Condividi
Happy Birthday a Venezia 76: tutto sul corto sugli hikikomori, come vederlo e interviste al cast
Condividi su

Happy Birthday a Venezia 76: tutto sul corto sugli hikikomori, come vederlo e interviste al cast

Di Alice Giusti
pubblicato il 05 settembre

Al Festival del Cinema di Venezia 2019 è stato presentato un corto sul delicato e poco conosciuto tema degli hikikomori. Nel cast Jenny De Nucci, Fortunato Cerlino e Achille Lauro. Noi di ScuolaZoo abbiamo seguito la presentazione del film con loro a Venezia 76: qui trovate tutti i dettagli.

Happy Birthday a Venezia 76: tutto sul corto sugli hikikomori, come vederlo e interviste al cast

Happy Birthday: cosa sapere sul film dedicato agli hikikomori presentato a Venezia 76

Alla Mostra del Cinema di Venezia 2019, tra i tanti film presentati, è emersa una piccola perla: il suo titolo è Happy Birthday, un cortometraggio prodotto da One More Pictures con Rai Cinema, prodotto da Manuela Cacciamani, che affronta il tema degli hikikomori, quei ragazzi che si rifiutano la società e le pressioni derivanti da questa e decidono di isolarsi all’interno della loro camera per mesi o anche anni. Un fenomeno poco conosciuto, sebbene in Italia si stimi ci siano circa 100mila casi, che ha portato il regista Lorenzo Giovenga a realizzare un piccolo film che vede protagonisti Jenny De Nucci, influencer molto conosciuta dai ragazzi, e Fortunato Cerlino, attore conosciutissimo per il suo ruolo in Gomorra, e con la partecipazione di Achille Lauro che ha curato la colonna sonora. Noi di ScuolaZoo siamo stati invitati come partner a Venezia 76 e abbiamo avuto la fortuna di intervistare il cast su questo bellissimo progetto e vedere in anteprima il corto.

happy-birthday-sara-hikikomori

Happy Birthday, il film sugli hikikomori: trama, cast e come vederlo

Happy Birthday è un corto di 15 minuti che si apre con una festa di compleanno, quella di Sara, che sembra trascorrere il party dei suoi sogni: vestita da Marylin Monroe, sua attrice preferita, per mano al suo bellissimo fidanzato, osserva la mega festa che è stata organizzata per lei, con tanto di personaggi che sembrano usciti da Capital City, amici, personalità eccentriche, gruppi musicali, ballerine e una grande torta di compleanno. Nel frattempo, il padre di Sara, svolge mansioni casalinghe con l’aiuto di un assistente vocale. Dietro, però, all’apparenza, si nasconde una verità molto diversa, che verrà a galla proprio quando Sara si trova di fronte alla torta di compleanno.

Un film che potrebbe essere tranquillamente una puntata di Black Mirror e che, sotto le sembianze di un quasi thriller, prende spunto per parlare di un disagio, nato in Giappone, che ormai ha una sua diffusione anche in Italia: gli hikikomori, infatti, si rifugiano in camera loro senza più andare a scuola, frequentare gli amici e addirittura parlare con i propri genitori. Il corto, inoltre, è stato realizzato grazie all’incontro con Hikikomori Italia, la prima associazione nazionale che si occupa di questo fenomeno. Per saperne di più, leggete qui:

Cast Happy Birthday: chi ha partecipato al progetto

Come accennato in precedenza, il film è stato realizzato da One More Pictures con Rai Cinema, per una produzione di Manuela Cacciamani. Il regista è Lorenzo Giovenga, 30 anni, che, quando ha sentito parlare del fenomeno hikikomori, ha subito pensato che fosse una tematica da approfondire per sensibilizzare grandi e ragazzi su un fenomeno che è rimasto, fino a oggi, ben nascosto ai più. Insieme a una regia di forte impatto emotivo, azzeccata è stata la scelta del cast:

Happy Birthday il film: 3 modi per vedere e vivere il film

Oltre alla tematica scelta, a colpire è anche il modo che è stato scelto per raccontarla. Happy Birthday, infatti, è un progetto transmediale, pensato per avvicinarsi al corto in modi totalmente diversi, innovativi e pensati per i ragazzi, che potranno vivere un’esperienza davvero emozionante. Happy Birthday, infatti, è disponibile in tre versioni:

  • cortometraggio lineare: in contemporanea alla proiezione ufficiale alla 76esima Mostra del Cinema di Venezia, avvenuta il 3 settembre,
    è stato lanciato in esclusiva su RaiPlay. Potete vederlo QUI. 
  • cortometraggio in Virtual Reality 360: è possibile anche vedere il corto sulla App Rai Cinema Channel VR, disponibile su App Store, Play Store e Oculus. È un modo per vivere quello che succede in modo totalmente immersivo, ma anche di scoprire in modo più approfondito il punto di vista del padre di Sara. Prepatatevi perché è un bel pugno nello stomaco (ma vi consigliamo assolutamente di vederlo).
  • social story per Instagram e Facebook: un terzo modo di raccontare la storia di Sara è tramite i social più utilizzati dai ragazzi.

(Foto Credits: Terry Gilliam – OneMore Pictures con Rai Cinema, produzione Manuela Cacciamani)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in Cinema e Serie Tv Vita Scolastica