedicata a tutti i suoi film e serie tv! Ecco cosa sapere:

Sei più un tipo da classici Disney o, magari, da live-action? Allora qui trovi pane per i tuoi denti:

Credits foto: disney.wikia.com

I primi passi della Pixar: George Lucas e Steve Jobs

Andando un po’ indietro nel tempo, il primo nome che compare nella storia della Pixar è George Lucas, già conosciutissimo per i suoi film di Star Wars. Infatti, proprio una divisione della sua casa cinematografica, la “Lucasfilm” decise di contattare un animatore, il famosissimo John Lasseter per iniziare a lavorare su alcune animazioni fatte al computer. Il progetto non andò benissimo perché i modelli elaborati da Lasseter erano poco flessibili, nulla ancora a che fare con i sinuosi personaggi marini di Nemo o il Woody di Toy Story.
Si lavorò quindi ad un miglioramento di questo corto, ricordato come The Adventures of André and Wally B. e si riuscì a convincere il pubblico, in particolare un curioso Steve Jobs che, spinto dal proprio spirito lungimirante, decise di acquistare la divisione computer della Lucasfilm e la battezzò con il nome di Pixar.
La neonata Pixar rimase nell’ombra fino al 1988 quando fu presentato un curioso corto di nome Tin Toy, che sicuramente vi suonerà familiare con il famosissimo Toy Story, erede proprio di questo corto (che vinse addirittura un Oscar!). Il lungometraggio di Toy Story-Il mondo dei giocattoli fu il primo vero e proprio film animato prodotto dai Pixar Animation Studios.

Pixar: l’unione con la Disney

Ora, vi chiederete, in tutta questa favola, quando arriva la magica Disney? In realtà la casa cinematografica aveva già collaborato con la Pixar per il primo film di Toy Story e collaborerà in occasione di tutti gli altri lungometraggi negli anni successivi al 1995, ma è nel 2006 che la accorpa pienamente dalla sua parte, inaugurando un sodalizio che negli anni si sta man mano fondendo, tant’è che la differenza fra i prodotti Disney e quelli Pixar diventa sempre più minima.

Film Pixar: l’elenco completo dei lungometraggi dal 1995 al 2010

  • Chi non ha mai pensato che i propri giocattoli prendessero vita durante la notte? Toy Story-Il mondo dei Giocattoli, del 1995 e diretto da John Lasseter, è il film perfetto per rivivere la propria infanzia e divertirsi insieme alle avventure di Buzz, Woody e i loro compagni andando “Verso l’infinito e oltre!”
  • C’è bisogno di diventare molto piccoli, microscopici, per entrare nel magico mondo di A Bug’s Life-Megaminimondo, uscito nelle sale nel 1998 e diretto da John Lasseter con la collaborazione di Andrew Stanton, i guai sono il pane quotidiano della formica Flik ma: “State tranquilli, la colonia è in ottime mani!
  • Dopo il successo del primo film, nel 1999, Pixar esce nelle sale con Toy Story 2- Woody e Buzz alla riscossa, questa volta diretto dal trio Lasseter-Unkirch-Brannon. Le avventure continuano, soprattutto quando il piano per salvare Woody inizia con “Io dico che dovremmo salire l’uno con l’altro, suonare al citofono e dire che dobbiamo consegnare una pizza”. Chi vuole scoprire come va a finire?
  • La città di Mostropoli è abitata da mostri. Tranquilli, non è un horror. Qui i veri mostri siamo noi umani! Monsters & Co. (2001, diretto da Pete Docter, David Silverman, Lee Unkirch) racconta come la vita tranquilla di Mike e Sully venga sconvolta dall’arrivo di un’orribile bambina, perché ricordate che a Mostropoli “non c’è nulla di più tossico e letale di un cucciolo umano. Basta un suo tocco e siete morti!”
  • Scendiamo sott’acqua, verso i colori splendenti della Grande Barriera Corallina, e tra un anemone e un altro incontriamo Nemo, Marlin e Dory. Alla Ricerca di Nemo esce nelle sale nel 2003 ed è diretto da Andrew Stanton e Lee Unkirch. Ricordate che per tutto il film non dovete fare altro che “Nuota, nuota, zitto e nuota, nuota e nuota e noi che si fa? Nuotiam!” (Senza farvi venire troppo il mal di mare!).
  • Nel 2004, Pixar indossa la maschera e la tuta da supereroe con Gli Incredibili. Una normale famiglia di supereroi diretto da Brad Bird. Amanti dei supereroi, per voi questo è il film ideale per sentirvi dotati di poteri anche nella normalità, perché come ci ricorda il piccolo Flash: “Tutti sono speciali, che sarebbe come a dire che non lo è nessuno”.
  • Tutti, almeno una volta nella vita, sognamo di raggiungere le velocità da brivido e correre su una pista con una bellissima macchina rosso fiamma. Saetta McQueen è l’eroe che fa per noi: “Velocità, solo pura velocità”. Nel 2006 esce al cinema Cars. Motori ruggenti diretto da Lasseter e Ranft.
  • Tour Eiffel, profumi di cucina di alto livello e un topo. Una triade strana? Non per il film Ratatouille (2007, diretto da Brad Bird e Jan Pinkava). Preparatevi con grembiule e spatola da chef per imparare tutti i trucchetti del talentuoso mini-chef Remi, e anche se non vi sentite all’altezza tranquilli, perché ricordate che “Il cibo trova sempre coloro che amano cucinare”.
  • Seguiteci fino all’anno 2805. Un viaggio in un futuro lontano, dove il piccolo robot Wall-E vive solo, in una Terra ormai colma di rifiuti. Questo è un viaggio introspettivo che non potete assolutamente perdervi, dovete solo, come dice Auto, “Seguire la mia direttiva”. Wall-E esce nel 2008 ed è diretto da Andrew Santon.
  • Preparate un fazzoletto sia per le risate che per le lacrime, questo film ne ha per ognuno. Impossibile non ricordare la casa volante legata a migliaia di palloncini colorati. Seguite Carl, Russel e un curioso animale, che a detta di Carl: “Quello è uno struzzo technicolor”. Up commuove il pubblico in sal nel 2009, diretto da Pete Docter e Bob Peterson.

Film Pixar: elenco completo dei lungometraggi dal 2010 al 2017

  • Non c’è due senza tre. Indovinato di cosa si parla? La saga di Toy Story non poteva di certo farsi mancare il terzo film per completare, per ora, una riuscitissima trilogia. Nel 2010 al timone di Toy Story. La grande fuga c’è il regista Lee Unkirch. Non fatevi ingannare dal “Orso simpatico che profuma di fragola”, perché qui i nostri eroi ne avranno delle belle!
  • Amanti dei motori, Pixar nel 2011, sotto la direzione di Brad Lewis e John Lasseter, propone la continuazione di Cars con Cars 2. Saetta MacQueen, Cricchetto e i loro amici sono pronti a spedirci nel mondo delle corse ricordandoci sempre che “Se gli altri non ti prendono sul serio, sono loro che devono cambiare, non tu”.
  • Stanchi delle solite principesse alla ricerca del principe azzurro? Ribelle. The Brave (2012, Brenda Chapman) fa per voi. Come dice Merida: “ Alcuni dicono che al destino non si comanda, che il destino non è una cosa nostra. Ma io so che non è così. Il nostro destino vive in noi, bisogna soltanto avere il coraggio di vederlo”.
  • Ritorniamo nella città di Mostropoli, precisamente alla Monsers University. Mike e Sulley indossano i panni da studenti per diventare spaventatori di professione. Credete che tutto filerà liscio come l’olio? Beh non vi tocca altro che vedere il secondo capitolo di Monsters & Co. Monsters University, uscito nel 2013 e diretto da Dan Scanlon.
  • Cosa ci frulla per la testa? Il film Inside Out (2015, Pete Docter) ci porterà nelle nostre menti, ci farà conoscere Gioia, Paura, Disgusto, Rabbia e Tristezza alle prese con una ragazza adolescente in crisi per i troppi cambiamenti che stanno avvenendo nella sua vita. La loro felicità quotidiana? Eccola: “Ottimo, oggi non siamo morti! Lo considero un successo senza paragoni!”.
  • Chi immagina cosa sarebbe successo se quel grande meteorite non avesse colpito la terra milioni di anni fa, provocando l’estinzione dei dinosauri? Il Viaggio di Arlo – esce nelle sale nel 2015, è diretto da Peter Sohn-  è la risposta a questa domanda in chiave film di animazione. Seguite il viaggio di un piccolo dinosauro e un cucciolo di uomo alla ricerca di chi sono e cosa diventeranno da grandi, perché anche se diversi a volte “Tu sei come me anche di più”.
  • Nuotatori e appassionati del mondo sottomarino? Credevate che la Pixar vi avesse lasciato all’asciutto? Per voi nel 2016 è uscito Alla ricerca di Dory – diretto da Andrew Santon e Angus MacLane, secondo capitolo di “Alla ricerca di Nemo”, per seguire un viaggio “indimenticabile… o quasi” insieme alla piccola Dory.
  • Dopo sei anni dall’uscita del secondo capitolo, anche per Cars si corona il sogno della trilogia. Nel 2017 è uscito Cars 3, con la regia di Brian Fee. Salite in macchina per questa nuova avventura con l’instancabile Saetta che questa volta però ha un nuovo piano: “Non sarai mai veloce quanto Storm…ma puoi essere più furbo di lui”.
  • Colori, Messico e musica sono gli ingredienti principali utilizzati da Lee Unkirch per raccontare un’avventura del tutto inaspettata che ha luogo durante la celebrazione del Dìa de Muertos. Coco è l’audace film della Pixar uscito nel 2017: canterete, ballerete e vi commuoverete nel viaggio di Miguel verso il mondo dei morti che gli servirà a ricordare che “Saremo anche diversi, ma niente è più importante della famiglia”.

 

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in Cinema e Serie Tv Vita Scolastica