Condividi
Chi è Joker? Fumetti, film e tutte le curiosità sul cattivo di Batman
Condividi su

Chi è Joker? Fumetti, film e tutte le curiosità sul cattivo di Batman

Di Chiara Greco
pubblicato il 04 ottobre

Quanto ne sai sul Joker? Scopri il personaggio più controverso dell’universo DC, come viene sviluppato nei fumetti e nei film e le curiosità sulle sue origini, prima di vederlo al cinema interpretato da Joaquin Phoenix.

Chi è Joker? Fumetti, film e tutte le curiosità sul cattivo di Batman

Il Joker: negli ultimi mesi non si sente che parlare di lui e dell’attesissimo film uscito in Italia il 3 ottobre e vincitore del Leone d’Oro a Venezia come miglior film in concorso. Di questo personaggio dell’universo DC esistono mille versioni. Quella originale è frutto della fantasia del fumettista Bill Finger e, successivamente, di Alan Moore, che gli fa vestire i panni del pagliaccio folle così come lo conosciamo oggi. Ricordate la strepitosa interpretazione di Heath Ledger ne Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan? Ora tocca a Joaquin Phoenix portare il testimone di questo personaggio folle e irascibile, maestoso e malvagio. Scopri con ScuolaZoo chi è il Joker, la sua versione fumetto, i film e le curiosità!

Se avete già visto il film, leggete anche:

joker chi è personaggio fumetti film

(Credits: @standard.co.uk)

Chi è Joker: le origini del cattivo più amato della DC

Il suo volto iconico, caratterizzato da un sorriso terrificante e occhi folli, è comparso per la prima volta nel 1951 nel fumetto “The Man Behind The Red Hood!, scritto da Bill Finger insieme a Lew Sayre Schwartz, George Roussos e Win Mortimer. Compare poi come Joker vero e proprio nel numero intitolato “The Killing Joke” di Alan Moore nel 1988. Joker è uno dei cattivi di Batman, forse il più amato per la sua pazzia e maestria nel prendersi gioco del mitico super eroe nero. In origine, Joker è un chimico con la passione del cabaret. Scarso successo e difficoltà economiche lo spingono ad associarsi ad una banda criminale, capitanata da un certo Cappuccio Rosso, che poi si scopre essere un insieme di poche persone che a turno lo interpretano per evitare di essere individuati dalla polizia. La gang di malviventi decide di fare il colpo più grande della loro carriera: la rapina ad una fabbrica di carte da gioco, vicino ad un impianto chimico. Prima di partire per mettere in atto l’agguato, però, Joker scopre che la moglie è morta a causa di un incidente domestico. Sconvolto e fuori di sé, Joker prende parte al colpo e ed è qui che incontra per la prima volta Batman, che sventa il colpo prima che questo vada a segno. Nella fuga, Joker cade in una vasca di liquami chimici: i capelli diventano verdi e il suo volto è sfigurato, la pelle è bianca mentre la bocca è distorta.

Quali sono i superpoteri di Joker?

In realtà non si tratta di un supercattivo con poteri sovraumani, come diversi personaggi della DC. È un uomo dotato della giusta dose di intelligenza e follia che lo rendono spietato e pericolossisimo per Gotham City. Essendo un chimico, le armi di Joker sono prevalentemente congegni ingegneristici strani, dotati di meccanismi esplosivi. Il suo asso nella manica è però un veleno inventato da lui stesso, capace di uccidere la vittima per soffocamento. Nel corso delle diverse storie, Joker diventa anche un abilissimo hacker. Successivamente diventa immune a tutti i veleni, compreso il terribile gas psicotico dello Spaventapasseri, quando subisce un altro incidente con degli agenti chimici. Al combattimento preferisce il corpo a corpo, usa diverse armi, come si è potuto ampiamente vedere nel film di Nolan.

Joker nei fumetti: evoluzione del personaggio

I fumetti hanno largamente raccontato le vicende di Joker, dai momenti di maggior successo tra i criminali di Gotham, fino a quelli di decadenza. Per via della sua instabilità psicologica, Joker viene sempre identificato come un cattivo a sé stante: è il nemico acerrimo di Batman ma anche tra le file dei cattivissimi della DC non è ben visto. È instabile e inaffidabile, tanto che anche i suoi colleghi non riescono a fidarsi di lui al 100%. Sviluppa un’ossessione verso Batman, una cattiveria immotivata visto che, prima dell’incontro alla fabbrica delle carte da gioco, non c’era stato alcun legame tra i due, a differenza di altri cattivi invece che si sono ritrovati a subire negativamente l’operato del Cavaliere Oscuro.

Film sul Joker: le versioni più amate dal pubblico e dalla critica

Un personaggio così complesso non poteva essere lasciato tra le pagine dei fumetti. Alcuni puristi in realtà avrebbero preferito non vederlo al cinema per paura di assistere ad una distruzione di un soggetto così particolare. Ma Joker ha fatto gola a diversi sceneggiatori e registi, che lo hanno inserito in diversi film sfidando la critica e il pubblico. Alcuni hanno fatto centro, altri un po’ meno. Ecco le versioni cinematografiche più famose, prima del Joker di Joaquin Phoenix:

  • Heath Ledger ne Il Cavaliere Oscuro: un’interpretazione magistrale che gli fece guadagnare l’Oscar postumo come miglior attore non protagonista. Il Joker di Nolan è folle, non si cura di nulla, ama il caos e l’anarchia. Ha un rapporto molto personale e controverso con Batman. È la versione più apprezzata dagli amanti dei fumetti, che lo hanno trovato molto fedele e accurato.
  • Il sorriso del Joker di Jack Nicholson, nel film di Batman diretto da Tim Burton, è diventato un’icona. Qui Joker, chiamato Jack (anche se il vero nome non viene mai detto nei fumetti), è un gangster che serve il boss di Gotham, Carl Grissom. Se il film di Tim Burton è stato un semi fallimento, questo Joker è molto piaciuto ai fan e alla critica.
  • Jared Leto ha avuto l’onore di interpretare il Joker all’interno del contesto Sucide Squad, un film sui cattivi dell’universo DC. La follia è l’elemento predominante del suo personaggio ma quello che colpisce di più in questa sua versione è l’attaccamento morboso e controverso al personaggio di Harley Quinn, con cui intrattiene una relazione molto contorta.

(Credits Copertina: dccomics.com)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in Cinema e Serie Tv Vita Scolastica